Le azioni degli Stati Uniti in rialzo, Cramer vede il segno rialzista, Blankfein sostiene i dazi

Dopo la chiusura di martedì, Jim Cramer della CNBC ha dichiarato che il mercato azionario ha visto un “vero e proprio rally, e questo è un segnale rialzista.” Il presidente Trump ha raccolto un pò di sostegno per i suoi dazi aggressivi sulla Cina. L’ex CEO di Goldman Sachs, Lloyd Blankfein, ha detto che gli Stati Uniti potrebbero avere problemi con i dazi ora, ma a lungo termine danneggeranno la Cina.
James Hyerczyk

L’ottimismo secondo cui gli Stati Uniti e la Cina raggiungerebbero un accordo commerciale in modo tempestivo hanno contribuito a spingere i principali indici azionari statunitensi. Lunedì, il presidente Trump ha offerto una proiezione su quanto tempo ancora Washington e Pechino potrebbero essere rinchiusi in negoziati commerciali scottanti dicendo: “Vi faremo sapere in tre o quattro settimane se avrà successo”.

Martedì, Trump ha seguito questo commento rispondendo he gli Stati Uniti si trovano in una “posizione migliore rispetto a qualsiasi accordo avremmo potuto fare”, osservando che “miliardi di dollari” stanno tornando negli Stati Uniti.

Jim Cramer della CNBC vede segni rialzisti

Dopo la chiusura di martedì, Jim Cramer della CNBC ha dichiarato che il mercato azionario ha visto un “vero e proprio rally, e questo è un segnale rialzista.”

“La buona notizia … è che in genere al terzo giorno di svendite, si ottiene solo una piccola percentuale di anime coraggiose che arrivano alla fine della sessione per fare qualche acquisto. Oggi non è stato così “, ha detto l’host “Mad Money “. “Oggi era molto più importante di così … Anche la Boeing ha visto una corsa verso le sue azioni, così come Caterpillar, anche se entrambi erano ipervenduti.”

Cramer ha inoltre aggiunto: “Il presidente [Donald] Trump è talmente determinato a convincere tutti a spostare la propria produzione fuori dalla Cina che è diventata una corsa in cui non tutti possono vincere”, ha detto. “Le aziende che sono troppo legate alla [Repubblica popolare cinese] vedranno le loro azioni martellate di nuovo.”

L’ex CEO di Goldman: i dazi di Trump non sono una cattiva idea

Il presidente Trump ha raccolto un pò di sostegno per i suoi dazi aggressivi sulla Cina. L’ex CEO di Goldman Sachs, Lloyd Blankfein, ha detto che gli Stati Uniti potrebbero avere problemi con i dazi ora, ma a lungo termine danneggeranno la Cina.

“I dazi potrebbero essere uno strumento di negoziazione efficace”, ha detto Blankfein in un tweet martedì. “Dicendo che fa male mancare il punto. La Cina fa più affidamento sul commercio e perde di più. ”

Aggiungendo in un ulteriore tweet, “Come in uno sciopero dei lavoratori in cui entrambi i dirigenti e gli operai riportano ferite, il processo potrebbe dimostrare forza relativa e risoluzione e il punto per trovare il compromesso.”

In precedenza durante la sessione, Blankfein ha anche twittato: “Per quanto riguarda chi alla fine supporta i dazi: i compratori statunitensi potrebbero eventualmente trasferire i loro acquisti a società nazionali o non cinesi (e pagare un prezzo leggermente superiore). Le aziende cinesi perdono le loro entrate. Non eccezionale ma parte del processo per affermare la pressione per livellare il campo di gioco “.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker