U.S. Fed inietta 75 miliardi dollari nel sistema

Lo U.S. Fed inietta 75 miliardi di dollari USA nel sistema finanziario per evitare tensioni. Ecco cosa è successo sul mercato repo overnight.
Fabio Carbone
U.S. Fed

In attesa che lo U.S. Fed decida per oggi 18 settembre di abbassare ulteriormente i tassi di interesse, la Banca centrale statunitense ha eseguito una operazione sui repo overnight da 75 miliardi di dollari per evitare crisi di sistema.

Improvvisamente sui mercati finanziari si sono verificate delle tensioni insolite, che di solito si verificano a fine mese o a fine trimestre o alla fine dell’anno, scrive Il Sole 24 Ore. Ma questa volta il tasso interbancario effettivo era salito dal 2,14% al 2,25%, toccando quindi il tasso di interesse massimo imposto dalla U.S. Fed di recente (2% – 2,25%).

Tanto è bastato a far scattare il campanello d’allarme e il Federal Reserve System ha iniettato liquidità nel sistema finanziario effettuando degli acquisti sul mercato repo overnight il quale si compone di indebitamento e finanziamento a breve.

Mantenere i tassi di riferimento entro i limiti di target

Lo U.S. Fed è intervenuto per “aiutare a mantenere i tassi di riferimento sui federal fund entro la fascia target” stabilita tra il 2% e il 2,25%.

La rara operazione ha tranquillizzato i mercati, che per qualche ora hanno temuto che la Fed non fosse capace di controllare i tassi interbancari.

Il problema reale, comunque, non è stato dovuto alle incapacità dello U.S. Fed. Con molta probabilità si è trattato di problemi tecnici e non di rischi sistemici. Non dimentichiamoci che l’intera infrastruttura che gestisce il sistema finanziario mondiale è informatizzata, sono i calcolatori a svolgere il grosso del lavoro e qualche inconveniente può verificarsi.

Fatto sta che, per un breve lasso di tempo, i repo overnight si erano impennati fino al +10%.

Forse un problema di liquidità ridotta

I repo overnight sono utilizzati dalle banche per generare nuovi profitti, esse usano in particolare le riserve monetarie in eccesso che depositano presso il Federal Reserve.

Probabilmente la spia rossa si è accesa a causa di due fattori:

  1. molte società hanno tolto liquidità al mercato per pagare le tasse dovute a settembre;
  2. ma anche la Fed stessa potrebbe aver ridotto eccessivamente il suo portafoglio e le riserve delle banche depositate presso di essa.

Ecco quindi che si è generata una limitata disponibilità di liquidità, facendo impennare i tassi a causa di una domanda che stava andando oltre l’offerta disponibile.

In Italia i tassi sono ai minimi storici

L’Associazione bancaria italiana (Abi), informa che i tassi di interesse sui mutui per la casa e sui prestiti alle imprese, hanno raggiunto i minimi storici nel mese di agosto.

Rispettivamente, i tassi di interesse sui mutui per la casa sono all’1,68%; i tassi sui prestiti alle imprese all’1,25%.

Si tratta ovviamente del tasso medio e riferito alle nuove operazioni di finanziamento. Tuttavia se si considera che a fine 2007 i tassi erano ad un insostenibile 5,72% (5,48% per le imprese), si comprende quanto sia diventato vantaggioso per famiglie e imprese chiedere prestiti.

Se guardiamo al tasso medio sul totale dei prestiti, includendo quindi anche i prestiti per l’acquisto di altri beni, ad agosto è sceso al 2,52% (2,54% a luglio) mentre a fine 2007 erano a 6,1%.

Previsioni sui tassi di interesse in futuro

La Banca centrale europea (BCE) ha di recente portato i tassi di interesse sui depositi di denaro a -0,5%, e annunciato l’immissione di nuova liquidità nel sistema finanziario europeo.

Anche lo U.S. Fed, oggi, potrebbe decidere per un ulteriore taglio dei tassi di interesse sul dollaro statunitense, in risposta alla mossa della BCE ma anche nei confronti della Cina.

Continua quindi la guerra sul taglio del costo del denaro. Per chi deve chiedere un prestito, questo è sicuramente un buon periodo: i tassi potrebbero scendere ancora.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker

IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI