FXEMPIRE
Tutti
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
13,008,972Confermati
570,564morti
7,567,686Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
James Hyerczyk
metalli preziosi

I futures sull’oro sono scambiati in ribasso giovedì poco dopo l’apertura della sessione regolare dopo che un precedente tentativo di un rally non è riuscito ad attirare abbastanza acquirenti per estendere la mossa. Il mercato è stato messo sotto pressione dai rendimenti del Tesoro più solidi, un rimbalzo del dollaro USA e un’altra mossa per registrare i massimi dai mercati azionari statunitensi.

Alle 15:49 GMT, i futures su oro Comex di febbraio vengono scambiati con $ 1550,00, in calo di $ 4,00 o -0,25%.

I prezzi dell’oro sono diminuiti dopo che gli Stati Uniti hanno registrato vendite al dettaglio core più elevate del previsto e richieste di disoccupazione settimanali migliori del previsto. Anche il Philadelphia Fed Manufacturing Index ha superato le aspettative.

La notizia suggerisce che l’economia è solida e che la Fed non cambierà politica nel prossimo incontro. I commercianti di oro rialzisti speravano che dati deboli aumentassero le possibilità di un taglio dei tassi della Fed.

Rapporto sulle vendite al dettaglio negli Stati Uniti

Le vendite al dettaglio negli Stati Uniti sono aumentate per un terzo mese consecutivo a dicembre, con le famiglie che acquistano una gamma di beni anche se riducono gli acquisti di autoveicoli, suggerendo che l’economia ha mantenuto un ritmo di crescita moderato alla fine del 2019.

Il dipartimento del commercio ha dichiarato che le vendite al dettaglio sono aumentate dello 0,3% il mese scorso. I dati di novembre sono stati rivisti per mostrare che le vendite al dettaglio hanno guadagnato lo 0,3% invece di aumentare dello 0,2% come precedentemente riportato.

Gli economisti intervistati da Reuters avevano previsto che le vendite al dettaglio avrebbero guadagnato lo 0,3% a dicembre. Rispetto a dicembre dello scorso anno, le vendite al dettaglio hanno accelerato del 5,8%. Le vendite sono aumentate del 3,6% nel 2019.

Escludendo le automobili, la benzina, i materiali da costruzione e i servizi alimentari, le vendite al dettaglio sono rimbalzate dello 0,5% il mese scorso dopo essere diminuite dello 0,1% rivisto al ribasso a novembre.

Pubblicita'

Richieste di disoccupazione settimanali

I dati hanno mostrato che il numero di americani che hanno presentato richieste di indennità di disoccupazione è sceso per la quinta settimana consecutiva la scorsa settimana, indicando che il mercato del lavoro è rimasto forte nonostante un recente rallentamento della crescita dell’occupazione. Gli analisti hanno affermato che il numero dovrebbe aiutare a sostenere la spesa dei consumatori e probabilmente a tenere traccia della più lunga espansione economica, ora all’undicesimo anno, sulla buona strada.

Sebbene un rapporto della scorsa settimana abbia mostrato un rallentamento della crescita dell’occupazione a dicembre e l’aumento del salario annuo in calo al di sotto del 3,0%, il mercato del lavoro rimane su basi solide. In un rapporto separato di giovedì, il Dipartimento del Lavoro ha affermato che le richieste iniziali di sussidi di disoccupazione statali sono diminuite di 10.000 a 204.000 destagionalizzati per la settimana terminata l’11 gennaio. Gli economisti avevano previsto che le richieste sarebbero salite a 216.000 nell’ultima settimana.

Il rapporto della Fed di Philly mostra l’attività della fabbrica accelerata nella regione del Medio Atlantico

Un indicatore dell’attività manifatturiera nella regione del Mid-Atlantic degli Stati Uniti è rimbalzato a gennaio al suo massimo livello in otto mesi e le prospettive sono le più brillanti in più di un anno e mezzo, ha detto giovedì la Federal Reserve Bank di Philadelphia.

L’indice delle condizioni commerciali della banca federale della Fed è salito a 17,0 da un 2,4 rivisto al rialzo di dicembre. Ciò ha facilmente superato le aspettative per una lettura del 3,8 a gennaio, secondo un sondaggio degli economisti di Reuters.

Le prospettive a sei mesi sono salite a 38,4, il massimo da maggio 2018, rispetto ai 34,8 del mese scorso. I nuovi indici di ordini, occupazione e prezzi pagati hanno mostrato miglioramenti.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio