Pubblicita'
Pubblicita'

Previsioni Prezzo Argento: il Trend Rialzista Tocca nuovi Massimi Mensili

Da:
Alberto Ferrante

Il prezzo dell'argento rimane rialzista, ma si scontra con la pressione ribassista intorno al livello di 23,5 dollari. Oggi si tenta di ripartire verso questa resistenza.

argento prezzo

Il prezzo dell’argento sta continuando a trascinarsi al rialzo, chiaramente a un ritmo ben più misurato rispetto alla prima sezione del rally. Dopo aver indugiato a lungo sulla resistenza a 22,5 dollari al barile.

Con l’ultimo allungo, però, il metallo prezioso ha definitivamente infranto la resistenza a 23 dollari e potrebbe proseguire al rialzo ancora per diverse sessioni di scambio. Il target principale da raggiungere adesso si trova esattamente a quota 23,5 dollari.

Intanto, oggi al momento della scrittura, il prezzo dell’argento segna 23,19 dollari, dopo una lieve contrazione che ha allontanato il target rialzista sopra citato.

Previsioni sul prezzo dell’argento: lo scenario rialzista

Lo scenario rialzista per il prezzo dell’argento ha visto un istante di esitazione proprio vicino alla resistenza di 23,5$, da cui è partito il lieve arretramento.

Adesso, il metallo prezioso sta tentando di riprendere quota verso la resistenza di 23,25 dollari (oramai in fase di test), così da poter ritentare già nel corso della settimana un nuovo assalto al livello ben più rilevante di 23,5 dollari.

Raggiunto questo valore tecnico, il prezzo dell’argento si troverebbe nuovamente in territorio fortemente rialzista, a un passo dai massimi degli ultimi sei mesi a 24 dollari circa.

Considerata però la rigidità della resistenza a 23,5 dollari, che nasconde ancora un’elevata pressione ribassista, e l’apparente solidità del supporto a 23 dollari, potremmo anche ipotizzare per il resto della settimana un proseguimento in fase laterale tra i 23 e i 23,5 dollari, con baricentro proprio sul livello attuale di 23,2.

Lo scenario ribassista partirebbe proprio da un calo sotto i 23 dollari.

Lo scenario ribassista: attenzione alla domanda industriale

Come noto, il prezzo dell’argento è un importante termometro per misurare la solidità del sistema industriale globale. In contesti di crisi o difficoltà macro, l’argento rallenta infatti la sua corsa, mentre impenna al rialzo quando la produzione industriale incrementa.

Con i mercati globale in possibile fase di rallentamento, la domanda industriale potrebbe presto contrarsi, riflettendosi proprio sulle quotazioni dell’argento.

In tal caso, il prezzo potrebbe rimbalzare violentemente al ribasso, oltre il supporto di 22 dollari e verso i recenti minimi sotto i 20 dollari.

Anche escludendo uno scenario tanto grave, sul fronte grafico un calo sotto i 23 dollari potrebbe agevolare un proseguimento dei realizzi verso i supporti successivi tra i 22,8 e i 22,3 dollari. Ritengo però che l’eventuale inversione di tendenza al ribasso non minacci (per ora) contrazioni più ampie, sotto i 22 dollari.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

Sull'Autore

Dopo la laurea in Economia Aziendale a Catania inizia a scrivere per diverse testate, prevalentemente di cultura, tecnologia ed economia. Con stretto riferimento alla collaborazione con FX Empire, iniziata nell’Aprile del 2018, ha curato una rubrica su analisi di premarket in Europa, prima di concentrarsi su analisi tecnica di materie prime, cambi valutari e criptovalute.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicita'