Gas naturale, analisi fondamentale giornaliera, previsioni – La produzione in aumento compensa le preoccupazioni per il meteo

I fondamentali misti esercitano pressione sui future del gas naturale per la seconda sessione consecutiva.
James Hyerczyk

I fondamentali misti esercitano pressione sui future del gas naturale per la seconda sessione consecutiva, dopo che le previsioni che annunciano una aumento delle temperature hanno fatto salire il mercato all’inizio della settimana.

Alle ore 9:00 GMT, i future sul gas naturale con scadenza ad agosto si attestano a 2,919 $, in calo di 0,010 $ (-0,34%).

L’azione di prezzo nel contratto future di luglio e nel prossimo contratto di agosto mostra chiaramente che $ 3.000 è una importante resistenza. Anche se questo prezzo è stato violato, ho il sospetto che i professionisti stiano aspettando di riposizionare le loro coperture hedge.

Mentre gran parte dell’attenzione si è concentrata di recente sul meteo, i trader non possono trascurare la produzione. I livelli record di produzione di quest’anno sono uno dei motivi per cui i prezzi sono rimasti al di sotto del livello $ 3, anche con un deficit del 22% nelle scorte di gas nazionali; la media quinquennale è $ 2,332 / MMBtu.

Inoltre, secondo l’Energy Information Administration, l’attuale volume di gas in stoccaggio sotterraneo si attesta a 1,817 miliardi di piedi cubi nella settimana conclusasi il 1 ° giugno. Sulla base delle stime di S & P Global Platts Analytics, la produzione USA è scesa di 1,4 miliardi di piedi al giorno a 76,8 miliardi di piedi cubi, una calo in gran parte dovuto alla flessione della produzione nelle Montagne Rocciose e nel Nordest. Quello che potrebbe portare ad un’ulteriore pressione sui prezzi, o almeno frenare i guadagni, è la previsione di un aumento della produzione a 77,9 miliardi di piedi cubi al giorno nei prossimi sette giorni. Ed ecco il vero fattore scatenante: da inizio mese la produzione è di 78,3 miliardi di piedi cubi al giorno sopra a un anno fa.

Per quanto riguarda la domanda, le previsioni del Servizio meteorologico nazionale per i prossimi 6-10 giorni annunciano un probabile aumento delle temperature sopra la media per gran parte del paese eccetto le regioni di Rockies e Southwest, dove sono previste temperature più fredde. NatGasWeather.com per i giorni dal 12 al 18 giugno annuncia che “un fronte di aria calda dominerà gli Stati Uniti centrali e meridionali in settimana con massime tra gli 80 e i 110° F per una domanda elevata. Gli Stati Uniti settentrionali vedranno numerosi sistemi meteorologici portare rovesci e temperature piuttosto fresche rispetto alle condizioni normali con massime perlopiù fra i 60 e i 90°F e per una domanda di riscaldamento e raffreddamento moderata.

Un fronte di aria calda si espanderà tra gli Stati Uniti settentrionali e orientali questo fine settimana verso la prossima settimana per una domanda in aumento. Gli USA occidentale si scalderanno in settimana con con massime perlopiù fra gli 80 e i 110°F, con un calo di temperature questo fine settimana. “

La domanda totale degli Stati Uniti martedì è salita di 300 MMcf il giorno a 72,3 miliardi di piedi. Platts analizza il consumo di progetti per aumentare a 73 miliardi di piedi cubi algiorno nei prossimi sette giorni. Il consumo totale si attesta a 71 miliardi di piedi cubi al giorno fino a giugno, in rialzo del 5% rispetto a un anno fa. Con produzione mensile a 78,3 miliardi di piedi cubi al giorno da un anno fa e dal mese al consumo a 71 miliardi di piedi cubi al giorno, la produzione dovrebbe essere superiore alla domanda, il che significa che sarà difficile sostenere qualsiasi rally.

 

 

 

 

 

 

 

 

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker