Pubblicita'
Pubblicita'

Prezzi Azionario: CNH Industrial Verso il Delisting, Quadro Tecnico del Titolo al NYSE

Da:
Federico Dalla Bona

Le conseguenze per gli investitori del delisting di CNH Industrial, che dal 2024 scambierà solo al Nyse. Segnali tecnici e livelli aggiornati.

Prezzi Azionario: CNH Industrial Verso il Delisting, Quadro Tecnico del Titolo al NYSE

CNH Industrial è un’azienda globale leader nel settore dei macchinari per l’agricoltura e la costruzione, nonché di veicoli commerciali e motori. La gamma di prodotti include trattori, mietitrebbiatrici, escavatori, pale gommate, oltre a camion e autobus. Questa diversità di offerta la rende una delle aziende più influenti nel suo settore, fornendo soluzioni essenziali in diversi campi, dall’agricoltura alla costruzione e ai trasporti.

Delisting, cosa significa?

Il titolo CNH Industrial, fino ad ora quotato a Milano, si prepara per un significativo cambiamento: il delisting da Euronext Milano e la successiva quotazione esclusiva sulla New York Stock Exchange (NYSE) a partire dal 2 gennaio 2024. Questa transizione, sebbene non implichi una perdita diretta di azioni per gli attuali detentori, modifica le modalità di vendita e acquisto dei titoli.

Dopo il 29 dicembre 2023, gli azionisti non potranno più negoziare le loro azioni sul mercato milanese. Invece, le operazioni di vendita o acquisto dovranno essere effettuate esclusivamente sul NYSE. Questo spostamento concentrerà tutti gli scambi su un unico mercato, potenzialmente riflettendo più fedelmente il valore reale delle azioni di CNH Industrial.

L’impatto diretto sugli azionisti si traduce quindi in una necessaria adeguazione alle dinamiche del mercato statunitense, senza che ciò comporti variazioni nel numero di azioni detenute. Questo cambiamento rappresenta un momento cruciale nella storia di CNH Industrial, segnando un nuovo capitolo nella sua presenza sui mercati finanziari globali.

Scenario Tecnico di CNH Ind. sul NYSE

Il grafico ad ampio scansione temporale, con candele mensili, evidenzia come il titolo si sia portato in accelerazione rialzista ben oltre la vecchia linea di resistenza principale, coincidente con i minimi di luglio 2022 a quota 10.60.

Se passiamo invece allo studio del grafico a scansione intraday, possiamo visualizzare con maggior definizione di dettaglio l’azione dei prezzi che si è sviluppata a partire dai minimi del 13 novembre scorso. Si sono formati due livelli di supporto validi per l’intero mese di dicembre a quota 10.57/10.67 e quota 10.23/10.35. Entrambi i livelli costituiranno punti di probabile reazione in caso di ulteriori debolezze del titolo.

Le aspettative sono di allargamento del rialzo verso una sequenza di obiettivi posti a 11.33, 11.63 e 11.97. Sarebbe necessario rivedere tutti i livelli solo in caso di cedimento di quota 10.23 con una chiusura giornaliera.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

Sull'Autore

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicita'