Pubblicita'
Pubblicita'

L’Euro Dollaro Lotta per non Sprofondare

Da:
Flavio Ferrara

Il cambio euro dollaro scende sotto il livello chiave 1,0900, registrando nuovo minimi settimanali mentre il dollaro americano trova il favore del mercato prima della chiusura settimanale.

Depositphotos_1800368_s-2019-6.jpg

In questo articolo:

Venerdì il prezzo dell’euro dollaro, dopo aver riacquistato provvisoriamente trazione positiva e recuperando parte delle perdite del giorno precedente, ha iniziato a perdere terreno, confermando il posizionamento sotto il livello chiave 1,0900.

Gli ultimi rilasci dell’Eurozona di giovedì non hanno quindi fornito quella forza necessaria al fiber per invertire la tendenza negativa di breve termine. Questi dati praticamente hanno indotto i trader ad anticipare le loro scommesse per il primo taglio dei tassi da parte della Banca Centrale Europea, pesando fortemente sul cambio, nonostante i funzionari della BCE hanno affermato che potrebbe essere troppo presto per ridurre i tassi di interesse.

I tori dell’euro dollaro sperano in Wall Street

Il presidente della FED di New York insieme a quella di San Francisco hanno respinto le aspettative di una rapida svolta nei tagli dei tassi e hanno lasciato la porta aperta ad un ulteriore inasprimento nel caso in cui i progressi sull’inflazione si fermassero.

Una situazione che, insieme all’umore prudente del mercato, sta fungendo da vento favorevole per il dollaro e che potrebbe trattenere i trader dal piazzare scommesse rialzista sull’euro dollaro. Inoltre, a pesare sul cambio ci sono anche i segnali economici contrastanti della Cina, anche se per ora gli investitori del cambio sono in attesa del discorso del presidente della FED Jerome Powell.

Dal punto di vista macroeconomico, si attende il rilascio dell’Indice ISM manifatturiero, con gli analisti che prevedono un dato migliore del mese precedente (47,6 vs 46,7), e che potrebbe portare a qualche opportunità long di breve termine sull’euro dollaro.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni euro dollaro

Grafico giornaliero euro dollaro

Al momento della scrittura il prezzo del fiber quota 1,0863, in ribasso dello 0,26% ed in via di confermare il movimento correttivo ribassista iniziato nella giornata di mercoledì dopo la falsa rottura del livello chiave 1,1000; manca veramente poco ad una chiusura settimanale sotto il livello annuale 1,0911.

A chiusura confermata, gli orsi probabilmente raggiungeranno in breve tempo il primo obiettivo ribassista rappresentato dal supporto 1,0850 che, se violato, porterà l’euro dollaro a raggiungere il livello chiave 1,0800 nelle primissime sessioni della prossima settimana. Monitorando questa specifica situazione, un ritorno degli orsi sarà contemplato solo con una chiusura settimanale sopra 1,0911, con il livello chiave 1,1000 che rappresenterà l’obiettivo del movimento long.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

Sull'Autore

Da sempre interessato alla finanza, ha dedicato gli studi nell'analisi tecno-grafica e nell'analisi fondamentale dei Mercati Finanziari.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicita'