FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
43,062,591Confermati
1,156,270morti
31,742,791Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
James Hyerczyk

Il 23 gennaio, nel suo primo vero giorno di mandato, il presidente Trump ha adempiuto a una delle sue promesse elettorali, firmando un ordine esecutivo con cui gli Stati Uniti escono dal Partenariato Transpacifico (Tpp). Alla stampa riunita nello Studio Ovale, Trump ha dichiarato: “Quello che abbiamo appena fatto è una gran cosa per il lavoratore americano.”

Qual è il significato di questa decisione per l’economia degli Stati Uniti e per il lavoratori americani? Si possono formulare soltanto delle ipotesi, perché il Congresso non aveva ancora ratificato il Tpp. Probabilmente, il trattato sarebbe stato comunque bocciato dal Congresso, perché non disponeva di sufficiente sostegno, né da parte dei repubblicani né da parte dei democratici.

Pubblicita'

Il Tpp era un trattato sul commercio che avrebbe abbattuto le tariffe per le importazioni e le esportazioni degli Stati Uniti con Canada, Messico, Giappone, Australia, Nuova Zelanda, Cile, Perù, Malesia, Singapore, Vietnam, Brunei… Praticamente tutti i principali Stati che si affacciano sull’oceano Pacifico.

In cambio dei tagli alle tariffe su importazioni ed esportazioni, gli Stati Uniti avevano negoziato misure sulla protezione della proprietà intellettuale, dell’ambiente e del mercato del lavoro attese dalle grandi imprese. Tuttavia, il negoziato aveva escluso la questione della manipolazione delle valute, decisione che ha probabilmente irritato Trump.

Per i critici, Trump sta tentando di invertire il processo di globalizzazione. Le grandi imprese non condividono la decisione di Trump, poiché mina la loro capacità di vendere a schiere di consumatori in tutto il mondo. Per alcuni, la decisione di Trump di stracciare il Tpp non comporterà affatto un aumento dei posti di lavoro negli Stati Uniti. Inoltre, è opinione diffusa che i beni venduti negli Stati Uniti costino poco perché prodotti in altri paesi. Infine, le imprese statunitensi traggono grandi profitti dalle esportazioni.

Per quanti sostengono Trump è, invece, giunto il momento di sviluppare una nuova politica commerciale che sia dalla parte delle famiglie dei lavoratori e non delle grandi imprese multinazionali. Berny Sanders, già tra i candidati del Partito Democratico alla presidenza degli Stati Uniti, ha affermato: “Se il presidente Trump intendesse veramente attuare una nuova politica per aiutare i lavoratori americani, sarei lieto di collaborare con lui.”

A una prima osservazione, la decisione di uscire dal Tpp poteva apparire un tentativo di Trump di annullare il commercio degli Stati Uniti nella regione del Pacifico. Tuttavia, non credo che sia così. A mio parere, Trump sta rafforzando la sua posizione negoziale per concludere intese bilaterali migliori con i singoli paesi, abbandonando il multilateralismo.

Probabilmente, il Tpp avrebbe incentivato la delocalizzazione delle imprese e dell’occupazione al di fuori degli Stati Uniti. Qualora Trump avesse ragione, i posti di lavoro resteranno negli Stati Uniti e, forse, diverse imprese torneranno negli Usa. Ecco perché Trump sta premendo sugli imprenditori perché non delocalizzino o tornino. Se Trump riuscirà a convincere le imprese e a mantenere posti di lavoro negli Stati Uniti e ha stipulare trattati commerciali bilaterali invece di quelli multilaterali come il Tpp, la mossa avrà effetti positivi sull’economia degli Stati Uniti.

Il punto di forza per la stipula di questi accordi è la clausola di cessazione dei negoziati dopo trenta giorni. Per Trump, “Se un paese non è onesto con noi, gli spediremo un avviso di termine delle trattative dopo trenta giorni.”

In conclusione, Trump non è contro il commercio, è a favore degli Stati Uniti.  Pertanto, ritengo che il suo obiettivo sia uscire dal Tpp per negoziare non in via multilaterale, ma bilaterale trattati commerciali migliori per gli Stati Uniti.

Pubblicita'
Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI