FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
43,004,049Confermati
1,155,558morti
31,709,367Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Fabio Carbone
fca

L’automotive elettrico si presenta come una svolta per il settore dell’automobile, almeno in apparenza. FCA Group ha raggiunto la piena occupazione negli stabilimenti di Torino Mirafiori e Agap Grugliasco con l’avvio della produzione della Fiat 500E, ed anche del veicolo commerciale Ducato e della Maserati Ghibli Hybrid attualmente in fase di lancio.

L’avvio a pieno regime della produzione di autovetture elettriche non solo fa rientrare dalla Cig gli operai dipendenti del gruppo automobilistico, ma spinge verso l’assunzione di nuove professionalità altamente qualificate.

Pubblicita'

20 i nuovi apprendisti da assumere che si aggiungeranno ai 50 già in fase di inserimento. Inoltre sono in arrivo 8 ingegneri necessari per i ruoli tecnico specialistici legati al lancio dei prodotti elettrici, hanno scritto i sindacati. In totale gli specialisti ricercati sono 100 si legge in un comunicato di FCA Group di febbraio 2020.

Questi obiettivi si aggiungono al centro di assemblaggio di batterie (Battery Hub) e al recente progetto Vehicle-to-Grid di FCA inaugurato pochi giorni fa e che si preannuncia come il più grande al mondo.

Auto elettriche diventano obiettivi politici

E che l’auto elettrica possa essere il rilancio della produzione di veicoli e favorire l’occupazione, trova un importante appoggio anche da parte della politica.

Il Regno Unito ha come obiettivo bandire la commercializzazione di auto con motori a combustibili fossili entro il 2040. Tuttavia secondo recenti indiscrezioni Boris Johnson sarebbe intenzionato a ridurre l’asticella portandola al 2030, con un piano di stimolo forte dell’economia interna per fare fronte alla doppia crisi: Brexit e covid-19.

Ma non è solo il Regno Unito a puntare su questo ambizioso obiettivo, anche la Norvegia estrattore di petrolio punta all’elettrico al 100% addirittura entro i prossimi cinque anni (2025).

Mentre Germania, Paesi Bassi e Irlanda puntano al raggiungimento di tale obiettivo, zero auto a combustibili fossili prodotte, entro il 2030.

Tornando al Regno Unito, qui l’attuale governo, forte del suo recente mandato elettorale, ha tutte le carte in regola per fare della nazione un territorio carbon free entro il 2050. Il ministro per le Imprese, l’Energia e la Crescita, Kwasi Kwarteng, è un forte sostenitore dell’obiettivo zero emissioni entro il 2050.

Il Regno Unito potrebbe essere tra le prime nazioni a dichiararsi totalmente indipendente dal petrolio e dai combustibili fossili.

Pubblicita'

Le grandi città disinvestono dalle società inquinanti

12 grandi città di tutto il mondo hanno firmato mercoledì 23 settembre la dichiarazione C40, con cui si impegnano a disinvestire dai combustibili fossili e ad investire in un futuro più sostenibile.

Per l’Italia c’è la Milano di Giuseppe Sala, la Londra di Sadiq Khan, la New York City di Bill de Blasio, a cui si aggiungono Berlino, Bristol, Città del Capo, Durban, Los Angeles, New Orleans, Oslo, Pittsburgh e Vancouver.

Queste società disinvestiranno dalle società di combustibili fossili, spostando le proprie risorse finanziarie su asset green.

Il sostegno alla finanza verde di queste città è per ora simbolica e va tradotta nella pratica, ma apre la strada a strategie di investimento per economie urbane ove le parole equità e sostenibilità ambientale giocheranno un ruolo essenziale.

L’obiettivo è anche quello di migliorare la resilienza delle città nei confronti di future crisi come quelle che potrebbero innescare i cambiamenti climatici in atto.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI