FXEMPIRE
Tutti
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
6,485,571Confermati
382,412morti
3,023,638Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'

Previsioni giornaliere fondamentali USD/JPY – I relatori della Fed mista potrebbero condurre a scambi bilaterali

Non ci sono state notizie economiche importanti dal Giappone durante la notte e non ce ne sono state venerdì dagli Stati Uniti. Tuttavia, diversi oratori della Fed sono alla spina e potrebbero spostare la coppia Forex soprattutto perché la Federal Reserve non era chiara sui futuri tagli dei tassi.
James Hyerczyk

Il Dollaro/Yen viene scambiato leggermente in ribasso venerdì dopo aver pubblicato il suo secondo massimo-basso, minimo-basso dal massimo principale di mercoledì. La semplice spiegazione della debolezza è l’adeguamento della posizione correlato ai tassi di taglio della Fed di mercoledì e alla Banca del Giappone che ha lasciato invariati i tassi all’inizio di giovedì. Di solito quando ciò si verifica, lo spread tra titoli di stato statunitensi e titoli di stato giapponesi si restringe, rendendo lo yen giapponese una valuta più attraente. È più una mossa di “pulizia della casa” e non un grande evento di cambiamento di tendenza come l’acquisto aggressivo di rifugio sicuro.

Alle 11:34 GMT, l’ USD/JPY è scambiato a 107,996, in calo dello 0,058 o -0,05%.

Non ci sono state notizie economiche importanti dal Giappone durante la notte e non ce ne sono state venerdì dagli Stati Uniti. Tuttavia, diversi oratori della Fed sono alla spina e potrebbero spostare la coppia Forex soprattutto perché la Federal Reserve non era chiara sui futuri tagli dei tassi.

Venerdì, il presidente della Fed di St. Louis, James Bullard, ha dichiarato che la Federal Reserve avrebbe dovuto tagliare i tassi di interesse di 50 punti base mercoledì, esprimendo preoccupazioni sull’incertezza della politica commerciale, mentre sostenendo che il taglio iniziale del 31 luglio sembrava avere poco o niente impatto sull’economia finora.

“È prudente la gestione del rischio, a mio avviso, ridurre in modo aggressivo il tasso politico di tanto in tanto aumentandolo in seguito qualora i rischi al ribasso non si materializzassero”, ha scritto Bullard in un post sul blog venerdì mattina.

Anche il presidente della Federal Reserve di New York John Williams è programmato per parlare alle 12:15 GMT. Ha votato per un taglio dei tassi mercoledì. È probabile che difenda il caso per ulteriori riduzioni dei tassi. Williams ha dichiarato in un discorso a luglio che i banchieri centrali devono agire rapidamente e con forza quando i tassi sono bassi e la crescita sta rallentando, sostenendo che “è meglio prendere misure preventive piuttosto che aspettare che si verifichi il disastro.”

Eric Rosengren di Boston non ha preferito alcuna variazione dei tassi, sottolineando il divario crescente nelle opinioni della Fed su dove prendere la politica monetaria.

Ad agosto, Rosengren non ha segnalato la volontà di sostenere ulteriori tagli dei tassi di interesse, affermando che le condizioni economiche degli Stati Uniti sono ancora buone e che l’allentamento della politica potrebbe incoraggiare un preoccupante accumulo di debito.

“È un rischio maggiore incoraggiare le persone a correre troppi rischi in questo momento”, ha detto Rosengren a Bloomberg Television.

“Le condizioni globali sono deboli. Quindi non sto dicendo che non ci sono circostanze in cui sarei disposto ad alleviare. Voglio solo vedere le prove che stiamo effettivamente entrando in qualcosa che è più di un rallentamento “, ha aggiunto.

 

Pubblicita'
Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio