FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, Seguila Guida
Mondo
100,358,687Confermati
2,151,658morti
72,411,474Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Fabio Carbone
Stati Uniti

Gli Stati Uniti si preparano a comminare ulteriori 4 miliardi di sanzioni all’Unione Europea attraverso dazi sui prodotti importati.

Le sanzioni sono una risposta diretta alla vicenda che riguarda i presunti aiuti di stato che Airbus riceverebbe rispetto alla statunitense Boeing.

L’ufficio del rappresentante commerciale americano, scrive Teleborsa, ha diffuso una nuova lista di prodotti europei che verranno colpiti dai nuovi dazi USA. Nella lista risultano anche prodotti italiani:

  • parmigiano;
  • provolone;
  • pasta;
  • olive;
  • salsicce;
  • prosciutti;
  • scotch whiskey.

La guerra commerciale quindi continua e lo scontro, che per ora si è fermato sul fronte USA – Cina dopo l’incontro tra Trump e Xi Jinping al recente G20 di Osaka, riprende sul fronte USA – UE.

I nuovi dazi saranno discussi il prossimo 5 agosto durante una audizione pubblica. La lista finale dei prodotti, fa sapere il dipartimento del Commercio statunitense, terrà conto del rapporto dell’organo di risoluzione delle dispute della WTO.

Ricordiamo che già in precedenza gli USA avevano imposto ad altre merci provenienti dall’Europa dazi pari a 11 miliardi, una cifra che gli Stati Uniti considerano il danno subito da Boeing per gli aiuti ricevuti da Airbus in Europa.

Potrebbe interessarti: pronto a Pechino l’aeroporto più grande del mondo.

Gli aiuti di stato UE ad Airbus

Gli aiuti di stato ad Airbus di cui qui si parla, è una vicenda che dura da circa 14 anni.

Tra gli Stati Uniti d’America e l’Unione Europea vi è una disputa che fu portata all’epoca all’arbitrato dell’Organizzazione mondiale del commercio (WTO).

A seguito delle valutazioni fatte dall’arbitrato, e dei calcoli che il WTO ha fatto sulle perdite subite dagli USA, l’amministrazione Trump ha deciso di passare ai fatti con sanzioni commerciali.

L’amministrazione Trump si dice disponibile ad eliminare i dazi all’UE, nel caso in cui cesseranno gli aiuti di stato ai grandi aerei civili che sono vietati dal regolamento del WTO.

Gli USA vorrebbero anche raggiungere un accordo con l’Unione Europea per chiudere pacificamente la questione, ma, appunto, chiedono prima la cessazione degli aiuti ad Airbus.

Pubblicita'

Ma secondo il WTO le cose non stanno come dice Trump

In realtà, l’arbitrato del WTO si è espresso a fine marzo 2019 dando ragione all’Unione Europea, poiché gli USA non hanno mai smesso di sostenere la Boeing.

L’Appellate Body del WTO, ha infatti sancito che gli USA forniscono aiuti di stato alla Boeing sotto forma di sgravi fiscali che ogni anno valgono ben 100 milioni di dollari USA.

La Boeing si era detta pronta a collaborare con il governo USA per rispettare le norme internazionali sulla concorrenza commerciale, ma l’amministrazione Trump non ha accettato la sentenza, infatti, la presa di posizione è stata dura: “Per anni, i governi europei hanno fornito sussidi ingenti ad Airbus che hanno superato di gran lunga qualsiasi sussidio fornito dagli Stati Uniti a Boeing”.

In definitiva l’arbitrato non ha risolto la disputa, anzi, ha innalzato il livello dello scontro che a questo punto non poteva che portare a un muro contro muro. Da qui la guerra commerciale a suon di dazi, che è sicuramente sempre meglio di una guerra combattuta con le armi, come si “preferiva” fare fino alla prima metà del “secolo breve” (il ‘900).

La guerra degli USA a chiunque leda i suoi interessi nazionali continua e tra i fronti aperti c’è anche l’India.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI