Pubblicita'
Pubblicita'

JPY/USD: lo Yen in Probabile Zona-Reazione Contro USD, Atteso un Rimbalzo a 132.00

Da:
Federico Dalla Bona

USD/JPY a nuovi minimi da maggio 2022, ma la reazione odierna è molto significativa. Analisi e proiezioni aggiornate.

yen, jpy

In questo articolo:

Le quotazioni dello Yen giapponese stanno finalmente cercando oggi il rimbalzo nel cambio con dollaro USA. I prezzi avevano cominciato male la settimana, spingendosi fino a nuovi minimi a quota 127.221, sui valori più bassi registrati da maggio dello scorso anno. Successivamente è partito un tentativo di recupero, ancora in corso, che consideriamo piuttosto significativo sul piano tecnico, nonostante le sue dimensioni piuttosto trascurabili.

Su grafico a candele settimanali possiamo infatti constatare come il cross USD/JPY, dopo essere sceso di oltre il 16% dai massimi dello scorso ottobre, si sia portato in forte avvicinamento ad un’area densa di supporti “sensibili” in chiave di medio/lungo periodo. Si tratta della zona compresa fra 125.50 e 127.30, corrispondente grossomodo al luogo ove il mercato aveva generato una “vecchia” resistenza di lungo termine, a giugno del 2015.

L’importanza Della Reazione di Oggi

Il rimbalzo di oggi, intervenuto subito dopo il test del supporto, consente di ipotizzare la presenza di operatori che, in possesso di dollari, stanno piazzando ordini di riacquisto di Yen, per cominciare a prendere beneficio sul ribasso degli ultimi mesi.

Su grafico a barre da 30 minuti ci concentriamo in particolare sull’azione sviluppata dai prezzi nel corso di quest’anno. Sono visibili le dimensioni ancora esigue del tentativo di recupero in atto, recupero che, tuttavia, ha generato nuovi supporti a 127.15/127.55 ed a 125.50/125.90.

Entrambi i livelli costituiranno punti di probabile reazione in caso di nuovi arretramenti, in particolare fra oggi e giovedì prossimo, 19 gennaio.

Riferimenti Tecnici per JPY/USD

Le proiezioni indicano un obiettivo limitato per il momento alla prima resistenza “utile”, posta a 131.90/132.00. Ricordiamo che la tendenza di fondo va ancora ovviamente considerata ribassista, per cui, dopo il raggiungimento del target, dovremo attendere nuove informazioni dal mercato prima di aggiornare le analisi.

Il segnale tecnico è long su nuovi test dei supporti, in ogni caso da rilevazioni non superiori a 127.90. Evitiamo di acquistare Yen da rilevazioni superiori, per non rischiare un teorico stop sproporzionato rispetto al teorico beneficio.

Lo scenario tecnico descritto verrebbe stoppato solo dall’eventuale cedimento del secondo supporto, mediante una chiusura su grafico a 30 minuti inferiore a 125.50.

Mentre sono le 17.12 CET di lunedì 16 gennaio, lo Yen viene scambiato a 128.49 dollari, in rialzo del +0.50% su base giornaliera.

Sull'Autore

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicita'