Draghi, Inflazione, politica del Regno Unito e Trump mantengono EUR, USD e GBP in primo piano

Il dollaro australiano e il dollaro kiwi sono stati messi sotto pressione dai dati deboli. L’attenzione si sposta ora su Draghi, sui dati sull’inflazione degli Stati Uniti e la geopolitica …
Bob Mason
NB

Questa mattina:

Questa mattina, durante la sessione asiatica, i dati economici sono stati più importanti. Le vendite al dettaglio di carte elettroniche NZ, i dati sul sentimento dei consumatori australiani e i dati sull’inflazione in Cina hanno fornito indicazioni.

Per il dollato Kiwi,

Le vendite al dettaglio di carte elettroniche sono diminuite dello 0,5% a maggio, mese su mese, il che è stato peggiore di un aumento previsto dello 0,7%. Le vendite al dettaglio di carte sono aumentate dello 0,6% in aprile.

Secondo NZStats,

  • L’industria dei beni durevoli ha registrato il calo più importante della spesa per le carte al dettaglio, in ribasso dello 0,8%.
  • La spesa per prodotti alimentari e liquori ha registrato il 2 ° calo più consistente, in ribasso dello 0,4%.
  • Ci sono stati anche ribassi nella spesa per le industrie di abbigliamento e carburanti, mentre non vi è stato alcun cambiamento nella spesa all’interno del gruppo di ospitalità.
  • In controtendenza è stata la spesa per i veicoli (escluso il carburante), in aumento dello 0,9%.

Il dollaro Kiwi è passato da 0,65859$ a 0,65832$ dopo il rilascio dei dati. Al momento della redazione, il Dollaro Kiwi era in ribasso dello 0,14% a 0,6573$.

Per il dollaro australiano,

L’indice Westpac Consumer Sentiment è in ribasso dello 0,6% a 100,7 a giugno, invertendo un aumento dello 0,6% rispetto a maggio.

Secondo l’ultimo rapporto Westpac,

  • Le finanze familiari rispetto a un anno fa sono diminuite del 2,4% a 83,2. Il sottoindice ha continuato a rimanere al di sotto della media di lungo periodo 89,4.
  • Viceversa, le finanze familiari dei prossimi 12 mesi sono in rialzo del 3,1% a 107,0, sostenute dall’ultimo taglio dei tassi della RBA e dai tagli fiscali
  • Il sentimento verso le prospettive economiche è stato contrastante a giugno.
  • Le condizioni economiche successive al sottoindice di 12 mesi sono diminuite del 4,7% a 99,3, continuando a mantenersi ben al di sopra della media di 90,9.
  • Per contro, le condizioni economiche dei prossimi 5 anni sono in rialzo dell’1% a 98,2.
  • Sul fronte delle spese per i consumatori, il tempo di acquistare un indice di articoli per la casa è diminuito dello 0,2% a 115,5. L’indice ha continuato a collocarsi ben al di sotto della media di lungo periodo 127,3.
  • Pesando sul sentimento negativo verso l’economia a breve termine, l’indice delle aspettative di disoccupazione è balzato del 5,1% a 127,0, invertendo il calo del mese precedente. La media di lungo periodo si è attestata a 130,0 a maggio.
  • Dal settore dell’edilizia abitativa, il tempo di acquistare un sottoindice dell’abitazione è aumentato dell’1,8% a 116,9, con l’indice delle aspettative sui prezzi delle case che è salito del 22,7% a 109,7. Entrambi i sottoindici erano al di sotto delle medie di lungo periodo a giugno.

Il dollaro australiano è passato da 0,69584$ a 0,69566$ dopo il rilascio dei dati.

Dalla Cina,

Il tasso annuale di inflazione è in rialzo dal 2,5% al 2,7% a maggio, in linea con le previsioni. Mese su mese, tuttavia, i prezzi al consumo sono rimasti invariati. Le previsioni economiche erano aumentate dello 0,1%. Il tasso annuo di inflazione all’ingrosso si è mosso in ribasso dallo 0,9% allo 0,6%, in linea con le previsioni.

Il dollaro australiano è passato da 0,69539$ a 0,6955$ dopo il rilascio dei dati. Al momento della redazione, il dollaro australiano era in ribasso dello 0,16% a 0,6951$.

Altrove,

Al momento della redazione, lo yen giapponese era in rialzo dello 0,04% a 108,48 ¥ contro il dollaro degli Stati Uniti.

Per il resto della giornata:

Per l’EUR,

È una giornata relativamente impegnativa per l’EUR.

I dati sull’inflazione di maggio per la Spagna e il dato sulle buste paga dei settori non agricoli francesi del primo trimestre sono previsti per questa mattina.

Salvo deroga sostanziale rispetto ai dati preliminari, è improbabile che i dati sull’inflazione finalizzate abbiano un impatto sull’EUR.

Al di fuori dei dati, il presidente della BCE Draghi dovrebbe parlare dopo il rilascio dei dati sull’inflazione spagnola. Resta da vedere se Draghi colpirà all’EUR per invertire il guadagno dello scorso giovedì …

Guardando altrove, l’attenzione del mercato rimarrà sullo Studio Ovale e su ogni indiscrezione sulla guerra commerciale. C’è anche la questione della forza del dollaro da prendere in considerazione, che è tornata nei punti di vista del Presidente degli Stati Uniti.

Al momento della stesura di questo articolo, l’EUR era in rialzo dello 0,02% a 1,1322$.

Per la sterlina,

È una giornata tranquilla.

Oggi non ci sono dati rilevanti dal Regno Unito.

La mancanza di dati lascerà l’attenzione del mercato al Parlamento, alla corsa alla leadership e alle indiscrezioni della Brexit.

La sterlina ha trovato supporto martedì sul sostegno alla parte posteriore per una mossa del partito laburista per bloccare una Brexit senza accordo. Mentre la Pound ha trovato sostegno, è stata l’ennesima dimostrazione della mancanza di coesione all’interno del partito conservatore.

Secondo quanto riferito, Michael Gove e altri a favore del restare stanno cercando di impedire una possibile partenza senza accordo, che è una proposta di Boris Johnson.

Al momento della stesura di questo annuncio, la sterlina era in ribasso dello 0,07% a 1,2716$,

Oltreoceano

È un altro giorno relativamente tranquillo sul fronte dei dati economici, anche se possiamo aspettarci la sensibilità del dollaro ai dati.

I dati sull’inflazione di maggio sono previsti entro questo pomeriggio. Possiamo aspettarci che il dollaro risponda ai dati, con l’inflazione core che probabilmente avrà il maggiore impatto.

Al di fuori dei dati, aspettatevi che le indiscrezioni sulla guerra commerciale continuino ad essere un’area di interesse mentre si avvicina il vertice del G20.

Al momento della redazione, l’Indice Dollar Spot era in rialzo dello 0,02% a 96,701.

Per il Loonie,

Oggi, non ci sono dati rilevanti per fornire indicazioni il Loonie.

La mancanza di dati lascerà il sentimento di rischio di mercato e gli attuali numeri di inventario del petrolio greggio dell’EIA in primo piano.

Al momento della redazione, il Loonie era invariato a 1.3284$C, contro il dollaro degli Stati Uniti.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI