FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, Seguila Guida
Mondo
96,005,763Confermati
2,049,238morti
68,627,778Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Fabio Carbone
bitcoin evolve

L’evoluzione di bitcoin non è solo una questione di prezzo. Più correttamente dovremmo scrivere che prima del prezzo di bitcoin viene il lato tecnico del protocollo, viene prima il codice informatico che rende possibile il funzionamento del sistema di pagamento.

Di recente un nuovo soft fork, cioè un nuovo aggiornamento al software (2 in 1), è stato proposto col nome di Schnorr e Taproot. I due aggiornamenti non entreranno in funzione immediatamente ma richiederanno un periodo di “ragionamento” e di approvazione, tuttavia al termine la Bitcoin Network si ritroverà con degli strumenti che gli consentiranno di essere ready per soluzioni smart contract e faciliterà le transazioni multi firma (multi-signature) rendendole indistinguibili rispetto a una normale transazione BTC.

In poche parole al termine dell’upgrade il protocollo Bitcoin sarà più scalabile e orientato alla privacy.

Due buone notizie per l’intera comunità di persone, imprese e investitori che gravitano intorno alla criptovaluta.

Bitcoin evolve con Brink

Come si mantiene la comunità di sviluppatori che anno dopo anno aggiornano il codice e fanno sì che Bitcoin continui ad evolvere e a essere sempre più appetibile anche per gli investitori?

Bitcoin non è una impresa dotata di un proprio business, quindi ha bisogno della buona volontà di sviluppatori che prestino il loro tempo per la ricerca, lo sviluppo e l’implementazione dei miglioramenti.

Gratis la ricerca e il lavoro sono spesso impossibili o di bassa qualità. La buona volontà di sviluppatori che dedicano gratuitamente il loro tempo a Bitcoin c’è, ma senza incentivi questo tempo è ridotto perché prima viene il lavoro che paga.

Inizialmente c’era Satoshi Nakamoto con un gruppetto di sviluppatori, poi ne sono arrivati altri, quindi le prime imprese sorte intorno alla criptovaluta hanno speso risorse economiche proprie, ma ora che il sistema è diventato una realtà mondiale che vale centinaia di miliardi, serve una stabile e qualificata comunità di sviluppatori che dedichino tante energie al miglioramento del protocollo.

Da qui l’idea di far nascere Brink, una non profit registrata negli Stati Uniti da John Newbery e Mike Schmidt con l’obiettivo di raccogliere donazioni provenienti da imprese e cittadini, allo scopo di distribuire i fondi raccolti tra gli sviluppatori con le idee più interessanti e promettenti.

L’iniziativa ha raccolto il supporto di Human Rights Foundation, Square Crypto, il crypto exchange Kraken, Gemini, ma anche di Wences Casares e John Pfeffer.

Pubblicita'

Cosa significa tutto ciò per un investitore

Un investitore non può investire in un asset finanziario senza conoscerlo. Nel caso del crypto asset bitcoin la conoscenza è strettamente legata all’evoluzione del software che gestisce l’intero sistema.

Per capire Bitcoin, infatti, non basta assolutamente fare analisi tecnica basandosi sui grafici, serve andare alle fondamenta e capirne anche il pensiero che ha spinto Nakamoto e chi lo ha appoggiato sin dall’inizio a dare vita a tutto ciò.

Ora ci sono i grandi investitori

Forse non sapremo mai se il fondatore o i fondatori di BTC avevano già prefigurato quanto sarebbe accaduto intorno al loro progetto iniziale, ma quello che oggi vediamo è che il loro lavoro scientifico poi tradotto in codice informatico, ha movimentato masse finanziarie consistenti.

Tra gli ultimi grandi investitori ad aver pubblicamente manifestato il proprio interesse in bitcoin troviamo il Fondo Guggenheim, il quale ha richiesto alla SEC di poter investire il 10% del valore del fondo nell’ETF Grayscale Bitcoin Trust.

L’adozione di massa è sotto gli occhi di tutti, ma agire sempre con prudenza è doveroso.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI