Cina alla conquista del mondo con la blockchain

La Cina alla conquista del mondo con la blockchain. Da un nuovo “ordine” finanziario interno parte la Rivoluzione blockchain cinese.
Fabio Carbone
Cina

La Cina che ha detto no alle criptovalute vietandole per legge nel 2017, la Cina che ha detto no alla raccolta di fondi attraverso le initial coin offering o assimilati, non ha mai detto no a blockchain, la tecnica sottostante al funzionamento del Bitcoin e di molte altre criptomonete.

Da inizio anno, infatti, in Cina sono stati registrati almeno 509 progetti e brevetti legati alla blockchain o più in generale ai sistemi distribuiti basati su ledger decentralizzato (o supposto tale). L’annuncio è stato pubblicato dal governo cinese sul sito www.cac.gov.cn, il quale è l’Ufficio centrale degli affari dedicati al cyberspace.

Secondo le informazioni a disposizione di Coindesk.com, i progetti riguardano in particolar modo il settore finanziario e l’integrazione della blockchain in servizi IT già esistenti.

La banca centrale cinese, poi, ha in fase di sviluppo lo yuan digitale che dovrebbe funzionare in linea di principio secondo le attuali conoscenze sui sistemi digitali con un registro distribuito. Non un vero sistema decentralizzato e pubblico, ma un sistema semi decentralizzato dove l’accesso è strettamente controllato e il controllo sull’intero sistema è gestito dal governo cinese. In poche parole lo yuan digitale “blockchain-based”.

La Cina, quindi, è attivamente coinvolta nello sviluppo dei sistemi distribuiti digitali e promette in questo filone di essere l’apripista a livello globale: altro che Facebook Libra.

La prima valuta a corso legale su DLT

Se parlare di blockchain nel caso dello yuan digitale potrebbe quasi configurarsi come “sacrilego”, è però vero che il sistema in fase di sviluppo nel centro di ricerca della banca centrale cinese farà uso di un un sistema distribuito non del tutto centralizzato. Prevedibile quindi l’uso di nodi certificati collocati presso le banche statali e private del Paese.

Un passaggio epocale bisogna ammetterlo e forse l’unico vero sistema in grado di azzerare la falsificazione del denaro e l’evasione fiscale.

Le ricadute non saranno poche sul piano dell’agire economico.

Il sistema finanziario cinese su “blockchain”

Union Pay, il processore di pagamenti cinese (il concorrente di Visa e Mastercard) lavora allo sviluppo del Blockchain Services Network (BSN) insieme ad altri partner tra cui China Mobile e lo State Information Center.

L’accesso a questa rete di servizio sarà possibile scaricando una semplice app sui sistemi Android o Apple iOS.

Facile immaginare l’uso dello yuan digitale per pagare l’acquisto di beni e servizi usando le carte Union Pay virtuali, oppure pagare il servizio di telefonia mobile.

Ma è l’intero sistema finanziario con falce e martello che sta lavorando alla “blockchainizzazione” dei sistemi finanziari tradizionali.

Come riporta Reuters, la banca centrale cinese ha autorizzato le banche commerciali del Paese a sviluppare le proprie applicazioni basate su protocolli blockchain. Una autorizzazione che apre nuovi scenari e possibilità.

La benedizione dell’imperatore

Sulla Rivoluzione blockchain cinese c’è la benedizione dell’imperatore Xi Jinping, il presidente più potente di Cina dopo Mao Zedong.

Il Paese asiatico ha distillato il progetto iniziale di Nakamoto riuscendo ad avvantaggiarsi delle caratteristiche di fondo della blocckhain per utilizzarle a suo vantaggio.

Chissà se gli Usa riusciranno a produrre un sistema altrettanto originale o se perderanno il treno dell’innovazione come da più parti si teme.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI