Un calendario economico calmo lascia l’attenzione sulle indiscrezioni sui negoziati

Un calendario economico relativamente tranquillo lascia in primo piano Brexit e le indiscrezioni sulla guerra commerciale. I negoziati stanno per peggiorare e Theresa May può dimettersi?
Bob Mason

Questa mattina:

Questa mattina, durante la sessione asiatica, i dati economici sono sul lato più debole. I dati chiave erano limitati all’inflazione neozelandese ed ai dati del PMI.

Per il dollaro kiwi,

Il PMI del business è passato da 51,9 a 53,0 di aprile, in ribasso rispetto ad un previsto 54,5. Secondo BusinessNZ PMI Survey,

  • Il nuovo sottoindice degli ordini è in ribasso da 52,7 a 52,4, con un indice di produzione in ribasso da 50,9 a 50,8.
  • Un altro dato negativo è stato il ribasso del sottoindice sull’occupazione, che è passato da 52,0 a 51,6. Nonostante il ribasso, il sottoindice ha continuato a mantenersu oltre la media di lungo periodo di 50,7.
  • Sostenere l’aumento è stato un rimbalzo nelle consegne. Il sottoindice delle consegne è in rialzo da 52,7 a 56,3.

BusinessNZ ha inoltre osservato che, nonostante l’aumento del PMI, il numero di commenti positivi per aprile si è attestato al 48,9%, in ribasso rispetto al 52,6% di marzo.

Commenti negativi relativi alla mancanza di ordini e alla domanda dei clienti, oltre a fattori stagionali che includevano la Pasqua.

Il dollaro Kiwi è passato da 0,65381$ a 0,65362$ dopo il rilascio dei dati che hanno preceduto i dati sull’inflazione all’ingrosso.

L’indice di input dei prezzi alla produzione è sceso dello 0,9% nel 1 ° trimestre, scendendo ben al di sotto di un previsto aumento dell’1,4%. Nel quarto trimestre, l’indice era aumentato dell’1,6%. Secondo i dati pubblicati da NZStats, è stato il primo calo trimestrale dal primo trimestre del 2016. Il ribasso è stato attribuito ad una diminuzione dei prezzi di produzione di energia elettrica.

Il dollaro Kiwi è passato da 0,65362$ a 0,65361$ al rilascio dei dati. Al momento della redazione, il Dollaro Kiwi era in ribasso dello 0,05% a 0,6533$.

Altrove,

Al momento della redazione, il dollaro australiano era in ribasso dello 0,01% a 0,6891$, mentre lo yen giapponese era in ribasso dello 0,11% a 109,97 ¥ contro il dollaro statunitense.

Per il resto della giornata:

Per l’EUR,

È un’altra giornata relativamente tranquilla. I dati sull’inflazione di aprile dovrebbero essere rilasciati dall’Eurozona più tardi questa mattina.

Il tasso annuo di inflazione core e il tasso annuo sull’inflazione sono dati definitivi che difficilmente avranno un impatto rilevante sull’EUR, salvo un considerevole adeguamento da parte dei preliminari.

L’attenzione sarà probabilmente sul dato mensile che si prevede sarà negativo per l’EUR.

Al di fuori dei dati, le indiscrezioni sulla guerra commerciale continueranno ad avere una certa influenza nel corso della giornata. Per ora l’UE potrebbe non essere interessata, ma potrebbe essere solo una questione di tempo se i dati degli Stati Uniti continuassero a migliorare …

Al momento della stesura di questo articolo, l’euro era in rialzo dello 0.02% a 1.1176$.

Per la sterlina,

Oggi non ci sono dati rilevanti dal Regno Unito.

L’attenzione rimarrà sulla Brexit e sulle chiacchiere politiche. Il crescente sostegno a favore del Partito della Brexit e un imminente cambiamento della leadership del Partito Tory porta qualche incertezza su ciò che ci aspetta.

La politica mainstream, pur dimostrandosi impareggiabile, è accettabile per i mercati. Un cambiamento materiale nel panorama politico non può essere una buona cosa per la sterlina a breve termine. Anche la minaccia ha portato la sterlina ai livelli al di sotto dei 1,28$…

Al momento della redazione, la sterlina era in ribasso dello 0,09% a 1,2786$.

Oltreoceano,

È una giornata relativamente tranquilla nel calendario economico. Mentre sul lato più leggero, i dati sul sentimento del consumatore di maggio forniranno al biglietto verde la direzione. Le previsioni sono miste, con l’indice delle aspettative dei consumatori previsto in ribasso, mentre l’indice di fiducia dei consumatori è previsto essere positivo per il dollaro.

Al di fuori dei dati, lo Studio Ovale continuerà ad influenzare. Le cose si stanno scaldando con la Cina e l’ultimo sfogo di Huawei potrebbe ritardare ulteriormente i colloqui commerciali …

Al momento della redazione, l’indice Dollar Spot era in rialzo dello 0,01% a 97,861.

Per il Loonie,

È una giornata tranquilla sul fronte dei dati economici.

Qualsiasi progresso sui dazi sui metalli fornirà al Loonie il supporto, anche se molto dipenderà dal sentimento del mercato nei confronti della controversia commerciale tra Stati Uniti e Cina.

Una ripresa dei prezzi del petrolio nella prima parte della mattinata non è riuscita a dare una spinta al Loonie …

Al momento della redazione, il Loonie era in ribasso dello 0,01% a 1,3462$C contro il dollaro statunitense.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker

IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI