Pubblicita'
Pubblicita'

L’Euro Dollaro Cerca di Mantenersi sopra 1,0500. Ma che Fatica!

Da:
Flavio Ferrara
Aggiornato: Sep 28, 2023, 12:38 GMT+00:00

Il cambio euro dollaro scambia poco al di sopra del livello chiave 1,0500, tentando una tiepida ripresa dai minimi di otto mesi a 1,0488.

Depositphotos_66548565_s-2019-2.jpg

In questo articolo:

Il prezzo dell’euro dollaro è sceso per il settimo giorno consecutivo, raggiungendo il livello più basso da gennaio, scendendo sotto 1,0500. Nonostante la forza rialzista attuale, l’inclinazione rimane orientata al ribasso, ed in vista non vi sono segnali di correzione. Il sentiment del mercato e le influenze degli ultimi rilasci sull’inflazione provenienti da Spagna e Germania saranno monitorati attentamente.

Gli ultimi commenti di alcuni funzionari della Banca Centrale Europea hanno avuto un impatto minimo sui mercati, riflettendo perfettamente sull’attuale andamento del fiber. La Banca Centrale rimane quindi, ancora dipendente dai dati e quelli sull’inflazione di questa settimana saranno fondamentali per le aspettative di politica monetaria.

Questa mattina, la Spagna e la Germania hanno rilasciato i propri dati sull’inflazione. Netta discesa per entrambe le nazioni, che hanno visto su base annua la Spagna scendere al 4,2% (dal previsto 5,9%) e la Germania scendere al 5,1% (dal previsto 7%).

L’euro dollaro in attesa dei dati statunitensi

Il future del dollaro americano continua ad essere il fattore chiave del fiber, raggiungendo nuovi massimi. L’indice DXY si è avvicinato al livello chiave 107,00, il livello più alto da novembre 2022. Nonostante il calo degli indici azionari, i rendimenti obbligazionari statunitensi rimangono vicini ai massimi raggiunti recentemente, con il rendimento a 10 anni che è salito al 4,64%, il livello più alto da ottobre 2007.

I dati macroeconomici pubblicati nella seduta di mercoledì hanno mostrato un aumento inaspettato degli ordinativi di beni durevoli dello 0,2% nel mese di agosto, contrariamente alle aspettative degli analisti che vedevano un calo dello 0,5%.

Nella giornata di oggi saranno pubblicati i tre dati ad alto impatto, ossia il ​​rapporto sulle richieste iniziali di sussidi di disoccupazione, il dato sul PIL USA del secondo trimestre e i contratti pendenti di vendita sulle Abitazioni.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni euro dollaro

Grafico giornaliero euro dollaro

Il fiber ha toccato nella seduta di mercoledì il minimo di gennaio a 1,0488. Al momento, il cambio oscilla sopra il livello chiave 1,0500, mostrando comunque un chiaro orientamento ribassista; ora i trader stanno scommettendo su dove e quando finirà l’attuale rimbalzo long. L’obiettivo più accreditato è il livello annuale 1,0604.

Come anticipato, il livello annuale 1,0604 è quello più accreditato per la fine dell’attuale movimento correttivo, con gli orsi che probabilmente attenderanno pazienti intorno al suddetto livello per rientrare prepotentemente in scena per cercare di raggiungere il prossimo obiettivo rappresentato dal livello annuale 1,0467.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

Sull'Autore

Consulente Finanziario Indipendente, laureato in Scienze Economiche e specializzato in Corporate Finance e Value Investing. Esperto in analisi tecno-grafica e fondamentale dei mercati, supporta gli investitori nel raggiungimento dei loro obiettivi finanziari attraverso una sana pianificazione basata sul valore reale dell'economia.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicita'