Pubblicita'
Pubblicita'

Come investire nell’Euronext Growth Milan. E conviene?

Da:
Fabio Carbone
Aggiornato: Aug 17, 2023, 16:20 UTC

Come investire nell'Euronext Growth Milan e conviene mettere qui i propri soldi? Scopriamo insieme il Ftse Italia Growth Milan.

Come investire nell'Euronext Growth Milan

In questo articolo:

Stai pensando di investire nell’Euronext Growth Milan ma non sei sicuro se conviene farlo? Le piccole e medie imprese italiane trovano in questo mercato il loro ambiente ideale per raccogliere capitali dagli azionisti alla ricerca del prossimo guadagno, ma per l’investitore alle prime armi è questo il miglior segmento di Piazza Affari su cui investire?

Scopriamolo insieme attraverso la nostra guida al Ftse Italia Growth Milan.

Ftse Italia Growth Milan cos’è?

Il Ftse Italia Growth Milan è l’indice di Borsa Italiana dedicato alle società “new entry” a Piazza Affari. Per le piccole imprese è infatti previsto un percorso privilegiato e semplificato di quotazione che elimina determinati requisiti che di solito devono rispettare le società più grandi prima e dopo il “listing” su Borsa Italiana.

Dopo l’acquisizione della Borsa di Milano da parte di Euronext, l’indice è stato rinominato in Euronext Growth Milan ed è l’ex Ftse AIM Italia costituito nel 2009.

Al momento risultano inclusi nell’indice Growth Milan 185 titoli azionari appartenenti ai più disparati settori industriali: editoria, salute, finanza, cibo e bevande, telecomunicazioni, difesa, aerospaziale, sicurezza informatica e altre tecnologie.

Ciascuna impresa viene seguita da un consulente, l’Euronext Growth Advisor che accompagna la società durante la fase di ammissione e per tutta la permanenza sul mercato.

Composizione del Ftse Italia Growth

Il Ftse Italia Growth Milan ha una composizione non legata a un singolo settore industriale è piuttosto un “contenitore” di piccole società. Queste al termine di un percorso di crescita condotto da venture capital, da imprenditori tradizionali o da famiglie di imprenditori, decidono di quotarsi in Borsa per raggiungere obiettivi di crescita ancor più grandi (grazie alla raccolta dei capitali dal pubblico).

L’Euronext Growth Milan va dunque visto come un indice di “gestazione”, un trampolino di lancio per società che un giorno potrebbero essere inserite in indici “superiori” come il Ftse Italia Star o il Ftse Italia Mid Cap e, perché no, entrare a far parte del Ftse Mib.

In questo indice trovi quindi le società in crescita di Borsa Italiana o che ambiscono a crescere nel prossimo futuro.

Ftse Italia Growth Milan grafico e analisi

L’indice nel corso del 2022 e nella prima metà del 2023 ha risentito delle dinamiche negative dell’economia globale. La ridefinizione degli scenari geopolitici su alcune imprese di piccole dimensioni può impattare in modo più marcato rispetto a una grande società con radici più ampie su cui poggiare.

Su Teleborsa trovi il grafico del Ftse Italia Growth Milan aggiornato ogni 15 minuti e con una analisi tecnica giornaliera gratuita che non andrebbe sottovalutata.

Se guardiamo il grafico degli ultimi 5 anni dell’Euronext Growth Milan, possiamo notare almeno quattro grandi “fasi” che hanno segnato l’andamento dell’indice.

  1. La prima fase va dall’agosto del 2018 fino allo scoppio della pandemia. Notiamo che già l’indice era in una fase discendente.
  2. La seconda fase è quella dettata dalla pandemia che ha affossato anche questo indice creando nel grafico un prima e un dopo.
  3. La terza fase è quella della forte crescita iniziata nell’ottobre del 2020 e conclusasi i primi giorni del 2022 con un picco a 11.493,5 punti.
  4. La quarta fase è quella attuale che sta riportando l’indice all’interno del suo normale andamento pre-pandemico (purtroppo discendente).

L’indice presenta una volatilità storica di 6,2.

Quali sono i migliori titoli del Ftse Italia Growth Milan?

Difficile qualificare quali sono i migliori titoli del Ftse Italia Growth Milan poiché di molti di essi esistono pochi dati di analisi se non i grafici del prezzo.

Spesso non viene data copertura da parte degli analisti ai titoli di questo indice e questo ne pregiudica le valutazioni da parte dei potenziali azionisti.

L’investitore interessato dovrà quindi armarsi di tempo e condurre ricerche personalizzate basate sulle informazioni pubblicate dagli organi di stampa del settore economico e leggere i bilanci e le comunicazioni ufficiali pubblicate direttamente dalle società.

Dal momento che spesso l’indice include piccole imprese potrebbe risultare più facile avvicinare i manager durante convegni e meeting per parlare con loro e capire meglio la capacità di realizzare il piano industriale che la società si è dato.

Come investire nell’Euronext Growth Milan per non scottarsi

In questo indice, inoltre, non bisognerebbe programmare investimenti di lungo periodo se non si è veramente convinti di farlo perché si conosce affondo l’azienda.

Come scritto l’indice Euronext Growth Milan include società quotate provenienti dai più disparati settori industriali. Trovi produttori di moda e di prodotti per la cura della persona, servizi finanziari, società di servizi informatici e sicurezza, nautica.

Per investire nel Ftse Italia Growth Milan è utile seguire i trend del momento in Italia. Se in questo momento cresce molto la nautica, ad esempio, potrebbe risultare remunerativo investire nelle società della nautica italiana quotate sull’indice (Bellini Nautica, per esempio).

Se nei prossimi anni le biotecnologie e le bioscienze si affermeranno come punti di riferimento per la guarigione di molte malattie, in questo indice si ritrovano alcune società che potrebbero essere seguite da vicino: Svas Biosana; Ulisse BioMed; Farmacosmo.

Investire nell’Euronext Growth Milan: i rischi

Come noto la Borsa Italiana soffre particolarmente di liquidità dei capitali e quelli che circolano si spostano principalmente sui maggiori titoli di Piazza Affari.

Questo significa che i titoli growth quotati a Milano potrebbero soffrire di una certa illiquidità quando giunge il momento di comprarli, fattore che diventa ancor più critico quando si ha intenzione di venderli.

Inoltre, appunto perché i titoli growth di Piazza Affari sono particolarmente illiquidi capita che pochi ordini di acquisto in più possono far schizzare il prezzo anche del 10% o 15% in un solo giorno. Ma questo non perché la società abbia pubblicato grandi novità, più semplicemente perché qualche investitore ha collocato un ordine maggiore del solito.

Essendo poi tutte piccole aziende possono soffrire maggiormente delle congiunture economiche negative. Da non sottovalutare anche la governance di queste società. Non essendo chiamati alle stesse regole di trasparenza delle società quotate negli altri indici, alcuni dati potrebbero essere occultati. Questo non significa denigrare le società quotate sul growth, ma è bene prendere tutte le precauzioni (vedasi Bio-On).

Le ultime ammissioni sul mercato Euronext Growth Milan

A questa pagina potrai sempre conoscere le ultime 10 ammissioni sul mercato Euronext Growth Milan.

Tra luglio e agosto 2023, ad esempio, sono state ammesse 10 società tra cui: Porto Aviation Group (aerospazio); Arras Group (immobiliare); Sicily By Car (beni di consumo discrezionali); Ivision Tech (salute); Green Oleo (chimica); e-Globe (climate control).

Concludendo

Il mercato Euronext Growth Milan per molte società ha rappresentato un punto di arrivo e un punto di inizio nel loro percorso di crescita. Alcune riescono anche a fare un salto negli indici più importanti crescendo di capitalizzazione, altre restano nell’indice per anni cullati tra un rialzo e un ribasso.

Altri titoli, purtroppo, sono spettatori di un fallimento (annunciato?) aziendale. Non per tutte il percorso migliore è la quotazione. Per dirla tutta a favore del piccolo investitore. In alcuni casi la quotazione in Borsa è piuttosto una necessità (legittima) dei primi investitori di “fare cassa” sul loro investimento. Sta a noi capire se si tratta solo di questo, o c’è molto di più sostanzioso.

Sull'Autore

Writer freelance dal 2013 ha studiato informatica e filosofia ed anche un pizzico di sociologia. Nel 2016 ha scoperto la crypto economy e da allora scrive di blockchain e criptovalute, per approfondire un movimento che non è fatto solo di esperti matematici e crittografi, ma di gente che genera una nuova economia dal basso.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicita'