FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
33,211,272Confermati
1,000,587morti
24,532,384Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
James Hyerczyk
Saudi Aramco

Giovedì, poco prima dell’apertura regolare della sessione, i futures sul petrolio greggio U.S. West Texas Intermediate e di riferimento del Brent sono scambiati in ribasso, dopo aver toccato i massimi da più mesi la sessione precedente sulla scia di un calo molto più grande del previsto delle scorte di greggio statunitensi.

I prezzi del petrolio stanno lottando per mantenere i massimi di cinque mesi raggiunti mercoledì, poiché le preoccupazioni sulla domanda di carburante causate da una seconda ondata di infezioni da coronavirus hanno superato il calo del dollaro USA.

Alle 11:20 GMT, il greggio WTI di Settembre viene scambiato a $ 41,87, in calo di $ 0,32 o -0,76% e il greggio Brent di Dicembre è a $ 45,71, in calo di $ 0,26 o -0,57%.

Rapporto settimanale sulle scorte della U.S. Energy Information Administration

L’EIA ha riferito mercoledì che le scorte di petrolio greggio degli Stati Uniti sono diminuite di 7,4 milioni di barili durante il fine settimana del 31 luglio. Gli analisti si aspettavano un calo delle scorte di 3,267 milioni di barili per la settimana.

Martedì, l’ American Petroleum Institute ha riportato un prelievo di inventario di 8,587 milioni di barili per l’ultima settimana di luglio.

L’EIA ha anche riportato un aumento delle scorte di benzina di 419.000 barili, dopo una costruzione di 700.000 barili stimata la settimana precedente. L’inventario dei combustibili distillati è aumentato di 1,6 milioni di barili nella settimana fino al 31 luglio. Quello rispetto a una build di mezzo milione di barili una settimana prima.

La produzione di benzina la scorsa settimana è stata in media di 9,3 milioni di barili al giorno, rispetto ai 9,2 milioni di barili al giorno della settimana prima. La produzione di distillati la scorsa settimana è stata in media di 4,9 milioni di barili al giorno, rispetto ai 4,8 milioni di barili al giorno della settimana prima.

Pubblicita'

Considerazioni chiave dal rapporto EIA

Gli input della raffineria di petrolio greggio degli Stati Uniti sono stati in media di 14,6 milioni di barili al giorno durante il fine settimana del 31 luglio, 42.000 barili al giorno in più rispetto alla media della settimana precedente.

La scorsa settimana le importazioni di petrolio greggio dagli Stati Uniti sono state in media di 6,0 milioni di barili al giorno, aumentate di 0,9 milioni di barili al giorno rispetto alla settimana precedente.

Il totale dei prodotti forniti nell’ultimo periodo di quattro settimane è stato in media di 18,3 milioni di barili al giorno, in calo del 13,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Nelle ultime quattro settimane, la benzina fornita è stata in media di 8,7 milioni di barili al giorno, in calo del 9,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Panoramica della domanda in calo

L’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA) ha aggiornato le sue previsioni sulla domanda di petrolio e ora prevede che la domanda subirà un calo di 7,9 milioni di barili al giorno quest’anno. Ciò si confronta con le aspettative di una contrazione della domanda di 8,9 milioni di barili al giorno da parte dell’OPEC.

All’inizio della settimana, il Fondo monetario internazionale (FMI) ha dichiarato di prevedere che la domanda di petrolio greggio registrerà un calo dell’8% quest’anno. Di conseguenza, i prezzi saranno inferiori del 41% rispetto alla media dello scorso anno, ha affermato il FMI in un rapporto intitolato “Squilibri globali e crisi COVID-19”.

Previsioni giornaliere

L’azione anticipata dei prezzi di oggi indica chiaramente che i commercianti sono preoccupati per la domanda di benzina e distillati in un momento in cui i banchieri centrali statunitensi hanno affermato che la ripresa dei casi stava rallentando la ripresa economica nel più grande consumatore di petrolio del mondo.

Sebbene sia facile per gli hedge fund trainati dallo slancio reagire a forti riduzioni delle scorte di petrolio greggio, è anche difficile mantenere quei guadagni con la domanda di prodotti in stallo.

Inoltre, i trader rialzisti non stanno mostrando una gran reazione al crollo del dollaro USA, che dovrebbe spingere al rialzo il petrolio greggio e la benzina denominati in dollari. Inoltre, la domanda di benzina è debole con la fine della stagione di guida negli Stati Uniti, il che non promette nulla di buono per i prezzi di settembre.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio