FXEMPIRE
Tutti
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
11,550,542Confermati
536,445morti
6,531,107Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
James Hyerczyk

All’inizio della seconda giornata di testimonianze davanti al Congresso del presidente della Federal Reserve degli Stati Uniti, Jerome Powell, le azioni sono negoziate miste. Ieri, ha innescato un rally di rimbalzo nel dollaro statunitense e una mossa stabile negli indici azionari statunitensi dopo aver ribadito che l’economia degli Stati Uniti è sufficientemente forte da giustificare almeno due ulteriori innalzamenti dei tassi quest’anno e altri nel 2019.

Ancora più importante, pur riconoscendo la negatività dei dazi per l’economia globale, di per sé, in questo momento, non ha offerto alcun impatto specifico sull’economia degli Stati Uniti a causa della mancanza di dati sulla questione. La Fed è un’organizzazione dipendente dai dati e in realtà non fa parte del business della speculazione, quindi credo che Powell abbia avuto ragione nel fare un commento sui dazi nelle sue note Economics 101 e di riservare la speculazione agli economisti e analisti che continuano a fare riferimento alla retorica di Trump sul commercio come “rumore”.

Powell potrebbe aver cercato di dire che “i dazi sono qui, quindi dovrete affrontarli”. Inoltre, potrebbe aver insinuato che “avremo un panoramica più interessante quando o se il problema si presentasse nei dati economici”.

Questa settimana, le opinioni di altri oratori della Fed hanno utilizzato un tono simile nei confronti dei dazi e delle controversie commerciali. Ancora una volta, sembra che tutti stiano mandando lo stesso messaggio per quanto riguarda i dazi, ma in questo momento non offrono alcuna prova concreta di essere un freno per l’economia.

Tendo ad osservare l’azione di prezzo nei mercati del Tesoro per poter fare una vera valutazione dell’economia piuttosto che cercare di prendere una decisione finanziaria basata sulla politica o su ciò che Trump ha detto o fatto. Francamente, non so come qualcuno possa prendere una decisione commerciale basata sulle emozioni del Presidente. Alcuni analisti continuano a provare a rendere un problema del trading tutto ciò che dice o fa il presidente, ma non l’ho mai visto inserirsi in un sistema di trading.

Scoprirai di più sullo stato dell’economia osservando i rendimenti del Tesoro perché, a mio parere, gli investitori nel debito sono i più intelligenti del mondo. Quindi, finché i rendimenti continuano a salire, devo concludere che non ci sono grandi preoccupazioni riguardanti l’economia. Questo non significa che non ci saranno in futuro. E se vuoi farti un’idea di quando qualcosa di importante potrebbe colpire l’economia degli Stati Uniti, inizia a monitorare la curva dei rendimenti o gli spread sui mercati dei future.

Oggi, il rendimento del titolo del Tesoro a breve termine a due anni è salito al livello più alto in quasi un decennio. Questa notizia dovrebbe dimostrare la forza dell’economia americana, alleggerendo le preoccupazioni per le guerre commerciali. Quando diventano un problema, le notizie compariranno per prime nei mercati del debito.

Nel corso della giornata, i rendimenti a due anni si sono mossi in rialzo al 2,624%, il loro massimo dal 6 agosto 2008, prima che il tasso scendesse al 2,61%.

Pubblicita'
Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio