FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
33,574,198Confermati
1,006,868morti
24,893,480Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Alberto Ferrante
Antonio Patuelli

Lavora per mezzo di un sofisticato algoritmo ed è in grado di rilevare delle anomalie confrontando i valori presentati nella dichiarazione dei redditi con i risparmi accumulati nei conti in banca. Il Risparmiometro è il nuovo strumento del Governo per contrastare l’evasione fiscale in Italia, con riferimento sia ai privati che alle imprese.

Nel corso di questa primavera, lo strumento ribattezzato con il termine orwelliano di “Grande Fratello fiscale” è stato approvato dal Garante della Privacy, che aveva inizialmente sollevato dei dubbi sul sistema adottato per incrociare i risultati e ottenere le informazioni richieste.

Inizialmente, il Risparmiometro è stato sperimentato per un anno su una lista di società indiziate di evasione fiscale; adesso, collaudato a dovere, lo strumento controllerà i conti correnti di famiglie e aziende di ogni dimensione.

Il nuovo strumento del Fisco

La nuova trovata del Fisco altro non è che un complesso sistema guidato dall’intelligenza artificiale, che sfrutta un algoritmo per analizzare rapidamente i depositi nei conti correnti bancari segnalando eventuali anomalie rispetto alla dichiarazione dei redditi. Nel caso in cui venga individuato un margine di scostamento pari o superiore al 20% tra entrate e uscite giornaliere, il Risparmiometro fornirà automaticamente un riscontro che permetterà di avviare i dovuti accertamenti contro il possibile evasore fiscale.

Inoltre, il decreto fiscale prevede che anche le informazioni personali rintracciate possano essere condivise con la Guardia di Finanza per contrastare l’evasione.

La mole di informazioni e denaro coinvolti è chiaramente impressionante: come ricorda Il Sole 24 Ore, infatti, l’intero patrimonio finanziario dei contribuenti ammonta nel 2018 a quota 1400 miliardi di euro, tra conti, depositi e biglietti. Inoltre, all’Anagrafe Tributaria risultano 670 milioni di movimenti finanziari nel complesso, di cui oltre 200 milioni tra conti correnti, carte di credito e gestioni patrimoniali.

Flagge von Italien und Euro Geldscheine
Pubblicita'

I dati dell’evasione fiscale in Italia

Lo scopo dello strumento ideato nel 2011 con il decreto Salva Italia del Governo Monti è dunque quello di controllare le dinamiche di risparmio degli italiani, con lo scopo di rintracciare il contante non dichiarato, il cosiddetto “risparmio occulto” che costituisce probabilmente l’elemento principale dell’economia sommersa per le classi medie.

Secondo un’indagine di Bankitalia, infatti, la ricchezza netta rilevata è pari a oltre 11 volte il reddito dichiarato. Tale enorme differenza sembrerebbe essere in parte giustificata proprio dal contante non dichiarato, o contenuto nelle cassette di sicurezza (si parla di circa 200 miliardi, e il Ministro Salvini ha recentemente proposto una tassa in tal senso).

Secondo le prime informazioni disponibili, il Risparmiometro si concentrerà soprattutto sulle transazioni di importi pari o superiori ai 5000 euro e sui trasferimenti di denaro per l’acquisto di immobili, auto, imbarcazioni o verso l’estero.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio