La Fed al Congresso: i tassi non subiranno rialzi, ma ci sono minacce all’orizzonte. Europa e Asia reagiscono bene.

La Federal Reserve ha commentato il report semestrale di Febbraio, confermando la solidità dell’economia USA, non senza lanciare un monito al Governo: all’orizzonte, venti avversi rischiano di impattare sulla stabilità finanziaria.
Alberto Ferrante
https://www.flickr.com/photos/federalreserve/15863556294

I tassi comunque non subiranno un rialzo, e ciò ha fatto impennare le borse asiatiche ed europee, mentre il dollaro ha toccato i minimi di tre settimane.

Jerome Powell, Presidente della Federal Reserve, ha riportato il suo resoconto semestrale al Congresso degli Stati Uniti, confermando l’approccio wait and see della Fed, che si mostra ancora paziente nei confronti dei tassi d’interesse, bloccandone il rialzo a tempo indeterminato.

Per Powell l’economia americana resta stabile e in buona salute, ma non viene negata la presenza all’orizzonte di “venti avversi” e “segnali di conflitto”, quali sono le conseguenze dell’instabilità dei mercati europei e della Cina.

L’andamento dei mercati finanziari europei e la loro attuale volatilità sarebbe la causa di una stretta all’espansione, a cui si aggiunge la tensione dovuta ai negoziati sulla Brexit, il cui termine inizialmente fissato a marzo potrebbe venire prorogato.

Nel complesso, come è possibile leggere nel documento ufficiale del Board of Governors of the Federal Reserve System, il mercato del lavoro ha continuato a rafforzarsi, sebbene la creazione di posti di lavoro stia iniziando a rallentare rispetto al 2016. Si tratta in questo caso di valori in lieve contrazione, ma comunque sufficienti ad assorbire l’offerta attuale. A fronte di una crescita più lenta del livello dei salari, la disoccupazione è scesa al 4,1% a Gennaio, mentre l’inflazione è rimasta sotto il tetto del 2% fissato e costantemente monitorato dalla Federal Reserve. Per quanto concerne il rialzo dei prezzi nel lungo periodo, le stime sono ancora stabili.

Il PIL americano è cresciuto con un tasso annuo prossimo al 3% e i consumi sono incrementati, sostenuti dal reddito da lavoro e da una maggiore propensione alla spesa privata. Le attività con l’estero rimangono solide grazie al deprezzamento del dollaro, che è sceso ulteriormente toccando il minimo da tre settimane dopo l’annuncio al Congresso. Di contro, il mercato immobiliare mostra un crollo ai minimi da due anni.

Nel complesso, come sopra accennato, le minacce alla stabilità finanziaria degli Stati Uniti sono moderate e provengono essenzialmente dal resto del mondo.

Per rispondere a un’economia ancora in rallentamento, Powell ha confermato che non verranno momentaneamente elevati i tassi di interesse; tuttavia, nonostante la posizione moderata della Fed, Powell ha affermato che la Banca Centrale è pronta a correggere eventuali dettagli a seconda degli sviluppi economici e finanziari a livello globale. Per finire, il Presidente della Federal Reserve ha dichiarato che la Banca approccerà la gestione del portafoglio titoli acquisito con il Quantitative Easing con la massima flessibilità. In tal senso, verrà annunciato presto un piano per la riduzione degli asset raccolti, pari ormai a 4000 miliardi di dollari.

Dopo i commenti di  Powell, i mercati asiatici hanno reagito con un vistoso rialzo, sfiorando i massimi da cinque mesi. Il Nikkei ha chiuso in rialzo dello 0,5%, Shangai e Hong Kong dello 0,6%.

Anche le borse europee hanno chiuso in positivo dopo l’annuncio della Federal Reserve: Milano a +0,11%,  Parigi +0,13%, Francoforte +0,31% e Madrid +0,25%. Solo la borsa di Londra è rimasta in rosso, riducendo comunque le sue perdite rispetto alla seduta precedente.

La fiducia della Fed, insieme al possibile slittamento del termine per la Brexit, hanno spinto in calo lo Spread tra Btp e Bund, che è tornato sotto i 260 punti. Discorso simile anche per il Btp decennale, che ha chiuso ieri al 2,71%.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI