Pubblicita'
Pubblicita'

Previsioni Prezzo Petrolio e Gas Naturale: Nuovi Arretramenti e Picco di Volatilità sul WTI

Da:
Alberto Ferrante

Il prezzo del petrolio greggio WTI e quello del gas naturale non riescono a mantenersi in territorio rialzista in due contesti di mercato ben diversi, ma assimilabili.

petrolio greggio gas naturale prezzo Depositphotos_7651298_s-2019-3.jpg

In questo articolo:

Il prezzo del petrolio greggio WTI è ripartito stamane in lieve calo, nuovamente sotto il livello di 76,5 dollari che può valere come interessante spartiacque tra un timido recupero e nuovi e più abbondanti ribassi. Il gas naturale, invece, rimane stabile sotto quota 2,8 dollari.

Nel complesso, il trend settimanale non è stato alterato: all’interno di una cornice ribassista comune a entrambe le commodities, il mercato del petrolio greggio mostra una maggiore volatilità, mentre il gas naturale si muove entro due livelli chiave. Da un lato, per il gas, c’è il supporto a 2,8 dollari che non è stato ampiamente e definitivamente infranto; dall’altro si trova la resistenza a 3 dollari, il cui superamento potrebbe garantire un primo tentativo di rimbalzo.

Precisamente, oggi al momento della scrittura, il petrolio greggio WTI segna 75,97 dollari al barile, mentre il gas naturale passa di mano a 2,769 dollari.

Previsioni sul prezzo del petrolio greggio WTI

Il prezzo del petrolio greggio WTI continuerà a muoversi in fase laterale, puntando ancora alla resistenza di 80 dollari. Questo target, il principale di brevissimo termine, è stato già sfiorato con una seria corsa rialzista nella giornata di ieri, prima che i ribassisti avessero la meglio sul mercato.

Il ritracciamento avviato nelle ultime ore ha riportato il prezzo ai valori attuali, sotto i 76 dollari, dimostrando ancora una volta la debolezza del greggio. Gli indicatori tecnici da monitorare per l’inizio della prossima settimana saranno gli EMA a 50 e 200 giorni, che stanno congiungendosi sugli 80,3/80,5 dollari al barile. Il superamento di questo target potrebbe fornire una spinta rialzista assai rilevante per il petrolio greggio, che dovrà però scalare le resistenze precedenti di 76,5, 78 e 80 dollari.

Uno scenario ancora più spiccatamente ribassista potrà concretizzarsi in caso di effettiva rottura del supporto intermedio di 75 dollari, che riporterebbe il petrolio ai minimi relativi sui 72 dollari al barile.

Previsioni sul prezzo del gas naturale

Il gas naturale sta pericolosamente indugiando sotto quota 2,8 dollari, pur senza rinunciare ai tentativi di ripresa. Lo scenario più probabile vede un proseguimento della lateralità tra i 2,8 e i 3 dollari, con qualche altro tentativo di ripresa probabilmente già in giornata.

Se però il prezzo dovesse scivolare abbondantemente sotto quota 2,8, il rischio di un avvicinamento ai 2,5 dollari si farebbe tangibile. In questo caso, con il prezzo a metà della fascia laterale tra i 2,2 e i 2,8 dollari, il gas potrebbe rientrare in quella fase di estremo sopore che aveva condizionato le sue capacità di recupero fino al mese di Ottobre.

L’obiettivo principale dei rialzisti sarà dunque quello di tornare stabilmente sopra i 2,8 dollari, per poi accumulare sui 3 dollari o cercare rimbalzi inattesi. I rialzi dovranno poi essere confermati dal superamento della resistenza intermedia a 3,2 dollari.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

Sull'Autore

Dopo la laurea in Economia Aziendale a Catania inizia a scrivere per diverse testate, prevalentemente di cultura, tecnologia ed economia. Con stretto riferimento alla collaborazione con FX Empire, iniziata nell’Aprile del 2018, ha curato una rubrica su analisi di premarket in Europa, prima di concentrarsi su analisi tecnica di materie prime, cambi valutari e criptovalute.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicita'