Notizie
Oro

L’Oro Continua a Muoversi in Rialzo, Ma Ancora Per Quanto Tempo?

2 mesi faDaColin First

I prezzi del metallo aurifero proseguono il loro andamento in rialzo confermando la tendenza di questa settimana a seguito dei rischi globali che continuano a dominare su tutti i mercati. Il mercato mostra qualche tensione per la nuova amministrazione che subentrerà negli Stati Uniti, non sapendo ancora cosa aspettarsi. Si spera che la situazione non sia così rigida, come è apparsa durante la campagna elettorale, confidando in un alleggerimento di alcune prese di posizione politiche assunte nel corso di tale campagna. Se ciò accadesse, risulterebbe favorevole per i mercati in generale; tuttavia, questo non è ancora accaduto e resta da vedere come il nuovo Presidente si muoverà all’interno del proprio incarico. C’è anche da considerare il procedimento della Brexit che rimane tuttora rischioso e confuso. Tali rischi globali generano uno spostamento dei fondi dagli strumenti di mercato più rischiosi, quali i titoli azionari, verso beni più sicuri quali l’oro e ciò è quanto abbiamo visto durante la scorsa settimana. Tuttavia, è probabile che l’oro raggiunga presto un punto cruciale intorno ai 1200$ e a quel punto l’azione del prezzo determinerà la tendenza nel breve e medio periodo. Continuiamo a ritenere che la mossa in rialzo del metallo prezioso sia una pura correzione dell’andamento ribassista, che riprenderà il proprio corso non appena il rafforzamento del dollaro statunitense riprende piede.

Ieri i prezzi del petrolio sono crollati di nuovo a seguito dei dati che hanno rivelato che l’accordo tra i produttori petroliferi, teso a una riduzione delle estrazioni, non ha prodotto i risultati sperati. Sebbene sia l’OPEC che i Paesi non aderenti al cartello facciano del loro meglio per rispettare l’accordo, abbiamo potuto vedere che l’esclusione dell’Iran e del Nord America ha permesso a questi ultimi di sfruttare tale opportunità per incrementare la propria produzione, incontrando una buona domanda, quindi i prezzi del combustibile non hanno fatto molta strada. Tale situazione ha deluso i trader, e di conseguenza il mercato, determinando così il calo dei prezzi del combustibile negli ultimi due giorni. Guardando alla giornata odierna, più tardi saranno resi noti i dati relativi alle scorte di greggio negli Stati Uniti e questa sarà una chiave che avrà un ulteriore impatto sui prezzi petroliferi.

Anche i prezzi dell’argento continuano il proprio percorso in rialzo, in linea con i prezzi auriferi, e sembra che questo metallo abbia ancora qualche possibilità per mostrare qualche ulteriore aumento nel breve termine ma, nel lungo periodo, ci aspettiamo che l’argento si avvii verso una fase di correzione dei prezzi, come ha fatto l’oro.

FX Empire - la società, i dipendenti, le società sussidiarie e i soci non sono da ritenersi responsabili né individualmente né congiuntamente rispetto a ogni eventuale perdita o danno derivante dall'utilizzo delle informazioni fornite da questo sito. I dati contenuti in questo sito non sono necessariamente forniti in tempo reale né sono necessariamente corretti.
FX Empire potrebbe ricevere un compenso da parte delle società presentate sul network.

Tutti i prezzi qui presenti sono forniti da intermediari finanziari (market maker) e non fanno direttamente riferimento alle borse. Per questo motivo le quotazioni potrebbero non essere accurate e potrebbero discostarsi dal prezzo di mercato effettivo. FX Empire non assume su di sé responsabilità alcuna rispetto a eventuali perdite derivanti dall'utilizzo dei dati forniti.