Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio – L’OPEC + potrebbe effettuare tagli più profondi per un periodo più breve

Sulla base di ciò che ho letto, i tagli potrebbero essere più profondi, ma per un periodo di tempo più breve. Resta sintonizzato e preparati per la volatilità fino all’annuncio finale.
James Hyerczyk
petrolio

I futures sul petrolio greggio intermedio e internazionale di riferimento del Brent negli Stati Uniti occidentali stanno negoziando nettamente in rialzo lunedì, riprendendo quasi la metà dell’esagerato sell-off di venerdì. La forza iniziale di oggi viene attribuita all’aumento dell’attività manifatturiera in Cina, che ha indicato l’aumento della domanda di carburante, e suggerisce che l’OPEC potrebbe approfondire i tagli alla produzione durante l’incontro di questa settimana, che potrebbe portare a un’offerta più stretta l’anno prossimo.

Alle 10:41 GMT, il greggio WTI di gennaio viene scambiato a $ 56,51, in rialzo di $ 1,34 o +2,43% e il greggio di febbraio Brent è a $ 61,95, in rialzo di $ 1,46 o +2,41%.

La Cina aumenta l’attività manifatturiera

Il quadro della domanda è diventato un po ‘più roseo durante il fine settimana dopo che la Cina ha registrato una forza sorpresa nel suo settore manifatturiero.

Un sondaggio privato sull’attività della fabbrica cinese a novembre è arrivato più forte del previsto lunedì, con l’indice dei responsabili degli acquisti di produzione Caixin/Markit per il mese che è salito a 51,8.

I dati diffusi nel fine settimana hanno mostrato che l’attività della fabbrica in Cina è cresciuta più del previsto. L’indice ufficiale dei responsabili degli acquisti (PMI) era a 50,2 a novembre, secondo il National Bureau of Statistics cinese.

Previsioni giornaliere

Probabilmente vedremo volatilità e possibilmente oscillazioni dei prezzi su due lati questa settimana mentre l’OPEC ei suoi produttori alleati si preparano per quello che dovrebbe essere un incontro interessante il 5 e 6 dicembre.

Venerdì, i prezzi sono crollati in parte perché le speranze di un risultato rialzista dall’incontro sono svanite dopo che i rapporti del ministro dell’energia russo hanno segnalato che è probabile che la Russia chiederà una modifica all’attuale accordo tra OPEC + per frenare la produzione nel tentativo di aumentare i prezzi del greggio.

Le aspettative erano che i tagli alla produzione si estendessero fino all’autunno del 2020 dopo un’estensione prevista a marzo o aprile del prossimo anno e ora sembra molto probabile che si concludano a marzo.

Inoltre, l’Arabia Saudita è un altro giocatore chiave da tenere d’occhio, ha detto il direttore generale Tudor, Pickering, Holt & Co. Michael Bradley. Ha osservato che l’incontro potrebbe ora essere “più controverso del previsto” poiché il paese sta inviando segnali che “non è più kosher” per i paesi che superano le loro quote di produzione.

Il ministro del petrolio iracheno ha dichiarato domenica che l’OPEC e i suoi alleati prenderanno in considerazione di approfondire i loro tagli alla produzione di petrolio di circa 400.000 barili al giorno (bpd) a 1,6 milioni di bpd.

Sulla base di ciò che ho letto, i tagli potrebbero essere più profondi, ma per un periodo di tempo più breve. Resta sintonizzato e preparati per la volatilità fino all’annuncio finale.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI