Il Genero di Erdogan è il Nuovo Ministro dell’Economia in Turchia: la Lira Turca Subisce un Altro Duro Colpo 

Erdogan, adesso titolare dei poteri esecutivi e giudiziari in Turchia, ha rimosso il termine di durata della carica e ha nominato come Ministro dell’Economia il genero Berat Albayrak. I mercati ricominciano a temere i riflessi della politica monetaria di Erdogan e la lira turca crolla nuovamente, senza però perdere completamente, almeno per adesso, il suo fascino.
Alberto Ferrante
Turchia Erdogan Lira

Il 24 Giugno l’87% dei turchi aventi diritto si sono recati alle urne per consacrare il regno di Erdogan, che ha vinto le elezioni al primo turno con il 52,5% dei voti.

Si è trattato delle prime elezioni dopo il referendum che ha segnato il passaggio della Turchia da un sistema parlamentare a un sistema presidenziale. Così, Erdogan, dopo 15 anni al governo, ha acquisito definitivamente i poteri esecutivi e giudiziari.

Dopo il giuramento tenutosi questo lunedì, il leader turco si è affidato l’onere di nominare il governatore della banca centrale e ha rimosso, come temuto, il termine dei 5 anni di durata della carica, senza ancora pronunciare la nuova scadenza.

I mercati finanziari avevano già subito il colpo negli scorsi giorni, ma la novità delle ultime ore potrebbe avere conseguenze ancor più gravi.

La speranza era quella che il presidente formasse un governo di tecnici non estremamente ostili nei confronti dell’Europa e dei mercati, ma la scelta di Erdogan per il Ministero dell’Economia è ricaduta sul genero Berat Albayrak, precedentemente alla guida del Ministero dell’Energia.

Così, il vice-premier Mehmet Simsek e l’ex Ministro delle Finanze Naci Agbal, dalla politica pro-business e liberale, sono stati sostituiti da un volto già da tempo osteggiato, per via del possibile nepotismo.

Tra gli altri grandi nomi, spiccano quelli del vicepresidente Fuat Oktay, ex dirigente di Turkish Airlines, Mevlut Cavusoglu riconfermato agli Esteri, Suleyman Soylu agli Interni e Abdulhamit Gul alla Giustizia, tutti alquanto vicini agli ideali del leader.

Le aspettative dei mercati, che speravano nella riconferma dei pochi volti turchi meno ostili, sono state quindi deluse, e le prospettive future tornano a tingersi di nero.

L’economia turca, caratterizzata da un forse eccessivo populismo e da politiche monetarie e fiscali alquanto accomodanti, sta vedendo un ritorno all’inflazione, pari al 12% su base annua, e in irrefrenabile salita.

Secondo il parere degli esperti, le principali difficoltà della Turchia sono riconducibili alla Banca Centrale Turca, che non è riuscita a raggiungere gli obiettivi prefissati di anno in anno e la cui indipendenza è stata a più riprese messa in dubbio.

Adesso, con le novità introdotte dal Presidente, prima tra tutte la già citata nomina del Governatore della banca centrale, difficilmente l’istituto potrà formulare una ricetta di politica monetaria in grado di contrastare l’inflazione.

A ciò si aggiunge un deprezzamento della lira turca del 25% dall’inizio dell’anno e un eccessivo deficit delle partite correnti, pari a circa 55 miliardi di dollari. Quest’ultimo è direttamente imputabile alla contrazione degli investimenti stranieri a causa dei recenti mutamenti politici. Se si considerano le nuove riforme fiscali americane e il mutato contesto globale, anche la quota di capitali di fondi stranieri mostra una contrazione. Inoltre, le riserve di valuta straniera si sono sensibilmente ridotte, avvicinandosi a quota 80 miliardi di dollari.


Articoli Suggeriti 


E le riforme annunciate nel corso della campagna elettorale, tra cui spicca la politica economica volta alla crescita e alla guerra contro i tassi di interessi, non fanno ben sperare.

Intanto, la lira turca ha reagito alla nomina del nuovo Ministro dell’Economia con la più grande caduta dal golpe del 2016, e oggi perde il 2,18% contro l’euro; gli investitori locali hanno però venduto circa 700 milioni di dollari spingendo la ripresa della moneta.

Nonostante ciò, la lira turca è ancora considerata una delle valute dei Paesi emergenti con i più alti rendimenti, pari a quasi il doppio rispetto alla media.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI