Oro Analisi Fondamentale per il 10 Gennaio 2017 Previsioni

    10 mesi faDaJames Hyerczyk

    Lunedì il mercato dell’oro ha chiuso in rialzo, favorito dal calo dei rendimenti dei titoli Tesoro, del dollaro e delle borse USA. Nel complesso, il tema dominante sembra essere stata la ricerca di protezione con l’acquisto di beni rifugio in una fase in cui gli investitori hanno preferito evitare investimenti rischiosi.

    I rendimenti dei titoli del Tesoro sono scesi in scia al calo dei prezzi del petrolio, contribuendo a spingere in ribasso dollaro e azioni. Gli investitori si sono liberati le mani dei cosiddetti investimenti ad alto rischio e hanno poi dirottato il denaro verso l’oro come bene rifugio. Il metallo prezioso è quindi salito ai massimi dal 5 dicembre.

    Su Comex, i future sull’oro con scadenza a febbraio hanno chiuso la sessione a 1184,90 $, in rialzo di 11,50 $ (0,98%).

    In termini di dati economici è stata una giornata poco impegnativa, e l’azione di prezzo dell’oro non ne ha subito l’influenza. L’indice sulle condizioni del mercato del lavoro negli USA è sceso dello 0,3, mentre il credito ai consumatori è salito a 24,5 miliardi superando i 18,3 miliardi previsti e i 16,2 miliardi della lettura precedente.

    Previsioni

    Le fondamenta dell’attuale rally dell’oro sono state edificate nel dicembre scorso quando, su Comex, fondi speculativi e gestori di capitali hanno ridotto le posizioni nette long sull’oro ai minimi in 11 mesi, aprendo le porte del mercato a nuovi investitori.

    Il momentum, che dopo l’innalzamento dei tassi di interesse di 14 dicembre ha lentamente subito un’inversione rialzista, sembra ora accelerare. Il mercato, però, sta solo testando la zona di ritracciamento chiave creata dall’ondata di vendite di novembre-dicembre ed è esposto a una possibile pressione da parte dei trader short su una zona di valore.

    La zona di ritracciamento e possibile zona di resistenza corrisponde all’area 1180,20-1193,40. Il prezzo dell’oro in questo momento si muove all’interno della suddetta zona. La reazione dei trader in quest’area determinerà il tono di mercato nel breve termine. I compratori potrebbero entrare in forze innescando un’accelerazione rialzista sopra 1193,40 $, oppure spingere il mercato ancora una volta al di sotto dei 1180,20 $, creando i presupposti per una possibile ripida rottura verso 1155,10-1147,80.

    In questo momento i trader dell’oro stanno prestando molta attenzione ai tradizionali fondamentali – dollaro forte, tassi di rendimento dei titoli del Tesoro relativamente alti e borse ai massimi storici. Se uno di questi fattori dovesse però subire una flessione sostanziale, potrebbe derivarne un vigoroso rally dell’oro.

    Le previsioni di lungo termine per il 2017 sul mercato dell’oro sono ribassista in vista di tre possibili innalzamento dei tassi da parte della Fed, ma in questo momento, nel breve termine, l’azione di prezzo suggerisce che gli investitori stanno utilizzando oro come bene rifugio a fronte di un aumento dei rischi.

    Nel resto della settimana e del mese, in effetti, i rischi abbondano. Ci si interroga sulla reale capacità di Trump di guidare un Governo. Questa settimana, dopo la prima conferenza stampa che avrà luogo mercoledì, potremmo sapere qualcosa di più riguardo il suo programma di politica economica. Con il passaggio da candidato-presidente a Presidente degli Stati Uniti, potremo osservare un ritorno di volatilità.

    Favorites

    SimboloUltimo prezzoVariazioneGrafico

    Quotazioni Live

    Top Promotions
    Top Brokers

    FX Empire - la società, i dipendenti, le società sussidiarie e i soci non sono da ritenersi responsabili né individualmente né congiuntamente rispetto a ogni eventuale perdita o danno derivante dall'utilizzo delle informazioni fornite da questo sito. I dati contenuti in questo sito non sono necessariamente forniti in tempo reale né sono necessariamente corretti.
    FX Empire potrebbe ricevere un compenso da parte delle società presentate sul network.

    Tutti i prezzi qui presenti sono forniti da intermediari finanziari (market maker) e non fanno direttamente riferimento alle borse. Per questo motivo le quotazioni potrebbero non essere accurate e potrebbero discostarsi dal prezzo di mercato effettivo. FX Empire non assume su di sé responsabilità alcuna rispetto a eventuali perdite derivanti dall'utilizzo dei dati forniti.