Che cos’è il Foreign Exchange Market (Forex) e come si investe nel Forex

Guida iniziale per comprendere cos’è il Foreign Exchange Market, abbreviato forex: i meccanismi di funzionamento, come scegliere la giusta piattaforma e molto altro ancora.
Che cos’è il Foreign Exchange Market (Forex)
Trading forex

Proseguiamo la pubblicazione settimanale di guide dedicate al settore degli investimenti – al centro del presente articolo trovi i link alle precedenti guide –, occupandoci del mercato forex. Cos’è il foreign exchange market, a tutti noto come forex? Proseguendo la lettura scoprirai l’essenza di un mercato finanziario interessante e allo stesso tempo sfidante.

Vorresti diventare un trader freelance? Prima leggi la guida.

Cos’è il Foreign Exchange Market (Forex)?

Il Foreign exchange market, abbreviato Forex, è il mercato delle divise straniere emesse dagli stati a cui appartengono.

Il mercato delle valute estere è autonomo rispetto alle Borse, bisogna vederlo come un mercato finanziario unico e internazionale, in cui investitori, speculatori, ma anche semplici cittadini attraverso banche e altri servizi di cambio, effettuano il cambio di una valuta per un’altra.

A differenza delle Borse, dove azioni e materie sono acquistate e vendute indirettamente, nel Forex lo scambio tra valute avviene direttamente tra le parti – anche se a noi non sembra –, nel cosiddetto mercato over the counter (OTC).

Perché nasce il mercato del Forex

Il mercato del forex non va visto solo come un luogo di speculazione fine a se stesso, la sua origine è antica e la sua funzione nell’economia mondiale è fondamentale. Il foreign exchange market consente ai commercianti, alle aziende e ai singoli, di effettuare la compravendita di valute per agevolare lo scambio delle merci in ogni parte del mondo.

Come funziona lo scambio delle valute oggi

Non c’è dubbio che l’avvento dell’Informatica ha rivoluzionato il mercato degli scambi valutari, apportando al settore un enorme beneficio e il facile accesso praticamente a chiunque.

Le negoziazioni avvengono sul mercato interbancario, 24 ore al giorno, cinque giorni a settimana. Il mercato opera attraverso una infrastruttura informatica interbancaria di livello globale, in cui gli “hub” di snodo principali sono Londra, New York, Sydney e Tokyo, a copertura di tutti i fusi orari del mondo.

Per capire l’importanza di questo settore risulterà utile conoscere una cifra in particolare, il volume di scambi giornaliero è pari a 5 mila miliardi di dollari USA. Impressionante vero?

Dove si pratica l’attività di trading forex?

Intesa come attività professionale, diciamo da trader freelance, il trading forex si pratica principalmente su piattaforme di trading online, i cosiddetti broker online.

In realtà per trading forex si intende qualsiasi operazione di compravendita di valute, anche nel caso in cui ci rechiamo in banca per acquistare yen prima del nostro prossimo viaggio in Giappone.

Prima di fornire alcuni consigli su quali piattaforme di trading scegliere, è bene comprendere cosa è necessario conoscere degli investimenti in valute estere.

Cosa devo sapere prima di investire nel Forex

Come ogni forma di investimento, anche investire nel Forex ha i suoi rischi, anzi, possiamo ben affermare che sei in presenza di una delle forme di investimento con il rischio più elevato.

Detto questo, che potrebbe spaventare chi è alle prime armi, è anche vero che il Forex offre una delle opportunità di guadagno più ghiotte del panorama finanziario: sopra il Forex c’è solo l’investire in criptovalute.

Deve essere chiaro, prima di investire in valute straniere, che il settore ha delle regole e tali regole devono essere conosciute. Il Forex non è un centro scommesse, alla base ci sono regole di economia e di matematica ed anche di psicologia economica. Cimentarsi in questo settore è affascinante, quindi, ma richiede studio.

Per capirci, non basta leggere le analisi forex giornaliere fatte dagli analisti. Per quanto le analisi siano indicative e utilissime, esse devono servire solo come una prima base orientativa, il resto della strategia di trading deve basarsi sullo studio personale.

Le alternative al Forex trading

A questo punto, se ritieni che il forex trading non faccia al caso tuo, non finisce certo il mondo delle opportunità d’investimento.

Sono disponibili un’ampia serie di guide all’investimento tra cui scegliere quella a te più indicata:

Quale piattaforma di Forex scegliere?

Per quanto riguarda la piattaforma Forex da scegliere per l’attività di investimento nel Foreign exchange market, è bene sapere che non tutta l’offerta disponibile online è sicura.

Nel valutare la piattaforma di forex trading da scegliere è utile tenere in considerazione questi elementi:

  1. autorizzata dalle autorità governative europee: ad esempio la Consob per l’Italia;
  2. rispettosa delle normative europee e della direttiva MIFID II;
  3. possibilmente deve avere una sede o filiale all’interno dell’Unione Europea;

Ci sono molti altri elementi da valutare, alcuni sono anche di carattere tecnico come un sito web con certificato di sicurezza HTTPS installato, ma questo dovrebbe essere scontato.

Per chi non mastica lingue straniere è poi consigliato scegliere broker che non solo hanno il sito web in lingua italiana, ma anche l’assistenza clienti in italiano; ciò permetterà una esperienza di supporto senza frustrazioni in caso di problemi tecnici o di natura economica.

Cos’è il Forex automatico

Per Forex automatico si intende un software o uno strumento appositamente programmato per svolgere alcune attività di trading in autonomia rispetto all’intervento umano.

Non bisogna subito pensare ai robot di trading, perché tutte le piattaforme di trading hanno al loro interno degli automatismi di base, come ad esempio gli ordini impostati in base a un limite di prezzo grazie ai quali il trader può costruire una sua strategia, oraria o giornaliera, poi gestita in automatico dalla piattaforma forex.

Grazie ai limiti, infatti, il trader imposta a quale prezzo comprare e a quale prezzo vendere; nel caso della vendita le impostazioni automatiche sono utili in fase di guadagno per incassare il rendimento e in caso di perdita eccessiva di valore per evitare di perdere tutto l’investimento.

Il Forex come lavoro

Non sono pochi quanti vedono nel forex una opportunità di lavoro primaria, specialmente in assenza di altre possibilità. L’attività del trader è però una vera professione e se intendi intraprenderla dovrai porti nei suoi confronti con un atteggiamento da vero professionista.

Studio, studio e poi pratica e ancora studio, saranno il tuo pane quotidiano.

Concludendo

Concludiamo la guida al foreign exchange market (forex) senza la pretesa di aver dissolto tutti i tuoi dubbi, per questo qui sotto alcune domande e risposte proveranno a toglierti alcuni altri dubbi che potresti avere riguardo all’investimento nel mercato delle valute estere.

Domande e Risposte

Operare nel forex senza investire fondi personali è possibile?

Alcune piattaforme, in particolari periodi dell’anno, attivano speciali promozioni per attrarre nuovi trader. Talune promozioni offrono bonus economici di benvenuto, spesso però essi sono elargiti a fronte di un deposito stabilito. Il forex, in definitiva, non è un mercato di investimento dove si può pensare di guadagnare senza impiegare fondi personali.

Forex quando comprare e quando vendere?

Questa è la domanda a cui tanti cercano una risposta a cui non si può dare una risposta del tipo:

“compra alle ore X del giorno y e vendi alle ore z del giorno w”. Il forex si basa su regole, ma anche sul cambiamento improvviso della domanda e dell’offerta delle valute. A influire sulla domanda e l’offerta contribuiscono anche eventi improvvisi e non previsti.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker