Pubblicita'
Pubblicita'

Previsioni Prezzo Petrolio e Gas Naturale: Proseguono i Rialzi del Greggio WTI

Da:
Alberto Ferrante
Pubblicato: Mar 29, 2023, 06:41 GMT+00:00

Il prezzo del petrolio greggio WTI continua a essere scambiato in territorio rialzista, verso la resistenza di 75$. Il gas potrebbe invece presto stupire con un rimbalzo?

prezzo petrolio Depositphotos_5303516_s-2019

In questo articolo:

Il prezzo del petrolio greggio WTI ha proseguito a muoversi al rialzo, intercettando le resistenze intermedie previste nell’ultima analisi prima di avviare un apparente consolidamento in attesa del test della resistenza principale.

Il gas naturale, invece, si è portato verso nuovi minimi relativi a un passo dal supporto di 2 dollari. La situazione, già critica, si fa sempre più complessa: con un test del supporto principale, si aprirebbero due scenari contrapposti: da un lato, sarebbe possibile osservare un break-out ribassista sotto i 2 dollari, verso i minimi da oltre due anni; dall’altro, proprio questo test del supporto tondo potrebbe agevolare il tanto atteso rimbalzo rialzista.

Intanto, oggi al momento della scrittura, il petrolio greggio WTI passa di mano a 73,6 dollari al barile, mentre il gas naturale segna 2,14 dollari.

Previsioni sul prezzo del petrolio greggio WTI

Il petrolio greggio WTI potrebbe adesso proseguire all’interno di un canale più spiccatamente rialzista, con target finale rappresentato proprio da un nuovo test della resistenza a 75 dollari al barile.

Precisamente, il test potrebbe palesarsi già dopo la rottura delle resistenze intermedie imminenti a 73,8 e 74,2 dollari al barile, da cui potrebbe prendere piede una sensibile pressione ribassista.

Se il petrolio greggio WTI riuscirà a reggere tale spinta al ribasso, allora potremmo attenderci un’estensione dei rialzi, tramite accumulazione, alle soglie della resistenza a 75 dollari.

Il break-out rialzista sarebbe agevolato da notizie fondamentali macro provenienti dal mercato, ad esempio relative alla domanda cinese o alle possibilità di ripresa delle economie dell’Eurozona tra inflazione e possibile crisi bancaria. Non si esclude però l’avvio di un rally inatteso sopra i 75 dollari e verso i valori di 77,2 e 77,5 dollari al barile.

Al ribasso, invece, ipotizzando un arretramento delle quotazioni, il petrolio greggio WTI rientrerebbe in uno scenario bearish in caso di rottura del supporto di 70 dollari e conseguente capitombolo verso l’area tra i 65 e i 68 dollari al barile, sui minimi relativi.

Anche in caso di forte rimbalzo, non mi attendo ribassi oltre i 65 dollari, ma già un calo sotto i 70 dollari al barile potrebbe di fatto confinare le quotazioni in territorio ribassista ancora per diverso tempo.

Previsioni sul prezzo del gas naturale

Il prezzo del gas naturale ha testato i minimi di Febbraio e si mantiene ancora fortemente ribasssita, schiacciato sul supporto intermedio immediatamente precedente la livello tondo di 2 dollari.

Come più volte evidenziato, le prospettive di una ripresa “autonoma” del gas naturale appaiono assai scarse, mentre l’ipotesi di un rimbalzo proprio sul (o dopo) test del supporto a 2 dollari mi sembra più verosimile.

Infranta infatti una soglia tanto psicologica, caratterizzata da un valore tondo come quello di 2 dollari, il gas naturale potrebbe vedere, alternativamente, un nuovo e più ampio crollo, oppure un rimbalzo al rialzo.

In questo secondo scenario, potremmo attenderci un allungo verso i 2,8 o 3 dollari, ma non ritengo ci sia spazio per rialzi più ampi di così.

Certo, come già accennato in altre analisi, anche solo il raggiungimento di questi valori potrebbe quantomeno garantire la chiusura di un downtrend tanto grave come quello attuale e l’inizio di una fase di recupero verso target più ambiziosi.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

Sull'Autore

Dopo la laurea in Economia Aziendale a Catania inizia a scrivere per diverse testate, prevalentemente di cultura, tecnologia ed economia. Con stretto riferimento alla collaborazione con FX Empire, iniziata nell’Aprile del 2018, ha curato una rubrica su analisi di premarket in Europa, prima di concentrarsi su analisi tecnica di materie prime, cambi valutari e criptovalute.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicita'