Petrolio Analisi Fondamentale Giornaliera, Previsioni – Ancora favorito da un possibile intervento militare degli USA

Le preoccupazioni per gli attacchi militari contro la Siria continueranno a sostenere i prezzi del petrolio greggio nella giornata di venerdì
James Hyerczyk

Il petrolio greggio statunitense, lo West Texas Intermediate, e lo standard internazionale, il Brent, si muovono in direzione laterale tendente al ribasso per il secondo giorno consecutivo; intanto il mercato continua a a consolidare appena al di sotto un massimo in oltre te anni raggiunto a inizio settimana.

Alle 6:56 GMT, i future sul greggio WTI con scadenza a giugno si attestano a $ 66,77, in calo di $ 0,18 (-0,27%), mentre i future sul greggio Brent con scadenza a giugno si attestano a $ 71,84, in calo di $ 0,18 (-0,25%).

{alt}
WTI giugno, grafico giornaliero

I fondamentali a breve termine continuano a fungere da supporto mentre i trader rialzisti rimangono preoccupati per l’intensificarsi delle attività militari in Medio Oriente e per la riduzione delle riserve mondiali di petrolio.

In settimana, il prezzo del greggio è salito dopo che l’Arabia Saudita ha dichiarato di avere intercettato dei missili sopra Riyadh e il presidente degli Stati Uniti Trump ha minacciato un’azione militare in Siria.

In un altro sviluppo rialzista di giovedì, l’OPEC ha dichiarato che un surplus delle scorte petrolifere globali è prossimo a neutralizzarsi. Il cartello ha sostenuto la sua affermazione dichiarando che si basa sulla buona domanda di energia combinata con i propri tagli all’offerta. Inoltre, ha rivisto le proprie previsioni sulla produzione poiché i paesi rivali hanno beneficiato dell’aumento dei prezzi del petrolio. Inoltre, il segretario generale dell’Opec Mohammad Barkindo ha detto in un’intervista a Reuters che l’OPEC e i suoi alleati produttori di petrolio sono pronti a estendere il patto di taglio delle scorte fino al 2019, anche se una eccesso di offerta globale è destinato a dissolversi entro settembre.

 

{alt}
Brent giugno, grafico giornaliero

Previsioni

Si prevede che le preoccupazioni per gli attacchi militari contro la Siria continueranno a sostenere i prezzi del petrolio greggio nella giornata di venerdì; questo perché i commenti del presidente Trump e della Casa Bianca sembravano indicare che i militari degli Stati Uniti potrebbero rimanere attivi nell’area, lasciando aperta la possibilità di un altro bombardamento durante il fine settimana. Secondo il Segretario stampa della Camera, Sarah Sanders, il presidente Trump giovedì ha incontrato il team per la sicurezza nazionale per discutere della situazione in Siria, ma non ha preso una decisione definitiva sull’opportunità o meno di usare la forza militare.

“Stiamo continuando a valutare l’intelligence e siamo impegnati in un confronto con i nostri partner e alleati”, ha detto Sanders in un comunicato. “Sebbene Trump avrebbe dovuto parlare con il presidente francese Emmanuel Macron e il primo ministro britannico Theresa May, la CNBC sostiene che gli Stati Uniti stanno considerando di colpire otto potenziali obiettivi, fra cui due aeroporti , un centro di ricerca e un impianto di armi chimiche siriani. A inizio settimana Trump ha rotto il protocollo su un potenziale attacco aereo USA contro la Siria con un Tweet: “Preparati Russia, perché stanno arrivando, belle e nuove e “intelligenti”! Non dovresti essere alleato di un animale  che si diverte a uccidere la sua gente col gas”.

 

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Preferiti

SimboloUltimo PrezzoVariazione
EURUSD
EUR/USD
1.1726
+0.0074
+0.64%
GBPUSD
GBP/USD
1.3135
+0.0115
+0.88%
1230.3
+7.1200
+0.58%
CL
Petrolio Greggio
68.045
-0.0650
-0.1%
SPX
S&P 500
2802.7
-3.5000
-0.12%
DAX
DAX 30
12532.7
-117.75
-0.93%
Quotazioni Live

Migliori Promozioni

Migliori Broker