FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
60,164,498Confermati
1,416,050morti
41,617,256Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Banca Mondiale

Nata per ricostruire il mondo bombardato e ridotto in ammassi di calcinacci dalla seconda guerra mondiale, la Banca Mondiale è diventata presto l’Organizzazione internazionale di riferimento per lo sviluppo economico e il sostegno delle realtà sociali maggiormente svantaggiate.

Insieme al Fondo Monetario Internazionale (FMI), all’ONU, all’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OECD), e all’Organizzazione mondiale del commercio (WTO), il World Bank è oggi un pilastro insostituibile per garantire pace e stabilità nel mondo.

In questa guida alla scoperta della Banca Mondiale (BM), apprenderai la storia, come funziona e quali sono i soggetti e i progetti che beneficiano del suo intervento.

Iniziamo la lettura.

Cos’è la Banca Mondiale?

La Banca Mondiale è la più grande banca del mondo, a cui accedono principalmente le nazioni con serie difficoltà economiche o povere.

La Banca finanzia progetti di sviluppo fornendo non solo i fondi, ma anche consulenza programmatica. Il suo obiettivo è sradicare la povertà, e diffondere benessere.

Pubblicita'

La Storia della Banca Mondiale

Tutto ha inizio nel 1944 durante la conferenza di Bretton Woods, la seconda guerra mondiale stava volgendo al termine e le nazioni “vincenti” stabilirono quello che avrebbe dovuto essere il nuovo ordine mondiale. Venivano così poste le basi per la nascita di nuove organizzazioni che dovranno garantire la risoluzione delle controversie a livello internazionale, per evitare nuovi conflitti su scala globale.

Il nome iniziale dato alla banca fu Bank for Reconstruction and Development. Andavano infatti ricostruite intere città bombardate e ridotte in ammassi di calcinacci anneriti. Anche se città come Dresda, ancora oggi, porta i segni indelebili dei bombardamenti anglo-americani subiti nel febbraio del 1945.

Dopo la ricostruzione, parziale o totale delle nazioni bombardate, lo scopo della Banca Mondiale cambiò, essa iniziò a occuparsi di un nuovo scenario, lo sviluppo dei Paesi.

Lo sviluppo in particolare delle infrastrutture di base come dighe, reti elettriche, sistemi di irrigazione e non ultime le strade di collegamento per garantire lo spostamento di persone e merci.

Nel 1956 venne istituito l’International Finance Corporation, e così la Banca poté concedere prestiti anche a società private e ad altre istituzioni finanziarie presenti nei paesi in via di sviluppo.

Nel 1960 nasceva IDA, International Development Association, con l’obiettivo di aiutare le popolazioni più povere del mondo. Oggi l’obiettivo primario è sradicare la povertà.

In seguito arrivarono il Centro internazionale per la risoluzione delle controversie sugli investimenti (International Centre for Settlement of Investment Disputes) e l’Agenzia multilaterale di garanzia degli investimenti (Multilateral Investment Guarantee Agency).

Le sedi

La sede principale della Banca Mondiale è a Washington, D.C., ma ogni nazione membro ha una sua sede nazionale con un gruppo di impiegati proprio. Un terzo dello staff, infatti, oggi lavora nelle sedi dislocate in tutto il mondo.

La crescita nel tempo

Nel 1947 la Banca Mondiale emetteva quattro prestiti per un totale di 497 milioni di dollari USA, nel 2015 i prestiti sono saliti a 305 per un totale di 60 miliardi di dollari.

Il ruolo nella gestione delle crisi

Dato il suo ruolo di attore economico come prestatore di denaro e data la sua capillare presenza in oltre 180 paesi, la Banca Mondiale può giocare un ruolo importante nel risolvere le crisi e nel gettare le fondamenta per uno sviluppo sostenibile di lungo termine.

Come funziona la Banca Mondiale

La Banca Mondiale è una cooperativa su scala globale, nella quale confluiscono 189 nazioni. Le nazioni sono rappresentate da un Consiglio dei governatori che ha la gestione e la responsabilità di tutto quanto accade nella Banca.

I membri del Consiglio di solito sono i ministri delle finanze e dell’economia o i ministri dello sviluppo delle nazioni membro.

Una volta l’anno si tiene la riunione annuale del Consiglio, in associazione con il Fondo monetario.

Alle dirette dipendenze del Consiglio ci sono 25 direttori esecutivi, e a cui è demandato il ruolo di mettere in pratica le decisioni del Consiglio.

L’elezione del Presidente della Banca Mondiale, spetta al Consiglio dei direttori esecutivi e viene scelto tra essi per un mandato che ha durata di 5 anni rinnovabili.

L’organigramma della Banca Mondiale

L’organizzazione al suo vertice si divide come segue:

  • Member Countries;
  • Boards of Governors;
  • Boards of Directors;
  • Leadership;
  • Organizational Units;
  • Office of the President;
  • Voting Powers.

Il Gruppo Banca Mondiale

Si può ben parlare di Gruppo Banca Mondiale (World Bank Group), perché esso include altri organismi: la Società finanziaria internazionale (IFC); l’Agenzia multilaterale per le garanzie degli investimenti (MIGA); il Centro internazionale per la risoluzione dei conflitti (ICSID).

Chi sono i beneficiari dei suoi interventi economici

I primi beneficiari degli interventi economici della Banca Mondiale sono le nazioni nella loro integralità. Oltre 100 nazioni sono state supportate nel loro processo di sviluppo. La Banca ha offerto loro prestiti, conoscenze e consulenze per consentire la transizione di questi paesi da bisognosi di aiuto a nazioni autosufficienti.

L’istituzione lavora con i governi, quindi, ma anche con:

  • il settore privato,
  • le organizzazioni della società civile,
  • con le banche per lo sviluppo regionale,
  • ed altre istituzioni internazionali.

Gli ambiti in cui investe

Il The World Bank investe in progetti che combattono il cambiamento climatico, che operano affinché cessino i conflitti armati, per l’educazione e la sicurezza alimentare, ed ancora investe nei progetti di sviluppo dell’agricoltura, della finanza e del commercio.

Obiettivo primario della Banca Mondiale è porre fine alla povertà estrema entro il 2030. Un obiettivo ambizioso, a cui si aggiunge quello di promuovere una economia condivisa che generi prosperità condivisa nel 40% della popolazione più povera del pianeta.

Come si ricevono i fondi dalla BM

La BM non eroga fondi a pioggia, ma in base a progetti ben definiti e valutati dagli specialisti della Banca Mondiale. Ciascuna nazione prima di ricevere finanziamenti è soggetta a un processo di valutazione e classificazione in base al reddito pro capite della sua popolazione.

Ecco quindi che i paesi con un reddito pro capite superiore a 995 dollari (al 2010), ricevono prestiti a lungo termine che dovranno restituire nei termini pattuiti. I paesi con un reddito pro capite inferiore ricevono donazioni o finanziamenti a condizioni favorevoli rispetto a quelle offerte dal mercato.

Differenze tra la Banca Mondiale e il Fondo Monetario Internazionale

Confrontando le funzioni e gli obiettivi della Banca Mondiale e del Fondo Monetario Internazionale, si potrebbe essere un po’ confusi ed essere portati a credere che in realtà le due organizzazioni si confondo e sovrappongono.

Ecco cosa scrive a tal proposito la Banca Mondiale sul suo sito web ufficiale.

Le due realtà sono complementari:

  • la Banca Mondiale lavora per lo sviluppo delle nazioni riducendo la povertà e incrementando la prosperità dei popoli;
  • il Fondo monetario internazionale ha la funzione di stabilizzare il sistema monetario internazionale e funge da controllore delle valute mondiali.

Vi è poi un ruolo di subalternità tra le due istituzioni, una nazione deve anzitutto entrare a far parte dell’IMF e in un secondo momento può entrare a far parte della Banca Mondiale.

Lavorare per la Banca Mondiale

Lavorare per la Banca Mondiale è possibile, specializzandosi in alcuni settori in particolare:

economico, scienze sociali, esperti di politica.

L’area Work With Us è dedicata alle opportunità di lavoro presso l’organismo internazionale.

Da considerare che le lingue ufficiali sono 6 e non includono l’italiano: inglese, francese, spagnolo, arabo, russo, cinese.

Concludendo

La Banca Mondiale ha contribuito e continua a contribuire, tra luci e ombre, allo sviluppo economico e sociale mondiale.

Continue revisioni interne e snellimenti della sua struttura avvenuti negli ultimi 70 anni, sono serviti a ridurre gli sprechi e a massimizzare i risultati. Il ruolo del Gruppo prosegue ed entro il 2030 punta a sradicare la povertà.

Difficile predire se l’obiettivo si concretizzerà, il sito web per approfondire è www.worldbank.org.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI