I numeri PMI affondano il kiwi, con le indiscrezioni della guerra commerciale in primo piano

Con i dati economici sul lato più leggero, le indiscrezioni sulla guerra commerciale continueranno ad essere la forza trainante …
Bob Mason
NB

Questa mattina:

Questa mattina, è una sessione asiatica relativamente tranquilla sul calendario economico.

I dati economici durante la sessione sono stati limitati ai dati sul PMI commerciali di luglio provenienti dalla Nuova Zelanda.

Al di fuori dei dati, la geopolitica e il sentimento verso le prospettive economiche hanno continuato a influenzare in vista dell’apertura europea.

Sono tutti gli occhi puntati sulla Cina e su quali misure di ritorsione forniscono …

Per il dollaro Kiwi

Il PMI commerciale è sceso da 51,3 a 48,2 a luglio, segnando la prima contrazione nel settore manifatturiero dal 2012. Gli economisti avevano previsto un aumento a 51,8. Secondo l’ultimo sondaggio PMI,

  • I nuovi ordini sono in ribasso di 3,5 punti a 48,9, con l’indice occupazionale in ribasso a 42,6, il livello più basso da metà 2009.
  • L’unico aspetto positivo del mese è stato un continuo aumento dei livelli di produzione, con il sottoindice che si attesta a 51,1. Questo è rimasto invariato rispetto a giugno.
  • Anche l’ottimismo ha continuato a diminuire. La percentuale di commenti positivi si attesta al 44%.

Il dollaro del Kiwi è passato da 0,64457$ a 0,64356$ al momento del rilascio dei dati. Al momento della redazione, il dollaro del Kiwi era in rialzo dello 0,23% a 0,6432$.

Altrove

Al momento della redazione, lo yen giapponese era in rialzo dello 0,03% a 106,09¥ contro il dollaro statunitense, mentre il dollaro australiano era in ribasso dello 0,01% a 0,6774$.

Per il resto della giornata:

Per l’EUR

È un giorno relativamente tranquillo sul calendario economico. I dati commerciali dell’Eurozona per giugno dovrebbero essere pubblicati più tardi.

Possiamo aspettarci che i numeri abbiano un’influenza sull’euro, poiché l’attuale conflitto commerciale USA – Cina continua a pesare sulla domanda globale.

Al di fuori dei dati, i mercati dovranno considerare eventuali eventi geopolitici, che ora includono HK.

Giovedì, le chiacchiere colomba della banca centrale hanno riportato l’EUR a un livello al di sotto di 1,11 $. Il membro della BCE Rhen ha parlato della necessità che la BCE fornisca un pacchetto di stimoli significativo e incisivo alla prossima riunione politica.

Eventuali ulteriori indiscrezioni politiche probabilmente riporterebbero indietro l’euro in quanto i membri della BCE rispondono alla contrazione economica in Germania.

Al momento della stesura di questo articolo, l’EUR era in rialzo dello 0,01% a 1,1108$.

Per la sterlina

È una giornata tranquilla sul fronte dei dati. Non ci sono statistiche rilevanti in uscita dal Regno Unito più tardi questa mattina.

Sarà probabilmente una giornata di riflessione tranquilla per la sterlina, con le statistiche di questa settimana che compensano il sentimento negativo verso i dati del PIL della scorsa settimana. I dati di luglio daranno sicuramente alla BoE un po ‘di respiro prima della Brexit.

Sul fronte della Brexit, c’è stato anche il supporto per la sterlina poiché Jeremy Corbyn e il Partito Laburista hanno annunciato piani per tentare di prevenire una Brexit senza accordi.

Tutto dipende dal 3 settembre e se Corbyn ottenesse il supporto necessario per formare un governo temporaneo. Mentre si parla dei ribelli del Partito Tory a sostegno di una simile mossa, nei prossimi giorni il leader democratico liberale Jo Swinson dovrà convincere.

Al momento della redazione, la sterlina era in ribasso dello 0,01% a 1,2087$.

Oltreoceano

È una giornata impegnativa per il biglietto verde. I dati chiave che usciranno dagli Stati Uniti più tardi includono i dati sulle abitazioni di luglio e sul sentimento dei consumatori prelim agosto.

Escludendo qualsiasi dato terribile, ci aspetteremmo che i dati del settore dell’edilizia abitativa abbiano un impatto ridotto sul dollaro. Al contrario, la figura del sentimento del consumatore influenzerà più tardi.

Al di fuori dei dati, potrebbero esserci più tweet di Trump nel fine settimana per rilegare i mercati. Trump non era riuscito a conquistare la Cina con il suo ultimo ramo d’ulivo all’inizio della settimana.

Al momento della redazione, il Dollar Spot Index era in rialzo dello 0,01% a 98,152.

Per il Loonie

È ancora un altro silenzio sul calendario economico. I dati sull’acquisto di titoli esteri di giugno sono previsti per oggi.

Ci aspetteremmo che i dati abbiano un impatto limitato sul Loonie, lasciando comunque a fuoco il rischio geopolitico.

Al momento della redazione, il Loonie era in ribasso dello 0,05% a 1,3319$C, contro il dollaro statunitense.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker

IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI