Crolla tutto! Le materie prime trascinano giù l’azionario

Il petrolio e le materie prime in generale realizzano grosse perdite quest’oggi a causa della forza del dollaro, trascinando con se l’azionario mondiale, già scosso dalla geopolitica
Armando Madeo

Alle 18:00 ora italiana di questo stravagante Mercoledì 15 Agosto, con i desk italiani chiusi per festività, si fa fatica a trovare qualcosa che si salvi dall’ondata di vendite che è piombata sui mercati azionari e sulle commodities. Una serie di dati USA positivi hanno mostrato una economia americana più che in salute, con i consumatori americani che hanno aumentato la spesa. Le vendite al dettaglio per il mese di Luglio sono aumentate più di quanto ci si aspettava e ciò ha portato ad un rafforzamento del dollaro americano contro le principali valute mondiali; il dollar index è ora a 96,7 punti base dopo aver sfiorato i 97 punti, cosa che non accadeva da Giugno del 2017.

Le materie prime quotate in dollari hanno così subito un fuoco incrociato da parte degli operatori di mercato, in un sell off generale che ha coinvolto i mercati energetici, quello dei metalli e gli agricoli. Il petrolio perde oggi a NY oltre i quattro punti percentuali, complici anche i dati EIA che hanno visto confermate le attese del report di ieri dell’API con una build molto forte di deposito di crude oil.

La caduta del petrolio ha così attivato un domino che ha portato a grosse vendite anche sull’azionario americano, con il Dow, il Nasdaq e lo S&P che perdono oltre il punto percentuale.

Le azioni statunitensi hanno fatto il loro peggior giorno in due mesi, unendosi ad un ampio calo delle azioni globali, mentre i guadagni deludenti del gigante cinese Tencent Holdings Ltd. hanno agitato le azioni tecnologiche ed il crollo delle materie prime ha gravato sui produttori di risorse. Il greggio è sceso sotto i  65 dollari al barile dopo il rapporto EIA secondo cui le scorte americane sono aumentate al livello più alto da marzo 2017.

L’indice S & P 500 è sceso per la quinta volta in sei sessioni e il Dow Jones Industrial Average ha perso quasi 300 punti, ovvero oltre l’1%. Le forti cifre di vendita al dettaglio hanno fatto poco per ammorbidire gli investitori, dato che la Macy’s Inc. è crollata del 12 percento, la maggior perdita da maggio 2017, nonostante le sue aspettative . Il primo calo degli utili di Tencent in almeno un decennio ha fatto vacillare le azioni dei mercati emergenti e reso l’indice Nasdaq 100 il peggiore tra i benchmark statunitensi.

“I titoli tecnologici stanno ridimensionando i mercati”, ha affermato Naeem Aslam, chief market analyst di TF Global Markets UK a Londra. “Stiamo vedendo gli investitori diventare più preoccupati per la geopolitica”.

I produttori di materie prime hanno trascinato in basso le azioni europee mentre il rame e lo zinco sono scesi ai livelli più bassi in più di un anno. In Turchia, la lira ha guadagnato dopo che il regolatore bancario nazionale si è mosso per scoraggiare le vendite allo scoperto della valuta. Mentre le attività della nazione si sono stabilizzate, altre valute dei mercati emergenti hanno continuato a cedere mentre il presidente Recep Tayyip Erdogan ha intensificato una faida diplomatica con il suo omologo statunitense Donald Trump con una serie di nuove tariffe all’importazione.

“Penso che non abbiamo ancora visto il peggio”, ha detto Peter Tchir, responsabile della strategia macro di Academy Securities, su Bloomberg Television. “Abbiamo appena iniziato a vedere un effetto a catena. Penso che questo sia veramente l’occhio del ciclone e avremo un altro giro di debolezza dei mercati emergenti. “
Altrove, Hong Kong è intervenuta per difendere il suo ancoraggio al dollaro per la prima volta in tre mesi dopo che la valuta locale è scesa a la parte debole della sua fascia commerciale. Il petrolio è diminuito con l’aumento delle scorte e con l’aumento della produzione della Libia . Diversi mercati, tra cui Polonia, Italia e India, sono stati chiusi per una vacanza.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker

IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI