FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
40,976,014Confermati
1,128,016morti
30,526,869Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Alberto Ferrante

Il Gruppo FCA ha presentato a Renault la sua proposta di fusione, che potrebbe essere estesa anche a Mitsubishi e Nissan. Qualora l’operazione venisse accettata e autorizzata, il risultato sarebbe una società partecipata al 50% da FCA e al 50% da Renault, sotto un capogruppo olandese.

Il Consiglio di Amministrazione sarebbe inizialmente composto da undici membri, con una maggioranza di consiglieri indipendenti e un numero uguale di consiglieri in rappresentanza di FCA e Renault.

Pubblicita'

La società capogruppo verrebbe quotata sulla Borsa di Milano, all’Euronext di Parigi e al New York Stock Exchange.

Il risultato della fusione sarebbe un colosso in grado di vendere fino a 8,7 milioni di vetture ogni anno, un vero e proprio “leader mondiale nel settore automobilistico in rapida evoluzione con un forte posizionamento nelle nuove tecnologie, inclusi i veicoli elettrici e quelli a guida autonoma”.

Il gruppo diventerebbe leader anche nei marchi premium, nei SUV, nei pickup e nei veicoli commerciali, spaziando dunque dal segmento luxury a quello mainstream. La fusione genererebbe inoltre a circa 5 miliardi di euro di sinergie run-rate annuali, in aggiunta a quelle già esistenti nella cosiddetta Alleanza tra Renault, Nissan e Mitsubishi. Tali sinergie deriverebbero in primo luogo dai risparmi di acquisto (per il 40% circa) e secondariamente dalle efficienze in R&S (30%) e dalla produzione (20%).

Le sinergie generate potrebbero essere raggiunte nella loro interezza a partire dal sesto anno e produrrebbero un flusso di cassa positivo già dal secondo anno, guidando la crescita della nuova entità in tutti i suoi mercati: la società si imporrebbe come la quarta per numero di vendite in Nord America, la seconda nell’area EMEA e la prima in America Latina.

Su base aggregata, si ritiene che i ricavi della nuova entità possano agevolmente raggiungere i 170 miliardi di euro, con un utile operativo di 10 miliardi e un utile netto di 8 miliardi.

Il Gruppo FCA specifica che la fusione tra le due aziende non contemplerà la chiusura degli stabilimenti produttivi: i vantaggi deriverebbero infatti da investimenti più efficienti in piattaforme globali, architetture, sistemi di propulsione e tecnologie innovative.

Si precisa che al momento è stata solamente inviata una lettera non vincolante per proporre l’aggregazione. Tuttavia, le due società avevano già iniziato a dialogare per raggiungere una collaborazione nello sviluppo di nuove tecnologie.

Renault ha già riunito il Consiglio di Amministrazione per analizzare nel dettaglio la proposta ricevuta. Gli accordi definitivi per l’aggregazione saranno chiaramente soggetti a negoziazione e a un’esame finale da parte dei Consiglieri di Amministrazione delle due società; inoltre, dovranno essere raggiunte le closing conditions, che prevedono l’approvazione da parte degli azionisti e il soddisfacimento dei requisiti Antitrust.

In attesa di ulteriori sviluppi, i mercati e gli analisti sembrano aver reagito con entusiasmo alla proposta di FCA: il Gruppo della famiglia Agnelli ha chiuso la giornata di ieri in rialzo del 7,98%, a 12,37 euro. Attualmente, le azioni sono valutate a 12,40 euro. Anche Renault in forte crescita, con un picco di 58,10 euro, adesso scesi a 56,74 euro.

Pareri positivi anche dalla politica e dalle organizzazioni sindacali italiane. Salvini ha definito la proposta di FCA come “una brillante operazione”, mentre il Segretario Cigl Maurizio Landini considera la fusione come una grande occasione per il Gruppo, a patto che si tutelino i diritti dei lavoratori.

Pubblicita'
Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI