FXEMPIRE
Tutti
Ad
Pubblicita'
Pubblicita'
Fabio Carbone
Aggiungi ai segnalibri
Occupazione e disoccupazione in Italia

Pubblicati i dati sull’occupazione e la disoccupazione in Italia dei primi due mesi dell’anno, con un focus anche sulla chiusura d’anno 2020.

Spicca in particolare la perdita di posti di lavoro tra febbraio 2020 e febbraio 2021, del -4,1%, ovvero ben 945 mila posti perduti.

A febbraio 2021, invece, gli occupati sono stabili rispetto a gennaio, mentre disoccupati e inattivi scendono lievemente scrive l’Istat nel nuovo rapporto sull’occupazione e la disoccupazione in Italia.

L’occupazione risulta stabile tra le donne e tra gli uomini, e cresce tra i dipendenti permanenti e tra gli under 35, mentre scende tra i dipendenti a termine, e scende anche tra gli autonomi e chi ha almeno 35 anni. Il tasso di occupazione è stabile al 56,5%.

La disoccupazione in Italia cala, il tasso di disoccupazione scende al 10,2% (-0,1%), mentre la disoccupazione giovanile è al 31,6%, in calo del -1,2%.

Sempre a febbraio è calato del 0,3% il numero di persone in cerca di lavoro (9 mila unità) e in particolare è diminuito tra gli uomini e gli under 50. Invece tra le donne e le persone con 50 anni o più è aumentato chi cerca lavoro.

Attivi e inattivi

A febbraio diminuisce lievemente il numero di inattivi del -0,1% rispetto al mese di gennaio, ovvero -10 mila unità. Questa diminuzione è dovuta alle donne e a chi ha almeno 25 anni e agli uomini tra i 15 – 24 anni.

Il tasso di inattività resta quindi stabile al 37%.

Pubblicita'

Occupazione trimestre dicembre 2020 – febbraio 2021

Nel trimestre dicembre 2020 – febbraio 2021, l’occupazione in Italia è inferiore del -1,2% rispetto a quello del trimestre settembre – novembre 2020. Il calo si attesta a 277 mila unità.

Nel trimestre preso in considerazione aumentano le persone in cerca di occupazione dell’+1% (+25 mila persone), ed aumentano anche gli inattivi tra i 15 e i 64 anni del +1,3% (183 mila persone).

Il crollo dell’occupazione a 12 mesi

“Le ripetute flessioni congiunturali dell’occupazione registrate dall’inizio dell’emergenza sanitaria”, scrive l’Istat, hanno causato “un crollo dell’occupazione rispetto a febbraio 2020”.

Una diminuzione che indistintamente coinvolge uomini e donne di tutte le classi di età, in particolare i dipendenti con 590 mila posti di lavoro perduti, e tra gli autonomi in calo di 355 mila unità.

Dati che ad un anno fanno scendere il tasso di occupazione del -2,2%.

Nell’arco dei 12 mesi, ancora, cresce il numero di persone in cerca di lavoro del +0,9% (21 mila unità), ma crescono ancor di più gli inattivi del +5,4% (717 mila unità).

Occupazione e disoccupazione in Italia: Commento dell’Istat

Riportiamo per intero il commento dell’IStat sui nuovi dati relativi all’occupazione e alla disoccupazione in Italia.

“A febbraio l’occupazione torna a stabilizzarsi, interrompendo il trend negativo che, tra settembre 2020 e gennaio 2021, ha portato alla perdita di oltre 410 mila occupati; dopo due mesi di forte aumento, cala leggermente il numero di disoccupati. In un anno (febbraio 2021 rispetto a febbraio 2020) la diminuzione degli occupati – pari a 945 mila unità – ha riguardato uomini, donne, lavoratori dipendenti, autonomi e tutte le classi d’età. Parallelamente sono cresciuti i disoccupati (+21 mila) e, soprattutto, gli inattivi, di oltre 700 mila unità. Rispetto a febbraio 2020, il tasso di occupazione è più basso di 2,2 punti percentuali e quello di disoccupazione è più alto di 0,5 punti”.

 

Per conoscere tutti gli eventi economici del giorno e della settimana in Italia e all’estero, leggi il nostro Calendario Economico completo con tutti gli eventi in programma.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

DISCLAIMER IMPORTANTE
Il contenuto fornito su questo sito web include notizie generiche e pubblicazioni, le nostre analisi, opinioni personali e contenuti forniti da terze parti, che sono intesi solo per scopi di istruzione e ricerca. Non costituisce e non dovrebbe essere letto come raccomandazione o consiglio a intraprendere qualsiasi azione, inclusi investimenti o acquisti di qualsiasi prodotto. Prima di prendere qualsiasi decisione finanziaria, dovresti effettuare le tue proprie valutazioni, applicare la tua discrezione e consultare solo i soggetti competenti di tua fiducia. Il contenuto del sito web non risulta diretto personalmente a te e noi non possiamo tenere in considerazione la tua situazione finanziaria e i tuoi bisogni. Le informazioni contenute in questo sito non sono necessariamente fornite in tempo reale né risultano necessariamente accurate. I prezzi qui riportati potrebbero essere forniti da market makers e non dalle borse. Qualsiasi operazione di trading o altra decisione finanziaria che farai ricadrà sotto la tua piena responsabilità e non dovresti affidarti completamente a nessuna informazione fornita in tutto il sito. FX Empire non offre nessuna garanzia riguardante le informazioni contenute nel sito e non si può assumere alcuna responsabilità per qualsiasi perdita finanziaria di trading che puoi patire per esserti affidato a qualsiasi informazione contenuta in questo sito. Il sito web può includere pubblicità e altri contenuti promozionali e FX Empire può ricevere un compenso da terze parti in relazione al contenuto. FX Empire nono appoggia le terze parti, non raccomanda l'utilizzo di alcun servizio e non si assume la responsabilità per qualsiasi utilizzo di servizi o siti web forniti da terze parti. FX Empire e i suoi dipendenti, agenti, filiali e associati non sono responsabili e non dovrebbero essere ritenuti tali per alcuna perdita o danno risultante dal tuo utilizzo del sito o dal tuo affidamento sulle informazioni fornite su questo sito.
DISCLAIMERS DI RISCHIO
Questo sito include informazioni sulle criptovalute, contratti differenziali (CFDs) e altri strumenti finanziari, e sui brokers, le borse e altre entità che effettuano trading in questi strumenti. Sia le criptovalute che i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere il proprio capitale. Dovresti considerare attentamente se comprendi il funzionamento di questi strumenti e se puoi permetterti di sostenere il rischio elevato di perdere il tuo denaro. FX Empire ti incoraggia a effettuare le tue ricerche personali prima di effettuare qualsiasi decisione d'investimento, e di evitare di investire in qualsiasi strumento finanziario di cui tu non abbia una comprensione completa sul funzionamento e sui suoi rischi.