Oro sulla difensiva in attesa delle “minutes” FED

Dopo tre sedute negative l’oro quest’oggi torna a vedere il segno più, leggermente al di sopra della chiusura precedente, in attesa dei verbali di riunione della Federal Open Market Committee, dai quali si attendono indicazioni circa il rallentamento dell’economia statunitense rispetto al primo trimestre di questo 2018.
Armando Madeo
oro

I membri della commissione si aspettano che questo rallentamento sia transitorio e dovuto in special modo agli strascichi dovuti agli uragani Harvey, Irma e Maria ed al ritardo dei pagamenti della pubblica amministrazione.

In queste ore però sta salendo la possibilità di un rialzo dei tassi a Giugno, nonostante non provengano in tal senso conferme dalle dichiarazioni rilasciate dai membri della FED negli scorsi giorni, in special modo da Dudley, presidente di New York, che ha fornito dichiarazioni caute e poco indirizzate verso un aumento dei tassi immediato, prendendo come spunto l’aspettativa di inflazione.

A tal proposito l’inflazione USA, cresciuta in maniera costante nei primi mesi di quest’anno, ora è sembrata assestarsi in borderline rispetto alle indicazioni della FED e questo potrebbe portare ad un atteggiamento da “colomba” da parte del presidente Jerome Powell.

In questi giorni i listini azionari europei hanno spinto verso un consolidamento delle posizioni nette speculative versus un ritorno sul bene rifugio per eccellenza. Le “minutes” potrebbero a questo punto determinare una direzione nel breve che permetta un consolidamento al rialzo del bene prezioso, aiutato anche da una vendita di dollari americani, dovuta ad un aumento dei rendimenti dei titoli del tesoro USA. È probabile che qualsiasi successivo movimento rialzista incontri resistenza vicino al livello di $ 1316, al di sopra del quale un nuovo periodo di short-cover potrebbe sollevare ulteriormente l’oro verso la zona di rifornimento $ 1323-25.

In un ipotetico scenario ribassista invece, la regione 1303 $ (Media Mobile esponenziale a 200 giorni) sembra poter proteggere l’oro nell’immediato; tale supporto, se rotto, potrebbe aprire la strada ad un’estensione della discesa del metallo giallo verso il supporto di $ 1293-92.

Nel frattempo il miliardario egiziano Naguib Sawiris ha investito metà del suo patrimonio, corrispondente a 5,7 miliardi di dollari, in oro. In un intervista rilasciata a Bloomberg questo Lunedì, Sawiris, fondatore di Orascom Construction, ha dichiarato che il prezzo dell’oro potrebbe facilmente raggiungere i 1800 dollari l’oncia, lasciandosi alle spalle l’attuale quotazione di 1300 dollari, ritenendo i mercati azionari attualmente sopravvalutati e vicini al “sell off”.  Sawiris, dal suo ufficio ad Il Cairo parla anche di crisi Medio-Orientale e relazioni internazionali, inquadrando il suo investimento e mettendola sul piano dell’incertezza geo-politica e finanziaria. C’è però da dire che lo stesso Sawiris ha tutto l’interesse di coprire i suoi investimenti nella comunicazione effettuati in diversi paesi, con strategie finanziarie mirate al poter riassorbire contraccolpi geo-politici.

La U.S. Commitments of Traders Reports ha rilasciato questo Venerdì le COT che hanno evidenziato una diminuzione dell’ Open Interest  (Futures + Opzioni) sui metalli preziosi, in special modo su oro ed argento, e rispettivamente -14 mila per l’oro e -12 mila per l’argento, con un incremento delle posizioni nette short per l’oro.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI