FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, Seguila Guida
Mondo
100,350,064Confermati
2,151,552morti
72,403,284Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Fabio Carbone
RCEP

Nonostante le limitazioni agli spostamenti imposti dalla pandemia, come programmato lo scorso anno, nasce in Asia la più grande area di commercio senza tasse doganali al mondo. Cina, ASEAN, Giappone, Corea del Sud, Nuova Zelanda e Australia, firmano il Regional Comprehensive Economic Partnership (RCEP).

In totale sono oltre 16 le nazioni dell’Asia-Pacifico che hanno firmato il trattato durante il summit svoltosi in forma virtuale il giorno 15 novembre 2020.

Con la firma del RCEP nasce una grande area di libero mercato che comprende 2,2 miliardi di persone, e che in termini di PIL mondiale vale il 30% (26,2 trilioni di dollari USA).

Per Dato Lim Jock Hoi, Segretario generale dell’ASEAN, “la firma dell’accordo RCEP è un evento storico in quanto sostiene il ruolo dell’ASEAN nella guida di un accordo commerciale multilaterale di questa portata, nonostante le sfide globali e regionali”, si legge nel comunicato stampa.

Per giungere a questo accordo sono stati necessari otto anni di negoziati, che in una prima fase prevedevano l’ingresso anche dell’India, che ha in seguito scelto una strada protezionista sentendosi minacciata dalla costituzione del RCEP e dall’area di libero mercato che ora costituisce.

Anche gli Stati Uniti d’America ne facevano parte grazie alla lungimiranza dell’ex presidente degli USA Barack Obama. Purtroppo per gli Stati Uniti, Donald Trump nel 2017 ha scelto la via del protezionismo, si è barricato in casa ed ha portato il suo Paese fuori dall’accordo.

I risvolti del RCEP

Secondo Cnbc, la firma del RCEP, che comprende come scritto anche la Cina, rafforzerà il ruolo di Xi Jinping nell’area, ponendo la seconda economia mondiale in una posizione privilegiata per l’espansione del suo mercato.

Il RCEP abbatte i dazi doganali in una vasta area che va dall’Asia del Sud-est, all’Oceania.

I prodotti cinesi non saranno più soggetti a dazi verso Australia, Nuova Zelanda, Giappone e l’area dell’ASEAN. Allo stesso tempo anche queste nazioni tra loro potranno vendere i loro prodotti senza dazi esportandoli verso tutti i Paesi che fanno parte del RCEP.

Pubblicita'

RCEP: Il multilateralismo vince

La firma, avvenuta a distanza, del RCEP segna la vittoria del multilateralismo sul protezionismo e sulle scelte di alcuni stati di fare da soli uscendo da Unioni e Accordi internazionali.

La strada che con la firma del RCEP l’Asia indica è quella dell’unità, del fare insieme.

Il RCEP è molto più di un abbattimento dei dazi doganali alla frontiera. L’obiettivo è di favorire la nascita di un’area economica con collaborazioni internazionali, sviluppo della supply chain internazionale con regole standardizzate e anche un “arbitro” internazionale che si occupa di risolvere le eventuali controversie tra gli Stati membri.

Come funzionerà il RCEP

L’accordo migliorerà l’accesso al mercato grazie all’eliminazione delle tariffe doganali sul 65% dei beni scambiati tra i Paesi partner del RCEP.

Inoltre il business viene facilitato e diventa prevedibile grazie al fatto che i Paesi tra loro adottano regole comuni e certe, che tutti rispettano perché firmate dai rispettivi rappresentanti di Governo.

L’obiettivo del RCEP è invogliare le imprese a investire con fiducia nel nuovo mercato regionale, dal momento che potranno confidare in regole trasparenti e valide per tutti gli attori.

Con il RCEP i firmatari confidano nella generazione di nuovi posti di lavoro, e la costruzione di una nuova catena di fornitura e dei servizi.

Il Regional Comprehensive Economic Partnership (RCEP) si compone di 20 capitoli, 17 allegati e 54 schede con impegni presi in materia di accesso al mercato, regole e discipline, oltre a impegni sulla cooperazione economica e tecnica.

Sono i prodomi di una nuova area economica che, se dovesse funzionare, potrebbe dare vita a una larga Unione di Stati.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI