FXEMPIRE
Tutti
Ad
Pubblicita'
Pubblicita'
Fabio Carbone
Aggiungi ai segnalibri
janet yellen

Che Janet Yellen, segretaria al Tesoro dell’amministrazione USA di Joe Biden, non fosse amica delle criptovalute lo aveva già fatto capire durante il suo primo discorso al Congresso.

Ma questa volta le sue parole hanno trovato una più vasta eco, sponsorizzate in tutto il globo anche dai quotidiani economici e non che, diciamocelo, non fanno certo il tifo per le criptovalute.

La Yellen ha detto che le criptovalute come il bitcoin sono asset inefficienti nel condurre transazioni e che sono altamente speculative.

Ora, forse la Yellen non ha mai avuto bisogno nella sua vita di fare un bonifico internazionale o di spostare denaro da un capo all’altro del mondo e quindi non sa (ma secondo me finge) che un bonifico internazionale costa anche 25-30 dollari e più, a cui spesso si aggiungono ulteriori commissioni se va poi effettuato il cambio valutario.

Queste sue parole, secondo alcuni analisti, hanno comunque portato alla caduta del bitcoin che ha trascinato con sé il resto dei crypto asset.

Ma secondo altri anche le parole dei giorni scorsi di Elon Musk, il quale aveva argomentato su Twitter che anche secondo lui bitcoin ed ethereum hanno un prezzo alto, avrebbero causato poi il crollo del prezzo sceso sotto i 46 mila USD.

Come stanno davvero le cose

Come spiega il Coindesk, non sono le notizie ad aver fatto crollare il prezzo del bitcoin che attualmente viaggia sui 50 mila USD ed è in risalita del +1,115, ma il fatto che in breve tempo abbia fatto una veloce, troppo veloce corsa verso l’altro.

Le prese di profitto sono quindi, quasi naturali. Era già avvenuto a gennaio dopo l’impressionante rally da 29 mila USD a 40 mila USD.

Il mercato delle criptovalute è in netta ripresa quest’oggi dopo quello che possiamo definire un “take profit time”.

Binance coin (BNB) è di nuovo in positivo del +12,35%, ether (ETH) è in positivo del +4,91% e polkadot (DOT) guadagna quest’oggi il +4%.

Pubblicita'

Le criptovalute sono speculative, questo è vero

Chi segue il settore delle criptovalute da qualche anno, è consapevole che si tratta di una classe di attività speculativa. Questo è vero, ma è anche vero che essendo un settore abbastanza recente, non vi è tutta quella liquidità che si trova in mercati già più rodati e consolidati.

Nel comparto delle criptovalute 100 BTC venduti possono quindi fare la differenza e innescare dei movimenti di prezzo verso il basso significativi.

Tuttavia la notizia che Square ha comprato ulteriori 170 milioni di dollari in bitcoin non fa altro che confermare l’opportunità che alcuni investitori hanno colto da questo “take profit time”.

Chi ha venduto per incassare profitti, ha probabilmente anche comprato successivamente ed a un prezzo più conveniente.

L’esempio di Square è chiaro, l’annuncio dell’acquisto è avvenuto giusto ieri sulla caduta del prezzo di BTC. Hanno comprato 3.318 bitcoin, che si sono così aggiunti ai 50 milioni di investimento fatti a dicembre 2020. Hanno cioè investito quasi il quadruplo di fondi rispetto a dicembre.

Con buona pace di Janet Yellen.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

DISCLAIMER IMPORTANTE
Il contenuto fornito su questo sito web include notizie generiche e pubblicazioni, le nostre analisi, opinioni personali e contenuti forniti da terze parti, che sono intesi solo per scopi di istruzione e ricerca. Non costituisce e non dovrebbe essere letto come raccomandazione o consiglio a intraprendere qualsiasi azione, inclusi investimenti o acquisti di qualsiasi prodotto. Prima di prendere qualsiasi decisione finanziaria, dovresti effettuare le tue proprie valutazioni, applicare la tua discrezione e consultare solo i soggetti competenti di tua fiducia. Il contenuto del sito web non risulta diretto personalmente a te e noi non possiamo tenere in considerazione la tua situazione finanziaria e i tuoi bisogni. Le informazioni contenute in questo sito non sono necessariamente fornite in tempo reale né risultano necessariamente accurate. I prezzi qui riportati potrebbero essere forniti da market makers e non dalle borse. Qualsiasi operazione di trading o altra decisione finanziaria che farai ricadrà sotto la tua piena responsabilità e non dovresti affidarti completamente a nessuna informazione fornita in tutto il sito. FX Empire non offre nessuna garanzia riguardante le informazioni contenute nel sito e non si può assumere alcuna responsabilità per qualsiasi perdita finanziaria di trading che puoi patire per esserti affidato a qualsiasi informazione contenuta in questo sito. Il sito web può includere pubblicità e altri contenuti promozionali e FX Empire può ricevere un compenso da terze parti in relazione al contenuto. FX Empire nono appoggia le terze parti, non raccomanda l'utilizzo di alcun servizio e non si assume la responsabilità per qualsiasi utilizzo di servizi o siti web forniti da terze parti. FX Empire e i suoi dipendenti, agenti, filiali e associati non sono responsabili e non dovrebbero essere ritenuti tali per alcuna perdita o danno risultante dal tuo utilizzo del sito o dal tuo affidamento sulle informazioni fornite su questo sito.
DISCLAIMERS DI RISCHIO
Questo sito include informazioni sulle criptovalute, contratti differenziali (CFDs) e altri strumenti finanziari, e sui brokers, le borse e altre entità che effettuano trading in questi strumenti. Sia le criptovalute che i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere il proprio capitale. Dovresti considerare attentamente se comprendi il funzionamento di questi strumenti e se puoi permetterti di sostenere il rischio elevato di perdere il tuo denaro. FX Empire ti incoraggia a effettuare le tue ricerche personali prima di effettuare qualsiasi decisione d'investimento, e di evitare di investire in qualsiasi strumento finanziario di cui tu non abbia una comprensione completa sul funzionamento e sui suoi rischi.