C’è del rischio, bloccando il biglietto verde in favore dell’EUR

Nelle prime ore c’è del rischio, supporta l’euro e al contempo reclama la domanda per il biglietto verde. I risultati degli utili saranno chiave.
Bob Mason
News

In precedenza:

È un inizio particolarmente tranquillo della settimana sul calendario economico. Senza dati economici rilasciati durante la sessione asiatica di questa mattina, i mercati hanno continuato a rispondere ai guadagni del venerdì.

Oggi, l’attenzione rimane focalizzata sul settore finanziario, dopo il rilascio degli utili di JPMorgan e Wells Fargo venerdì.

Mentre la guerra commerciale U.S.A – Cina si avvicina alla fine e il risultato della scorsa settimana è stato migliore delle previsioni, è stato evidente un aumento della propensione al rischio.

Le major,

Al momento della redazione, il Dollaro Kiwi era in rialzo dello 0,24% a 0,6779$. Anche il Dollaro australiano si è mosso in rialzo dello 0,08% a 0,7179$, mentre lo yen giapponese è in ribasso a 112,00¥ rispetto al dollaro degli Stati Uniti.

Nei mercati azionari, l’ASX200 ha sofferto all’inizio della settimana, al momento della redazione, in ribasso dello 0,10%. Altrove, il Nikkei era in rialzo dell’1,46%, con l’Hang Seng in rialzo dell’1,07%. Ad aprire la strada, tuttavia, è stato il CSI300, in rialzo dell’1,82%.

Per il resto della giornata:

Per l’EUR

Oggi, durante la sessione europea, non ci sono dati rilevanti in programma. La mancanza di dati economici lascerà l’attenzione sugli utili aziendali.

Se i risultati del settore finanziario di venerdì fossero motivo di interesse, potrebbe essere un’altra giornata calda per l’euro. Sia Citibank che Goldman Sachs forniranno risultati trimestrali sugli utili che influenzeranno il sentimento per il rischio.

Se fossero deludenti, aspettiamoci che l’euro restituisca alcuni dei guadagni della settimana scorsa. Ci sono un sacco di statistiche che colpiscono duramente questa settimana, quindi un la cautela potrebbe essere necessaria più tardi nel corso della giornata …

Al momento della stesura di questo articolo, l’EUR era in rialzo dello 0.13% a 1.1314$.

Per la Sterlina

Non ci sono dati rilevanti in programma per il rilascio. Tuttavia, è una settimana intensa sul calendario economico, e con il Parlamento in pausa, i dati potrebbero finalmente avere qualche influenza.

Al di fuori dei dati, i continui colloqui tra partiti potrebbero sorprendere, anche se con Theresa May che ha pochissimo margine di manovra, i compromessi potrebbero essere difficili da trovare …

Al momento della redazione, la sterlina era in rialzo dello 0,21% a 1,3101$.

Oltre la Manica

Mentre il calendario economico è più tranquillo all’inizio della settimana, l’indice NY Empire State Manufacturing raccoglierà un grande interesse. I numeri del PIL del 1 ° trimestre sono dalla Cina questa settimana e dagli Stati Uniti la prossima settimana. I recenti dati economici provenienti dalla Cina suggeriscono che gli effetti avversi della guerra commerciale potrebbero essere stati molto più importanti.

Le previsioni per le attività del settore manifatturiero hanno visto un netto miglioramento ad aprile. Tuttavia, resta da vedere se i benefici del dollaro rimangono. I guadagni positivi e la propensione al rischio rimarranno probabilmente nell’ombra. Fino a quando non vedremo i membri del FOMC più aggressivi iniziare a parlare della necessità di riprendere i tassi di escursioni, possiamo aspettarci che la routine di rischio persista …

Al momento della redazione, l’Indice Dollar Spot era in ribasso dello 0,13% a 96,843.

Per il Loonie

Mentre non ci sono dati rilevanti in programma per il rilascio, il Business Outlook Survey del BoC fornirà indicazioni per il Loonie.

C’è stato molto poco dall’ultima decisione di politica monetaria della Banca del Canada a suggerire che è necessaria una posizione più aggressiva. Il rapporto di oggi sarà di interesse ma difficilmente darà al Loonie alcun vantaggio rilevante in caso di un sondaggio favorevole.

La BoC sta portando avanti la sua decisione politica di aprile la prossima settimana, quindi è necessario prevedere un po ‘più di sensibilità verso i dati e le segnalazioni dal Canada.

È probabile che anche i prezzi del petrolio greggio giochino una mano importante e che i mercati guardino alla riunione OPEC di questa settimana.

Al momento della stesura, il Loonie è in rialzo dello 0,02% a 1,3321$, contro il dollaro statunitense.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker