Pubblicita'
Pubblicita'

Previsioni Prezzo Petrolio e Gas Naturale: il WTI Riprende Quota, Gas Senza Speranze nel Breve?

Da:
Alberto Ferrante
Pubblicato: Sep 25, 2023, 06:44 GMT+00:00

Il prezzo del petrolio greggio WTI passa di mano in territorio rialzista sopra i 90 dollari, mentre il gas ha perso lo slancio della scorsa settimana.

petrolio greggio gas naturale prezzo Depositphotos_7651298_s-2019-3.jpg

In questo articolo:

Il prezzo del petrolio greggio WTI passa di mano in questa apertura settimanale nuovamente in rialzo, sopra il target di rialzista principale di breve termine a 90 dollari.

Il gas naturale, invece, ha subito un nuovo arretramento nel corso dell’ennesimo tentativo di infrangere le resistenze a 2,8 e 3 dollari e adesso è sceso nuovamente sotto il pivot di 2,65 dollari.

Per il petrolio greggio e il gas naturale, al netto di possibili sorprese momentanee, il trend pare ormai ben chiaro: mentre l’oro nero continuerà a muoversi intorno ai 90 dollari e si proietterà già verso le resistenze intermedie a 92 e 93,5 dollari al barile, il gas continuerà a muoversi in area laterale tra i 2,5 e i 2,8 dollari.

Intanto, oggi al momento della scrittura, il petrolio greggio WTI segna esattamente 90,45 dollari al barile, mentre il gas naturale si trova a 2,628 dollari.

Previsioni sul prezzo del petrolio greggio WTI

Il prezzo del petrolio greggio WTI riparte da un livello tecnico assolutamente favorevole a nuovi allunghi, sopra il nuovo supporto di 90 dollari al barile. L’estensione più naturale vedrebbe il petrolio greggio tornare ai suoi massimi relativi raggiunti recentemente a quota 92,3 dollari, per poi estendersi fino a quota 93 o 93,5 dollari al barile.

Rialzi più ampi di così potrebbero senz’altro realizzarsi in settimana, ma la forte pressione ribassista in area di ipercomprato potrebbe agevolare rimbalzi ben violenti di quelli osservati recentemente.

Per questa ragione, ritengo di poter fissare a 93,5 dollari al barile l’estensione massima dell’uptrend, mentre non stupirebbe un consolidamento tra i 90 e i 91 dollari in vista di un proseguimento dei rialzi.

Lo scenario ribassista partirebbe solo da un calo oltre il supporto di 85 dollari al barile, e potrebbe coinvolgere ben presto i supporti intermedi a 83 e 82,5 dollari. Qualsiasi arretramento che dovesse fermarsi prima del supporto a 85 dollari non dovrebbe invece impensierire i traders rialzisti.

Previsioni sul prezzo del gas naturale

Il prezzo del gas naturale ha tentato senza successo un nuovo allungo sopra quota 2,8 dollari, riuscendo a superare la resistenza solo per una manciata d’ore, la settimana scorsa. Subito dopo, come prevedibile, il prezzo è tornato a scendere fino a toccare minimi settimana sotto quota 2,6 dollari.

In altri termini, il gas naturale ha seguito ancora una volta pedissequamente, stancamente, noiosamente la medesima impostazione degli ultimi mesi: tentativo di ripresa, avvicinamento al target (solo intermedio) di 2,8 dollari, leggero superamento e poi immediato rimbalzo.

In uno scenario del genere, con il prezzo in evidente stagnazione, non mi sento ancora di poter ipotizzare uno scenario rialzista di alcun tipo. Il prezzo non si smuoverà facilmente dal livello attuale e sarà molto difficile superare definitivamente i 3 dollari.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

Sull'Autore

Dopo la laurea in Economia Aziendale a Catania inizia a scrivere per diverse testate, prevalentemente di cultura, tecnologia ed economia. Con stretto riferimento alla collaborazione con FX Empire, iniziata nell’Aprile del 2018, ha curato una rubrica su analisi di premarket in Europa, prima di concentrarsi su analisi tecnica di materie prime, cambi valutari e criptovalute.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicita'