Come la Blockchain cambierà la nostra Vita, l’Economia e il Mondo

Blockchain
Block chain concept

La Blockchain è in circolazione dall’avvento dei Bitcoin, e molti sono stati alquanto scettici sulla nuova moneta virtuale del creatore di Bitcoin Satoshi Nakamoto dopo l’ultima crisi finanziaria globale. Nei primi tempi, l’attenzione era rimasta in gran parte focalizzata sulla criptovaluta stessa e non sulla tecnologia alla base. Dopotutto, i guadagni esponenziali con una nuova classe di asset tendono ad oscurare quale sia la forza trainante dietro di essa.

Le cose sono cambiate e, mentre il prezzo dei Bitcoin potrebbe continuare a scendere ancora di più, la tecnologia alla base di Bitcoin e di altre criptovalute che sono state lanciate da allora potrebbe riservare delle sorprese.

Questa tecnologia è chiamata blockchain.

La blockchain è un registro peer-to-peer distribuito di transazioni con data e ora precisi. Per le criptovalute, l’obiettivo primario era di decentralizzare il sistema valutario, togliendo potere alle banche centrali, utilizzando Bitcoin e altre criptovalute. Pertanto, è un movimento contro la centralizzazione e il controllo del denaro legale. Mentre con moneta legale, le banche centrali hanno il controllo del registro delle transazioni effettuate, con le criptovalute e la tecnologia blockchain, l’utente conserva la propria copia di tale registro e tutte le copie del registro vengono sincronizzate attraverso un algoritmo di consenso.

C’è ora così tanta aspettativa sulla tecnologia blockchain che sia le organizzazioni del settore pubblico che quelle private hanno aperto gli occhi e visto la luce. Ciò che la tecnologia blockchain può offrire non solo non è mai stato visto prima, ma cambierà la vita della generazione odierna e sarà considerata una delle più grandi invenzioni dei tempi moderni.

Per il settore privato, le società hanno esplorato le infinite possibilità della blockchain per un certo numero di anni, ma è forse stato negli ultimi 12 mesi che si è incominciato a parlarne di più. Se n’è parlato sui giornali e le tv, e il recente interesse delle agenzie governative ha certamente aumentato la portata di tali notizie.

Come sempre, le nuove tecnologie portano gli statistici a fare le loro considerazioni con grafici e altro, e ciò genera il ciclo di hype per le tecnologie emergenti. Un grafico particolarmente dettagliato è stato realizzato da Gartner, un fornitore leader di dati e ricerche nel settore dell’Information and Technology.

Il Gartner Hype Cycle illustra le diverse fasi attraversate da una tecnologia emergente prima che diventi parte della vita di tutti i giorni.

Fonte: Gartner
Source: Gartner

Secondo Gartner, la tecnologia blockchain ha già superato il picco del ciclo di hype ed è entrata in un periodo di disillusione, che porta a considerazioni realistiche sulla tecnologia blockchain. L’opinione generale è che superare il periodo di aspettative gonfiate è stato un passo importante nel progresso della blockchain nel ciclo di hype.

I governi e i grandi del settore hanno ora avviato progetti per valutare appieno le capacità di blockchain e come può essere incorporata nei processi quotidiani. Alcuni settori si sono mossi più velocemente di altri. L’incorporazione della tecnologia blockchain nelle pratiche quotidiane all’interno di grandi multinazionali si è già affermata, con il settore finanziario che è il più veloce, superando la fase di hype e passando subito al concreto.

Spieghiamolo meglio: Cosa è la Blockchain?

Blockchain è stato originariamente creato per essere un registro decentralizzato delle transazioni Bitcoin che vengono effettuate all’interno della rete Bitcoin.

Un database/registro decentralizzato o distribuito significa essenzialmente che i dispositivi di archiviazione, nei quali vengono salvati tali registri, non sono collegati ad un organo comune che processa le transazioni. La blockchain contiene l’elenco sempre più crescente di transazioni tramite blocchi. Ogni blocco è contrassegnato da data e ora e collegato al blocco precedente per diventare parte della blockchain.

Entra nel Bitcoin Trading con Plus500

Gli utenti possono modificare solo le sezioni della blockchain che appartengono a loro. Per poterle modificare, all’utente è richiesto di avere la chiave privata, che è l’equivalente di una password. La grande caratteristica della tecnologia blockchain è il fatto che ogni copia è sincronizzata anche se la blockchain non è collegata a un organo comune che processa le transazioni, o accessibile tramite dispositivi collegati a tale organo. Un esempio di dispositivi di archiviazione collegati ad un organo comune potrebbero essere i computer dell’ufficio connessi alla rete aziendale. Un file master di dati viene modificato e salvato. Non viene richiesta alcuna sincronizzazione in quanto vi è un solo file master memorizzato centralmente. Con blockchain, sarebbe come se tutti i computer fossero off-line ma fossero in grado di accedere e modificare un file master sempre in sincrono, senza che sia necessario che il file master venga salvato sul server centrale dell’azienda.

Qualsiasi modifica al file sincronizzato viene contrassegnata con l’ora e la data della modifica. Qualsiasi aggiunta o modifica del file non può quindi essere fatta e il file sarà salvato lì indefinitamente.

Ci sono 3 componenti chiave della tecnologia Blockchain:

Peer-to-peer networking: i computer sono collegati tramite una rete peer-to-peer. Nella tecnologia blockchain, la mancanza di un server centralizzato rimuove l’elemento di controllo che una società o un’agenzia governativa ha con un server centralizzato. Ogni computer all’interno della rete avrà tutti i dati aggiornati e condivisi. Tutto è sincronizzato.

Protocolli di Consenso: all’interno della rete peer-to-peer, tutti i computer devono raggiungere un accordo sull’aggiunta di nuovi blocchi alla blockchain. Questo viene fatto usando protocolli o regole di consenso. Le regole sono scritte nel software che viene eseguito dai computer all’interno della rete peer-to-peer. Il software si assicura che i computer nella rete siano sincronizzati e d’accordo in ogni momento.

Blockchain: L’accordo sui dati condivisi è noto come blockchain. La blockchain rende più facile per i computer verificare la crescente quantità di dati contenuti nella rete. Le nuove voci di dati sono collegate alle voci di dati precedenti per creare un collegamento nella catena.

Per illustrare il processo, prendere come esempio Bitcoin ha più senso in quanto molte persone hanno familiarità con il concetto di valute, virtuali che siano, e le loro transazioni.

I computer sono collegati ad Internet ed eseguono il software Bitcoin. Il software può essere un software di mining o semplicemente un portafoglio Bitcoin. Se effettuiamo depositi e prelievi di Bitcoin, un aggiornamento di ogni transazione effettuata dal computer viene quindi inviata a tutti gli altri computer all’interno della rete, in questo caso, la rete Bitcoin. Il registro Bitcoin viene aggiornato o sincronizzato su tutti i computer collegati alla rete Bitcoin.

Quattro regole chiave all’interno del protocollo di consenso di Bitcoin sono:

  • I Bitcoin non possono essere inviati prima che siano stati ricevuti. Questa regola è incorporata nel software per prevenire frodi.
  • Un computer all’interno della rete peer-to-peer di Bitcoin viene selezionato a caso per decidere l’ordine delle transazioni entro 10 minuti.
  • Selezionare in modo casuale un computer per decidere l’ordine delle transazioni è necessario perché i computer all’interno della rete Bitcoin si trovano in tutto il mondo. La diversa velocità di connessione ad Internet implica che un computer in Australia può ricevere l’ordine delle transazioni in modo diverso rispetto a un computer nel Regno Unito. Il computer decide l’ordine corretto delle transazioni valide.
  • Il computer selezionato in modo casuale viene ricompensato con nuovi Bitcoin per la verifica e l’ordine delle transazioni.

Per le blockchain al di fuori di Bitcoin, le differenze possono essere trovate nel protocollo di consenso e ovviamente, tra le informazioni condivise nella rete.

Perché è Necessaria la Blockchain?

Dall’invenzione del World Wide Web e dei telefoni cellulari, c’è stato molto poco per cui esultare. Certo, abbiamo macchine in grado di guidarsi da sole e le aspettative sull’intelligenza artificiale stanno aumentando, ma nulla può essere tanto concreto quanto l’introduzione della tecnologia blockchain, non solo nel sistema finanziario, ma nella vita di tutti i giorni.

Per il sistema finanziario, la prospettiva di un decentramento rispetto al sistema centralizzato è scoraggiante da considerare.

Il mondo può davvero esistere senza denaro legale?

L’evoluzione di Bitcoin e di altre criptovalute non solo ha attirato un’attenzione significativa, ma ha anche minacciato le basi stesse del sistema finanziario come lo conosciamo oggi. Dopotutto, questa era l’intenzione di Satoshi quando la crisi finanziaria globale ha colpito l’economia globale più di qualsiasi altra crisi della storia. Con l’aumento del livello di consapevolezza e conoscenza, le banche centrali dovrebbero evitare la crisi dalla quale molti hanno ancora difficoltà a risollevarsi? Satoshi ci ha creduto e la rete Bitcoin è d’accordo.

Certo, la capitalizzazione di mercato di Bitcoin e quella del mondo delle cripto diventano insignificanti se paragonati agli 83,6 trilioni di dollari in banconote in circolazione e nel sistema finanziario di oggi. Ma la capitalizzazione di mercato di Bitcoin ha superato quella di molte delle più grandi aziende negli Stati Uniti e, di fatto, si posizionerebbe tra i primi sessanta per capitalizzazione di mercato. Tutto questo in soli 8 anni.

The-Global-Blockchain-Market-
Fonte: Geektime

Mentre molti vedono il Bitcoin come una valuta, l’aumento del valore di Bitcoin potrebbe avere a che fare più per la tecnologia blockchain che per la valuta virtuale in sé.

Quindi, mentre continua l’accesa discussione sul fatto se Bitcoin sia o meno una bolla, pochi discutono contro i benefici e l’impatto finale della tecnologia blockchain sul sistema finanziario e sulla vita di tutti i giorni.

Quali cambiamenti possono essere apportati al sistema finanziario utilizzando la blockchain e in che modo questo ci avvantaggerà?

Nel mondo di oggi, non abbiamo altra scelta che pagare le tasse che coprono i costi di un sistema finanziario arcaico, con call center, tante squadre di back office e risme di documenti che continuano a distruggere l’ecosistema del mondo. Aggiungete a ciò il numero considerevole di crimini commessi ogni anno, il che è possibile grazie ai sistemi attualmente in vigore. Si stima che oltre il 40% degli intermediari finanziari vengano colpiti ogni anno da reati finanziari. Con gli azionisti che continuano a chiedere rendimenti a doppia cifra e costi di regolamentazione in crescita, non sorprende il fatto che il popolo ne debba pagare il conto.

La Blockchain è stata considerata come la gallina dalle uova d’oro per il sistema finanziario. Si possono solo immaginare i vantaggi di incorporare la tecnologia nel sistema. Un registro decentralizzato con livelli appropriati di sicurezza e disponibile attraverso le rispettive reti peer-to-peer che permette di rimuovere gli intermediari e i loro elevati costi ai quali il sistema finanziario deve far fronte.

Entra nel Bitcoin Trading con Plus500

C’è sempre un rovescio della medaglia quando si parla di un cambiamento concreto dei processi in seguito al miglioramento della tecnologia e questo riguarda il licenziamento dei lavoratori. Ma, nell’interesse dei risparmiatori e di coloro che sono esposti ai difetti del sistema finanziario oggi, questo sarà probabilmente considerato come un costo sostenibile dalla maggioranza.

La verifica in tempo reale e la registrazione di transazioni, tra cui denaro, azioni, obbligazioni e materie prime registrate su un registro decentralizzato sono concetti rivoluzionari. La rimozione dei capisaldi all’interno del sistema finanziario e il lungo processo di accettazione e compatibilità verranno considerati utopistici rispetto a come il sistema funziona oggi.

Come Può la Tecnologia Blockchain Cambiare la nostra Vita?

L’impatto sociale della tecnologia blockchain ha già avuto inizio e questo potrebbe essere solo la punta dell’iceberg. Le criptovalute hanno già fatto sorgere dei dubbi sui servizi finanziari attraverso i portafogli digitali, l’installazione di ATM e la fornitura di prestiti e sistemi di pagamento. Considerando il fatto che oggi ci sono più di 2 miliardi di persone al mondo senza un conto bancario, tale cambiamento è certamente una svolta nello stile di vita e potrà essere solo positivo. Forse il passaggio alle criptovalute sarà più facile nei Paesi in via di sviluppo rispetto all’utilizzo di denaro legale e carte di credito. In un certo senso, è simile alla trasformazione che i Paesi in via di sviluppo hanno visto con i telefoni cellulari. Era più facile acquisire grandi quantità di telefoni cellulari che fornire una nuova infrastruttura per i telefoni fissi.

Decentralizzare e togliere il controllo sulla vita delle persone sarà probabilmente accolto positivamente da molti e le implicazioni sociali potrebbero essere piuttosto significative. Basta prendere in considerazione l’aumento dei furti di identità negli ultimi anni. Permettere alle persone di controllare i sistemi di identificazione eliminerebbe certamente tali eventi e consentirebbe alle persone di rivelare informazioni con più tranquillità e fiducia.

Oltre a dare l’accesso rapido ai servizi bancari e una maggiore trasparenza potrebbe anche aumentare il profilo e l’efficacia delle organizzazioni di beneficenza che lavorano nei Paesi in via di sviluppo e che sono vittime di governi corrotti o manipolati. Un maggiore livello di fiducia nei luoghi in cui vanno i soldi e chi ne beneficia, porterebbe sicuramente a maggiori contributi e sostegno ai bisognosi in tutte le parti del mondo che hanno un disperato bisogno di aiuti. Ironicamente, e non in linea con l’opinione pubblica, la blockchain potrebbe creare un sistema finanziario basato sulla fiducia.

Facendo un ulteriore passo in avanti, la tecnologia blockchain risulta idonea a rimuovere la possibilità di brogli elettorali e tutti gli altri aspetti negativi associati al sistema attuale. In alcuni Paesi, abbiamo sentito che gli elettori vengono minacciati, o peggio che i seggi elettorali vengono chiusi dai governi nel tentativo di controllare i risultati in un mondo in cui la vera democrazia è stata messa in discussione. I problemi con il sistema elettorale non sono certamente limitati nei Paesi in via di sviluppo. Le elezioni presidenziali americane dello scorso anno sono un caso emblematico, dove le accuse alla Russia di aver hackerato sistemi di voto mettono in dubbio se il risultato sia stato democratico o truccato a favore dei repubblicani o forse dei russi. Che ci crediate o no, Blockchain può effettivamente risolvere alcuni di questi problemi. Naturalmente, con una nuova tecnologia, ci saranno nuovi ostacoli e problemi, ma questo è ciò che accade e quei nuovi problemi verranno risolti con soluzioni più sofisticate.

Un registro decentralizzato fornirebbe tutti i dati necessari per registrare con precisione i voti anonimamente, verificarne l’esattezza e vedere se ci sia stata una manipolazione del processo di voto. Non ci sarebbero più intimidazioni in quanto gli elettori sarebbero in grado di esprimere i loro voti nella privacy della loro casa.

Forse il più grande impatto sociale della tecnologia blockchain è proprio qui.

Le Banche sono Spaventate dalla Blockchain!

Il risparmio sui costi nel settore bancario sono stati stimati tra i 16 miliardi e 20 miliardi di dollari americani all’anno utilizzando la tecnologia blockchain.

Tuttavia, non si tratta solo di risparmio. Considerare un cambiamento sulle modalità di raccolta fondi dai mercati di capitali di debito e dalle offerte pubbliche iniziali alle Initial Coin Offerings (ICO). Se facessimo un passo avanti, ci sarebbe ancora bisogno di mercati azionari per come li conosciamo oggi? Le criptovalute potrebbero sostituire le tradizionali azioni di società quotate o non quotate e la tecnologia blockchain gestirebbe e registrerebbe il trasferimento di azioni della società in questione su un registro decentralizzato. Forse non succederà domani, ma potrebbe essere realtà.

Entra nel Bitcoin Trading con Plus500

Gli intermediari non sarebbero più necessari e potremmo vedere la fine dei broker tradizionali di oggi.

Una migrazione dal denaro fisico a quello virtuale sembrerebbe quindi inevitabile – con il sentiment del mercato che spinge il valore delle criptovalute mentre oggi gli indicatori economici guidano le valute di carta.

Quale sarebbe lo scopo delle banche centrali quando l’uso della carta moneta crollerà in favore della moneta virtuale? Il Giappone ha già adottato le criptovalute come moneta in corso legale. Mentre il mercato continua ad evolversi, altri seguiranno.

Se i banchieri centrali vogliono continuare a godersi i loro giorni sotto i riflettori, avranno bisogno di recuperare. Un lato che rimane carente è quello normativo. Prendendo il controllo dai governi, forse le banche centrali finiranno per diventare equivalenti alle commissioni di supervisione, elaborando il quadro normativo e definendo l’inclusione progressiva della tecnologia blockchain nel sistema finanziario. Alcuni sostengono che una tale funzione sarebbe di gran lunga di maggiore valore.

Le prospettive per la tecnologia blockchain appaiono brillanti e i vantaggi derivanti dall’adozione della tecnologia saranno al di là della comprensione. In che modo la tecnologia verrà accolta sarà in definitiva la chiave di come avvantaggerà i mercati finanziari e il mondo in generale.

Per ora, le maggiori banche e le banche centrali del mondo hanno iniziato a investire un capitale significativo nell’uso della tecnologia blockchain. Mentre i CEO delle banche sono stati generalmente sprezzanti nei confronti di Bitcoin, la visione è abbastanza diversa quando si tratta della tecnologia alla base.

I primi protagonisti saranno probabilmente le più grandi banche del mondo che vorranno farsi strada per non rimanere indietro. JPMorgan Chase & Co (JPM:N) ha annunciato ad Ottobre di aver lanciato un nuovo sistema di pagamento utilizzando la tecnologia blockchain in collaborazione con Royal Bank of Canada (RY: TO) e con l’Australia and New Zealand Banking Group (ANZ: AX).

Le 3 banche non sono le uniche con l’IBM che ha assegnato a diversi gruppi di rinnovare i processi interni utilizzando la tecnologia blockchain. Anche Microsoft è sul pezzo e probabilmente sarà uno dei leader nel gruppo. La velocità con cui si muovono le banche è un’indicazione di quanto siano spaventati da ciò che blockchain potrebbe significare per loro.

Le banche centrali non rimarranno molto indietro…

Blockchain non è solo Bitcoin, è molto altro

Dopo aver discusso dell’impatto positivo che la tecnologia blockchain potrebbe avere sulla democrazia, ci sono innumerevoli altre aree in cui la tecnologia blockchain potrebbe avere un effetto significativo. Alcuni esempi includono:

Supply Chain: La capacità di tenere traccia degli alimenti dalla fattoria allo scaffale è quella che ha recentemente fatto notizia. IBM ha annunciato di aver iniziato a lavorare con i maggiori fornitori di alimenti, tra cui Nestle e Walmart, per sfruttare la tecnologia blockchain. Di particolare interesse per il cibo, i fornitori sono in grado di identificare la fonte di contaminazione degli alimenti, oltre a essere in grado di rintracciare il produttore all’interno della filiera alimentare. Oltre al cibo, la trasparenza della blockchain può anche fornire ai consumatori la vera provenienza dei prodotti, cosa che è diventata importante nella società di oggi.

Settore Energetico: Lo scambio di energia con l’uso della blockchain potrebbe consentire al consumatore di vendere l’energia in eccesso ai propri vicini, rimuovendo il controllo dalle aziende di servizi pubblici. Analogamente ai mercati finanziari, potrebbe persino crearsi un mercato con prezzi d’acquisto e vendita.

Governi: I governi hanno già avviato progetti pilota per incorporare la tecnologia blockchain nelle loro operazioni quotidiane. L’intenzione è quella di aumentare l’efficienza che la tecnologia può offrire. Nel Regno Unito, il governo ha utilizzato la tecnologia blockchain per l’erogazione di prestiti agli studenti e anche per tracciare il pagamento dei sussidi ai più poveri. L’opinione del governo è che la blockchain potrebbe ridurre la corruzione, il numero di casi di frode e i costi diminuendo l’uso corrente della carta moneta.

In altre parti, i governi stanno cercando di utilizzare la tecnologia per l’immagazzinamento di dati, come gli atti di proprietà immobiliari. L’uso del registro potrebbe, infatti, essere utilizzato per registrare il trasferimento di titoli e atti di proprietà.

Assistenza Sanitaria: La rimozione di documenti cartacei nel sistema sanitario e la messa a disposizione delle cartelle cliniche dei pazienti sarebbero a disposizione degli stessi senza la minaccia di hacking o fughe di dati. Inoltre, un registro decentralizzato di dati medici potrebbe persino essere in grado di fornire i dati necessari per sostenere la lotta contro virus e malattie.

Industria Discografica: La tutela dei diritti e la distribuzione dei guadagni nell’industria discografica è un punto chiave, poiché l’industria guarda a come adottare la tecnologia. Rimozione della capacità di pirateria, consentire agli ascoltatori di scaricare musica archiviata sulla blockchain e pagare per la musica con criptovaluta sarebbero dei grandi cambiamenti nel settore. Significherebbe anche che le persone giuste vengano pagate… Potrebbe essere la morte dei distributori, ma è improbabile che gli artisti del settore saranno preoccupati da tale prospettiva. I progetti sono già stati pubblicati in un registro blockchain decentralizzato che dovrebbe risolvere i problemi dei diritti e dei pagamenti.

Il primo artista a citare le criptovalute nell’industria discografica è stato Bjork con l’uscita di un nuovo album che offre agli acquirenti 100 Audiocoins.

Questi sono solo alcuni esempi. La tecnologia blockchain viene valutata in tutti i principali settori e con molte industrie che stanno già sviluppando progetti pilota, mentre gli scettici potrebbero doversi rimangiare le loro parole.

La Rivoluzione della Blockchain – Il Tempo lo Dirà

Resta da vedere se la tecnologia blockchain diventerà parte della vita quotidiana. Mentre le aspettative così tanto gonfiate hanno sollevato la possibilità della fine delle banche centrali e delle loro responsabilità per come le conosciamo oggi, la fine del sistema finanziario centralizzato è forse ancora troppo lontano per ora.

L’attuale sistema che i sistemi bancari e l’economia globale utilizzano quotidianamente, è ancora presente nella nostra vita. Rimuovere la responsabilità di supervisione delle banche centrali e consegnarla al popolo è un passo impensabile, ma ciò non significa che alcune caratteristiche della tecnologia blockchain e la pratica del decentramento non possano essere adottate.

Le possibilità sono infinite e al fianco delle società per azioni e del sistema bancario, le banche centrali stanno ora esplorando le possibilità e il modo con il quale la tecnologia blockchain può essere incorporata nel sistema finanziario. Il fatto che le banche centrali stiano studiando la tecnologia suggerisce che siano aperti ad accogliere la tecnologia blockchain.

Dopotutto, le banche centrali vogliono decentralizzarsi dai rispettivi governi. Quindi questa sarebbe solo un passo avanti dell’indipendenza per la quale le banche centrali dovrebbero lavorare oggi. Una possibilità sarebbe creare una rete peer-to-peer composta dalle più grandi menti economiche di oggi e di domani. Ciò libererebbe le banche centrali da possibili pressioni da parte dei rispettivi governi, eliminando il fenomeno della guerra valutaria osservato dalla crisi finanziaria globale e ponendo fine alle accuse di alcune economie che godono di condizioni commerciali più favorevoli. E non dimentichiamo la “libera” emissione di denaro che ha messo un cerotto al problema dei debiti dei governi di tutto il mondo.

Il tempo dirà come si evolverà la blockchain, ma una cosa sembra essere certa oggi. Lo status quo non è più un’opzione e il cambiamento è necessario.

Il Modo Migliore e Più Sicuro di Comprare e Vendere Bitcoin

Per coloro che stanno cercando di sfruttare le fluttuazioni di prezzo di Bitcoin e di altre criptovalute, alcuni broker forniscono ai trader l’accesso diretto al trading di Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum e altre criptovalute. Farlo è semplice e veloce con una piattaforma di trading semplice e avanzata (desktop e mobile), spread bassi ed esecuzione istantanea. Clicca qui per maggiori informazioni.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati, registrati e ricevi un aggiornamento giornaliero al tuo indirizzo email

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Preferiti

SimboloUltimo PrezzoVariazione
EURUSD
EUR/USD
1.2309
-0.0033
-0.27%
GBPUSD
GBP/USD
1.4049
-0.0033
-0.23%
1342.7
-1.7200
-0.13%
CL
Petrolio Greggio
67.915
-0.4550
-0.67%
SPX
S&P 500
2691.7
-1.0000
-0.04%
DAX
DAX 30
12536.2
-45.250
-0.36%
Quotazioni Live

Migliori Promozioni

Migliori Broker

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati, registrati e ricevi un aggiornamento giornaliero al tuo indirizzo email