FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, Seguila Guida
Mondo
93,844,312Confermati
2,009,066morti
67,026,406Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Fabio Carbone
Binance

Tutti ricorderanno i 7 mila bitcoin rubati all’exchange di criptovalute Binance, il più grande per volumi giornalieri del panorama. Così come tutti ricorderanno la folle idea di CZ (Changpeng Zhao, Ceo di Binance) di riscrivere i blocchi di Bitcoin per cancellare il furto per sempre.

Ebbene la follia non è terminata, perché gli hacker si prendono gioco di Binance in questi giorni, affermando attraverso canali Telegram anonimi di essere in possesso dei dati sensibili degli utenti. Dati che sarebbero stati rubati insieme ai BTC, il 24 febbraio 2019.

Il Coindesk.com, riporta che per oltre un mese i suoi giornalisti avrebbero avuto ripetuti contatti con un certo Bnatov Platon, che sarebbe l’autore del canale Telegram dove sono state pubblicate immagini che mostrano i dati sensibili degli utenti di Binance.

Il quotidiano di settore ha investigato approfonditamente la questione, ha fatto analizzare le foto da un servizio di analisi forense per capire la veridicità delle foto ed ha appurato che alcune foto sono state modificate.

Tuttavia Coindesk ha contattato alcuni degli utenti caduti vittima del presunto KYC hack, e questi avrebbero confermato con dati evidenti di essere clienti Binance e quei dati sono proprio i loro. Addirittura uno di tali clienti avrebbe mostrato ai giornalisti di Coindesk lo storico dei contatti intercorsi via email tra questi e Binance.

Il KYC hack è solo un gioco per screditare Binance?

L’elemento chiave su cui concentrare l’attenzione è il canale attraverso cui è avvenuto il furto dei dati personali di questi utenti.

I clienti, infatti, riferiscono di avere ricevuto comunicazioni attraverso un indirizzo email con dominio binance.zendesk.com.

Era realmente una mail ufficiale di Binance, o piuttosto una fasulla email che richiedeva agli utenti i dati per poter carpire loro informazioni riservate?

La procedura di riconoscimento del cliente (KYC), avviene direttamente in piattaforma e non via email. I nuovi utenti sono invitati a caricare copia digitale del documento direttamente sul sito web, attraverso una procedura standard.

La richiesta di documentazione via email appare quindi come insolita e avrebbe dovuto destare qualche sospetto, ma non tutti ne sono consapevoli.

In conclusione, con molta probabilità siamo di fronte a un tentativo “estivo” di screditare Binance, o di farsi un po’ di pubblicità. O peggio ancora un tentativo di manipolare il prezzo del bitcoin per specularci sopra, dal momento che notizie come queste creano sempre una gran volatilità sui mercati delle criptovalute.

Pubblicita'

La risposta di Binance e di CZ

Con un post pubblicato sul blog Binance ufficiale, l’exchange conferma che un individuo ignoto si è presentato anonimamente per estorcere 300 BTC in cambio del silenzio sui dati e sulle foto di 10 mila presunti clienti dell’exchange stesso.

Binance ha rifiutato l’estorsione e ha avviato verifiche interne per capire se tali foto siano effettivamente state rubate dal sistema di terze parti usato per la raccolta dei dati KYC.

L’exchange afferma che c’è discrepanza tra le foto in loro possesso e quelle pubblicate dal presunto hacker. Non c’è, sulle foto diffuse via Telegram, il watermark digitale stampato dai sistemi Binance.

Cosa significa, che con molta probabilità siamo in presenza di un gran polverone crypto estivo organizzato per attirare l’attenzione e tentare di fare un po’ di soldi.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI