Pubblicita'
Pubblicita'

Prezzi Future DAX: Recupero in Corso Dopo la Flessione dai Massimi, i Livelli Tecnici per Martedì

Da:
Federico Dalla Bona
Aggiornato: May 27, 2024, 19:18 GMT+00:00

Future DAX in rimbalzo dai minimi di venerdì, riferimenti tecnici aggiornati. Fiducia in calo in Germania, ma la tendenza rialzista regge

Prezzi Future DAX: Recupero in Corso Dopo la Flessione dai Massimi, i Livelli Tecnici per Martedì

I prezzi del contratto future sull’indice Dax, con scadenza 06/24, hanno effettuato a partire da venerdì scorso un secco recupero partendo dai minimi relativi di quota 18577 e salendo fino al picco odierno di quota 18853, con un guadagno complessivo del +1.53%. Il rimbalzo di queste due giornate è giunto al termine di una flessione del -2.32% che era cominciata subito dopo il raggiungimento dei massimi del 16 maggio a 19018 punti, picco assoluto per il mercato tedesco. 

Su grafico a candele weekly non sono evidenti indicazioni di esaurimento della tendenza rialzista di fondo, ma segnaliamo la presenza di un’area di resistenza compresa fra 18910 e 18975 che, per il momento, rappresenta per il mercato il principale ostacolo da oltrepassare per considerare conclusa la fase correttiva iniziata dai massimi.

I supporti principali per questa settimana sono localizzati nell’area tra 18630/18700 e le premesse tecniche sembrano favorevoli a una provvisoria fase di stabilizzazione dei valori nel range compreso fra supporti e resistenza menzionati. L’eventuale cedimento dei supporti principali settimanali potrebbe rallentare, ma non compromettere, lo sviluppo dello scenario rialzista di fondo, il quale è sorretto dai livelli principali che attualmente sono localizzati non prima dei 18275 punti. Da una prospettiva teorica, il mercato tedesco potrebbe quindi sopportare una flessione del 3% circa dai valori attuali pur conservando l’impostazione rialzista dominante.

Indice di Fiducia in Calo in Germania

Il Sentiment Index della Borsa di Francoforte è un indicatore che misura l’atteggiamento generale degli investitori e le loro aspettative sul mercato azionario. Viene calcolato sia per gli investitori privati che per quelli istituzionali e rappresenta un utile strumento per comprendere le tendenze di mercato e le possibili direzioni future dei prezzi delle azioni. 

L’indice varia tra -100 (pessimismo totale) e +100 (ottimismo totale), con valori positivi che indicano un prevalere di ottimismo e valori negativi che indicano un prevalere di pessimismo. Gli investitori vengono interrogati sulla loro opinione riguardo alla performance futura del mercato, e i risultati vengono aggregati per creare l’indice.

L’indice di fiducia degli investitori istituzionali è sceso recentemente di 14 punti, raggiungendo un valore di -1. Questo indica che il numero di investitori che mantengono un outlook neutrale o pessimista è aumentato. Circa il 90% degli investitori istituzionali ha scelto di non assumere posizioni di rischio, preferendo attendere sviluppi più chiari prima di prendere ulteriori decisioni di investimento​. Anche per gli investitori privati l’indice ha registrato un calo, passando a +7. In questo segmento, c’è stato un aumento del 7% nel numero di investitori che sono passati dal campo ottimista a quello neutrale o pessimista. Rispetto agli istituzionali, i privati rimangono tuttavia leggermente più ottimisti​.

Livelli Operativi per Martedì 28

Su grafico a barre da 30 minuti ci concentriamo sull’individuazione dei livelli tecnici da utilizzare come “paletti” per l’operatività durante la prima parte di questa settimana. In particolare, sono presenti due nuovi supporti a quota 18800 e quota 18757/765 che, tra stanotte e l’intera sessione di domani 28 maggio, costituiranno punti di probabile ripartenza del rialzo in caso di arretramenti.

Ci aspettiamo un provvisorio riavvicinamento dei valori alla zona dei supporti, seguito dalla ripartenza del rialzo fino all’obiettivo di quota di 18904/907. Il target è virtualmente alla portata dei prezzi entro la fine della sessione di martedì.

Il segnale tecnico è long solo su riavvicinamento ai supporti, in ogni caso da rilevazioni non superiori a 18814. Lo stop tecnico è fissato in violazione del supporto principale, con una chiusura su grafico a 30 minuti inferiore a 18757.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

Sull'Autore

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicita'