Pubblicita'
Pubblicita'

Previsioni Prezzo Petrolio e Gas Naturale: Petrolio Ai Minimi Relativi Sotto i 70$

Da:
Alberto Ferrante

Il prezzo del petrolio greggio WTI infrange il supporto di 70 dollari, avvicinandosi all'area di ipervenduto. Anche il gas naturale è in calo verso i 2,5$.

Depositphotos_2615944_s-2019-1.jpg

In questo articolo:

Il prezzo del petrolio greggio WTI sta proseguendo al ribasso come previsto, avendo infranto ieri sera il supporto tondo di 70 dollari al barile. Già da una settimana, il microtrend per la commodity pareva virare verso una direzione spiccatamente ribassista, ma con l’ultimo calo abbiamo adesso la certezza di trovarci in un mercato sull’orlo dell’ipervenduto.

Anche il gas naturale ha perso quota, scivolando sotto i 2,7 dollari e verso il target di 2,5 dollari. Questo supporto intermedio si rivelerà fondamentale in vista della chiusura weekly: un nuovo calo oltre il target in questione aggraverebbe infatti lo scenario tecnico per il resto del mese di Dicembre.

Intanto, oggi al momento della scrittura, il petrolio greggio WTI segna esattamente 69,76 dollari al barile, mentre il gas naturale passa di mano a 2,543 dollari.

Previsioni sul prezzo del petrolio greggio WTI

Il prezzo del petrolio greggio WTI viene scambiato ancora in forte ribasso, ben lontano dall’EMA a 50 e 200 giorni a 75 e 77 dollari circa, che aveva già segnalato il ritorno in territorio bearish.

Con il nuovo crollo, occorrerà valutare la reazione del mercato intorno al target di 70 dollari. Iniziando con le possibilità di rimbalzo, che non vanno trascurate dopo cali tanto ampi, evidenziamo a quota 73,5 e 75 dollari i target di resistenza principali.

Il ritorno su questi valori segnerebbe un’interruzione del downtrend in corso e potrebbe rappresentare un primo tentativo di inversione di tendenza. Per un rialzo più ampio e duraturo, sarebbe necessario un consolidamento sulla resistenza di 75 dollari al barile.

Guardado invece allo scenario ribassista, questo sarebbe confermato da un proseguimento dei ribassi oltre i 70 dollari al barile e verso nuovi minimi relativi. I supporti intermedi successivi si troverebbero a 67,5 e 68,5 dollari.

Previsioni sul prezzo del gas naturale

Il prezzo del gas naturale sembrava in grado di limitare i ribassi sul supporto di 2,7 dollari, ma ieri ha tradito la mia precedente previsione con un ribasso particolarmente ampio, sebbene ancor abbondantemente sopra il supporto successivo di 2,5 dollari.

In caso di proseguimento del downtrend, un calo definitivo sotto il livello in questione aggraverebbe lo scenario ribassista, costringendo il gas naturale a rimandare ancora la ripresa. I rimbalzi verso i 3 dollari dovranno infatti scattare dopo un test della resistenza di 2,8 dollari, abbandonata definitivamente il 1° Dicembre.

Di contro, invece, dal livello di 2,5 dollari appare più verosimile l’ipotesi di una stabilizzazione per limitare ulteriori ribassi, senza però una spinta sufficiente per rimbalzare al rialzo.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

Sull'Autore

Dopo la laurea in Economia Aziendale a Catania inizia a scrivere per diverse testate, prevalentemente di cultura, tecnologia ed economia. Con stretto riferimento alla collaborazione con FX Empire, iniziata nell’Aprile del 2018, ha curato una rubrica su analisi di premarket in Europa, prima di concentrarsi su analisi tecnica di materie prime, cambi valutari e criptovalute.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicita'