Bitcoin, il mercato delle criptovalute e la buccia di banana

Giovedì è stato l’ennesimo giorno da dimenticare per gli investitori e le cose potrebbero andare di male in peggio se, questa mattina, Bitcoin rinunciasse a quota 3.700$ …
Bob Mason

Giovedì non c’è stato nulla di misto, con gli investitori che decidono che quello che è avvenuto è stato sufficiente.

Bitcoin si è mosso in ribasso del 9,07%, dopo la perdita dello 0,41% di mercoledì, per chiudere la giornata a 3,712,8$ l’inversione ha condotto ad un 4 ° giorno consecutivo in rosso.

Un inizio di giornata relativamente rialzista ha visto Bitcoin attraversare un massimo intraday mattutino a 4.143,3$, rientrando nella gamma del primo importante livello di resistenza principale a 4,164,8$ prima di invertire, un’ampia svendita del mercato delle criptovalute ha spinto tutte le major in rosso.

A metà mattinata, l’ampia svendita del mercato ha visto la criptovaluta muoversi in ribasso ad un minimo mattutino a 3,842,0$, bitcoin ha attraversato il primo importante livello di supporto a 4,032,07$ ed il secondo importante livello di supporto a 3,964,13$ prima di stabilizzarsi.

Una gamma limitata non è riuscita a ripristinare la fiducia negli investitori, con Bitcoin che, nel tardo pomeriggio, si è mosso nuovamente in ribasso ad un minimo intraday a 3.687,2$, attraversando il terzo importante livello di supporto principale a 3,804,33$.

Le perdite di Bitcoin ed il ribasso attraverso i livelli al di sotto dei 4.000$ possono sembrare relativamente positivi rispetto alle perdite riscontrate nel mercato più ampio, ma la realtà è che Bitcoin semplicemente non è riuscito a uscire dalle sue gamme recenti, con i tori incapaci di invertire l’estesa tendenza ribassista che si è formata dal massimo intermedio di maggio a 9,999$.

Significativo per Bitcoin e il mercato più ampio è stata la mancanza di chiarezza sulla causa della svendita di massa, che ha visto la maggior parte delle top 10 essere colpite da perdite a due cifre in poche ore, portando la capitalizzazione totale del mercato delle criptovalute a 123 miliardi di dollari ed il dominio di Bitcoin fino al livello del 52%.

La SEC potrebbe rivedere la sua decisione di rifiutare i 9 ETF di Bitcoin dello scorso anno ma, considerando la necessità di salvaguardare il denaro istituzionale, le oscillazioni intraday e l’incertezza su ciò che sta guidando il Bitcoin e il mercato dovrebbero essere tra le maggiori preoccupazioni.

È ancora troppo presto per affermare che vi siano state azioni fraudolente o di manipolazione e, mentre la FED accomodante è stata associata al ribasso, la realtà è che un rallentamento dei tassi dovrebbe essere di supporto al trading con leva che ha sostenuto Bitcoin e il mercato.

Le crypto nel nuovo anno, Tron, torna nuovamente al nono posto lasciando Litecoin e Lumen di Stellar al sicuro per ora, mentre gli investitori escono.

Quali sono le prospettive e Bitcoin alla fine raggiungerà i livelli al di sotto dei 3.000$ e colpirà quota 2.500$?

Il fine settimana e il modo in cui il mercato risponderà alle perdite di giovedì sarà la chiave per la direzione del resto del mese. Non è raro che Bitcoin veda perdite particolarmente pesanti e, mentre la perdita di giovedì è stata la più pesante dal ribasso dell’11% a fine novembre, anche la perdita di novembre è stata seguita con un rimbalzo del 10,9% solo pochi giorni dopo.

Se Bitcoin e il mercato rimbalzassero nei giorni a venire, in definitiva sarà fondamentale per impostare il tono in vista della decisione della SEC sui 9 ETF di Bitcoin.

Guardando il mercato delle criptovalute, Tron ha visto le perdite minore tra la top 10, in ribasso dell’8,4% al momento della redazione, il pioniere dall’inizio dell’anno detiene una buona parte dei guadagni del 2019.

Sull’altra sponda, EOS era in ribasso del 16,8%, IOTA perdeva il 16%, con Bitcoin Cash ABC in ribasso del 15,9%, il resto della top 10 non molto indietro con perdite a doppia cifra comune a tutte le criptovalute.

Al momento della redazione, Bitcoin era in rialzo dello 0,09% a 3,716,1$, mantenere i livelli dei 3,700$ sarà la chiave per evitare un’altra svendita nel corso della giornata, gli orsi ora probabilmente puntano quota 3.500$ nel tentativo di testare i livelli di supporto al di sotto dei 3,000$.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker