FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
33,999,269Confermati
1,015,113morti
25,251,696Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Alberto Ferrante
Vertice UE
European Union Flags

Nella seconda settimana di Luglio 2020, l’Europa dovrà misurarsi con numerosi market movers che potrebbero riuscire a confermare l’ottimismo degli investitori dopo una prima settimana poco movimentata.

La minaccia del Coronavirus resta difatti il principale fattore di incertezza, soprattutto considerando i dati sui contagi che non accennano a diminuire fuori dall’Europa.

E’ notizia recente che da inizio anno l’agenzia di rating Fitch ha declassato già 33 Paesi, con un downgrade di proporzioni enormi, un caso mai verificatosi in passato.

Christine Lagarde, la Presidente della BCE, ha invece reso noto pochi giorni fa che sarà mantenuta una politica monetaria accomodante, per affrontare al meglio la serie di “cambi strutturali” che potranno avere un forte impatto sull’inflazione.

Secondo Lagarde, inoltre, “l’epidemia cambierà profondamente la struttura della nostra economia, porterà anche a un aumento delle diseguaglianze”.

Su cosa puntare gli occhi questa settimana

Il prezzo dell’oro ha continuato nelle precedenti settimane la sua corsa, raggiungendo un nuovo livello di stabilità intorno ai 1770 dollari l’oncia. Le spinte rialziste non mancano, ma le fluttuazioni di prezzo sono chiaramente molto collegate all’andamento dei mercati azionari.

Quanto al petrolio, il Wti ha superato i 40 dollari al barile e il Brent continua ad avvicinarsi alla nuova resistenza di 43 dollari. Alcune dichiarazioni provenienti dalla Russia circa l’allentamento dei tagli ad Agosto, se avallate da altre fonti, potrebbero certamente impattare a lungo sul prezzo.

Il cambio EUR/USD si trova invece ancora intorno a quota 1,12. Si ritiene che, allo stato attuale e senza particolari novità di impatto globale, il cambio possa restare pressoché invariato.

Pubblicita'

Il Calendario  Economico dell’Eurozona

La seconda settimana di  Luglio 2020 si apre quest’oggi con diversi market movers rilevanti. Si parte con gli ordini alle fabbriche tedesche e con l’indice PMI sul settore edile in Germania, previsti in netto aumento; attesi anche i dati sulla produzione industriale spagnola.

A livello europeo, si conosceranno invece i dati sulle vendite al dettaglio e sarà rivelato l’indice Sentix della fiducia degli investitori a Luglio 2020, anch’esso previsto in aumento a quota -10/11 contro il -25 circa della scorsa rilevazione.

Nel pomeriggio, appuntamento fisso con l’asta dei BTF francesi a 3, 6 e 12 mesi.

Domani giornata altrettanto ricca, con il saldo della bilancia commerciale francese a  Maggio, il livello di produzione industriale tedesca e le vendite al dettaglio italiane nel mese di Maggio 2020.

La giornata proseguirà con l’asta dei Letras Spagnoli a 6 e 12 mesi. Gli USA riveleranno invece i dati sulle scorte settimanali di petrolio, che per la prima volta da tempo, la settimana scorsa, hanno mostrato valori migliori rispetto alle attese.

Mercoledì gli occhi saranno puntati sulle previsioni economiche della Commissione Europea per i Paesi UE.

Si conosceranno inoltre molti dati statunitensi legati al petrolio e al comparto energetico.

Giovedì, invece, la giornata si aprirà con il saldo della bilancia commerciale tedesca e l’indice dei direttori degli acquisti del settore importazioni, mentre venerdì i market movers di maggior rilievo saranno i dati sulla produzione industriale francese e italiana a Maggio.

In mattinata si terrà anche l’asta dei BOT italiani con scadenza a 12 mesi.

Per un’occhiata a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio