Bullard vuole “assicurazioni” di un taglio per combattere la bassa inflazione

Mercoledì, mentre l’attenzione era concentrata su Powell, il presidente della Federal Reserve di St. Louis, James Bullard, ha sottolineato l’importanza di una maggiore inflazione. Bullard ha ribadito la sua richiesta di un taglio dei tassi d’interesse, affermando che la Fed ha bisogno di spingere in rialzo le aspettative di inflazione.
James Hyerczyk
NJ

Dopo che il primo giorno di testimonianza del presidente della Fed Powell prima della riunione del comitato dei servizi finanziari della Camera si è concluso mercoledì, non c’è stato spazio per una pausa prima della sessione di giovedì con il comitato bancario della Camera, con la banca centrale che ha pubblicato i verbali della riunione di giugno alle 18:00 GMT.

In breve, i verbali hanno rivelato che i funzionari della Federal Reserve durante la riunione del 18-19 giugno hanno notato il caso di una politica monetaria più facile.

Ecco alcuni dei punti salienti.

I membri vedono il bisogno di un cuscino

“Diversi partecipanti hanno osservato che un taglio a breve termine nella fascia obiettivo per il tasso dei fondi federali potrebbe contribuire ad ammortizzare gli effetti di eventuali futuri shock negativi per l’economia”.

Ulteriori preoccupazioni sull’inflazione

“Alcuni partecipanti hanno anche osservato che il persistente calo dell’inflazione rischia un indebolimento delle aspettative di inflazione che potrebbero rallentare il ritorno dell’inflazione sostenuto all’obiettivo del 2% della commissione”.

Altri dati necessari

I responsabili delle politiche hanno mantenuto invariato il loro tasso di interesse di riferimento a giugno con un membro che ha votato per un taglio di 25 punti base. Tuttavia, “alcuni” hanno sentito la necessità di ulteriori dati prima di procedere con un taglio dei tassi.

“Non c’era ancora un forte motivo per un taglio dei tassi dai livelli attuali”, secondo il riassunto della riunione.

Rischi ribassisti riconosciuti

“I partecipanti hanno generalmente concordato sul fatto che i rischi in ribasso per le prospettive di attività economica sono aumentati materialmente dalla riunione di maggio, in particolare quelli associati ai negoziati commerciali in corso e al rallentamento della crescita economica all’estero”, secondo il verbale.

 I dati sull’inflazione degli Stati Uniti

Una misura chiave dell’inflazione negli Stati Uniti, l’indice dei prezzi al consumo di base sarà pubblicato giovedì. Si prevede un aumento dello 0,2% a giugno rispetto al mese precedente, mentre si prevede che l’IPC rimarrà invariato.

Mercoledì, mentre l’attenzione era concentrata su Powell, il presidente della Federal Reserve di St. Louis, James Bullard, ha sottolineato l’importanza di una maggiore inflazione. Bullard ha ribadito la sua richiesta di un taglio dei tassi d’interesse, affermando che la Fed ha bisogno di spingere in rialzo le aspettative di inflazione.

In un discorso alla riunione della Fondazione OMFIF all’Università di Washington, Bullard ha detto che la Fed dovrebbe preoccuparsi che l’inflazione rimanga ostinatamente al di sotto del suo obiettivo del 2%.

Bullard ha anche spinto la Fed a prendere “assicurazioni” contro un deficit economico. “Penso che l’incertezza del commercio rallenterà la crescita globale e toccherà all’economia degli Stati Uniti. Quello che vorremmo fare è stipulare un’assicurazione contro la possibilità di un rallentamento più marcato del previsto “

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker