Gli investitori statunitensi hanno tagliato le loro posizioni prima del verbale della Fed di mercoledì

Un calo dei rendimenti del Tesoro ha spinto in ribasso le azioni bancarie, indebolendo S&P 500 e Dow ponderati per il settore finanziario. Citigroup, Bank of America e J.P.Morgan Chase sono diminuiti tutti poiché il rendimento decennale di riferimento è sceso martedì di circa 5 punti base, ovvero 0,05 punti percentuali, all’1,54%
James Hyerczyk
NJ

Martedì i principali indici azionari statunitensi hanno chiuso in ribasso, poiché gli investitori hanno ridotto le posizioni in vista della pubblicazione dei verbali della riunione di politica monetaria della Federal Reserve degli Stati Uniti tenutasi il 30-31 luglio. La perdita è stata la prima in quattro sessioni e potrebbe essere stata alimentata anche da persistenti timori di recessione. E del resto, dalle preoccupazioni politiche sull’Italia.

Martedì, sul mercato cash, l’indice di riferimento S&P 500 si è attestato a 2900,51, in ribasso del 23,14 o -0,83%. Il chip blu Dow Jones Industrial Average ha chiuso a 25962,44, in ribasso del 173,35 o -0,68% e l’indice composito basato sulla tecnologia NASDAQ ha chiuso a 7948,56, in ribasso del 54,25 o -0,71%.

Guadagni e settori

Le perdite potrebbero essere state limitate nell’indice S&P 500 e Dow Jones Industrial Average dopo che Home Deport ha pubblicato il suo rapporto sugli utili. Le azioni del gigante dei rivenditori di articoli per la casa sono aumentate del 4,4% sugli utili migliori del previsto. Tuttavia, la società ha avvertito che i dazi potrebbero colpire la spesa dei consumatori e ridurre le prospettive di entrate per l’intero anno.

Il settore della tecnologia S&P 500 e il NASDAQ composito ponderato per la tecnologia sono stati spinti da azioni di chip in ribasso, in calo sulle preoccupazioni per le relazioni commerciali USA-Cina. Micron Technology e Advanced Micro Devices hanno perso rispettivamente l’1,7% e il 2,4%. Le azioni Netflix sono in ribasso del 3,4%.

Un calo dei rendimenti del Tesoro ha spinto in ribasso le azioni bancarie, indebolendo S&P 500 e Dow ponderati per il settore finanziario. Citigroup, Bank of America e J.P.Morgan Chase sono diminuiti tutti poiché il rendimento decennale di riferimento è sceso martedì di circa 5 punti base, ovvero 0,05 punti percentuali, all’1,54%

La Casa Bianca invia un messaggio misto

Durante la settimana, il presidente Trump e i suoi consiglieri Larry Kudlow e Peter Navarro hanno tentato di esprimere le loro preoccupazioni su una recessione, mettendo in evidenza la forza dell’economia americana. Tuttavia, gli investitori sono stati colpiti da una certa incertezza dopo che il Washington Post e il New York Times hanno entrambi riferito che l’amministrazione Trump stava discutendo un taglio alle tasse sui salari come un modo per mitigare una crescita economica più lenta.

Sebbene la Casa Bianca abbia negato i rapporti, affermando che tagliare le tasse sui salari “non è qualcosa in esame in questo momento”. Il presidente Trump ha gettato gli investitori in un cerchio dicendo che le tasse sui salari sono una questione a cui stava pensando.

Sorgono nuove paure

Oltre all’ovvia guerra commerciale e ai timori di recessione, una nuova paura potrebbe sollevarsi. Jim Paulsen, capo stratega degli investimenti presso The Leuthold Group, ha affermato che anche le preoccupazioni per l’economia stanno sorgendo a causa del timore che “le politiche economiche molto utilizzate sono diventate inutili”.

“Tuttavia, forse il valore delle autorità economiche non è così compromesso come pubblicizzato”, ha detto Paulsen in una nota. “Le politiche economiche non funzionano immediatamente. Hanno vari ritardi prima di influenzare il carattere dell’economia. In media, molte politiche economiche impiegano circa un anno prima che il loro impatto sia evidente. ”

E non dimenticare la paura della profezia che si auto avvera. O la falsa logica, “la curva dei rendimenti invertita, quindi, avremo una recessione” mentalità.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker

IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI