FXEMPIRE
Tutti
Ad
Pubblicita'
Pubblicita'
James Hyerczyk
Aggiungi ai segnalibri
petrolio

I futures sul petrolio greggio intermedio e internazionale di riferimento del Brent negli Stati Uniti occidentali stanno negoziando nettamente in rialzo lunedì, riprendendo quasi la metà dell’esagerato sell-off di venerdì. La forza iniziale di oggi viene attribuita all’aumento dell’attività manifatturiera in Cina, che ha indicato l’aumento della domanda di carburante, e suggerisce che l’OPEC potrebbe approfondire i tagli alla produzione durante l’incontro di questa settimana, che potrebbe portare a un’offerta più stretta l’anno prossimo.

Alle 10:41 GMT, il greggio WTI di gennaio viene scambiato a $ 56,51, in rialzo di $ 1,34 o +2,43% e il greggio di febbraio Brent è a $ 61,95, in rialzo di $ 1,46 o +2,41%.

Pubblicita'
Sai Dove Greggio Wti è diretto? Approfittane 

Your Capital is at Risk

La Cina aumenta l’attività manifatturiera

Il quadro della domanda è diventato un po ‘più roseo durante il fine settimana dopo che la Cina ha registrato una forza sorpresa nel suo settore manifatturiero.

Un sondaggio privato sull’attività della fabbrica cinese a novembre è arrivato più forte del previsto lunedì, con l’indice dei responsabili degli acquisti di produzione Caixin/Markit per il mese che è salito a 51,8.

I dati diffusi nel fine settimana hanno mostrato che l’attività della fabbrica in Cina è cresciuta più del previsto. L’indice ufficiale dei responsabili degli acquisti (PMI) era a 50,2 a novembre, secondo il National Bureau of Statistics cinese.

Pubblicita'

Previsioni giornaliere

Probabilmente vedremo volatilità e possibilmente oscillazioni dei prezzi su due lati questa settimana mentre l’OPEC ei suoi produttori alleati si preparano per quello che dovrebbe essere un incontro interessante il 5 e 6 dicembre.

Venerdì, i prezzi sono crollati in parte perché le speranze di un risultato rialzista dall’incontro sono svanite dopo che i rapporti del ministro dell’energia russo hanno segnalato che è probabile che la Russia chiederà una modifica all’attuale accordo tra OPEC + per frenare la produzione nel tentativo di aumentare i prezzi del greggio.

Le aspettative erano che i tagli alla produzione si estendessero fino all’autunno del 2020 dopo un’estensione prevista a marzo o aprile del prossimo anno e ora sembra molto probabile che si concludano a marzo.

Inoltre, l’Arabia Saudita è un altro giocatore chiave da tenere d’occhio, ha detto il direttore generale Tudor, Pickering, Holt & Co. Michael Bradley. Ha osservato che l’incontro potrebbe ora essere “più controverso del previsto” poiché il paese sta inviando segnali che “non è più kosher” per i paesi che superano le loro quote di produzione.

Il ministro del petrolio iracheno ha dichiarato domenica che l’OPEC e i suoi alleati prenderanno in considerazione di approfondire i loro tagli alla produzione di petrolio di circa 400.000 barili al giorno (bpd) a 1,6 milioni di bpd.

Sulla base di ciò che ho letto, i tagli potrebbero essere più profondi, ma per un periodo di tempo più breve. Resta sintonizzato e preparati per la volatilità fino all’annuncio finale.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

DISCLAIMER IMPORTANTE
Il contenuto fornito su questo sito web include notizie generiche e pubblicazioni, le nostre analisi, opinioni personali e contenuti forniti da terze parti, che sono intesi solo per scopi di istruzione e ricerca. Non costituisce e non dovrebbe essere letto come raccomandazione o consiglio a intraprendere qualsiasi azione, inclusi investimenti o acquisti di qualsiasi prodotto. Prima di prendere qualsiasi decisione finanziaria, dovresti effettuare le tue proprie valutazioni, applicare la tua discrezione e consultare solo i soggetti competenti di tua fiducia. Il contenuto del sito web non risulta diretto personalmente a te e noi non possiamo tenere in considerazione la tua situazione finanziaria e i tuoi bisogni. Le informazioni contenute in questo sito non sono necessariamente fornite in tempo reale né risultano necessariamente accurate. I prezzi qui riportati potrebbero essere forniti da market makers e non dalle borse. Qualsiasi operazione di trading o altra decisione finanziaria che farai ricadrà sotto la tua piena responsabilità e non dovresti affidarti completamente a nessuna informazione fornita in tutto il sito. FX Empire non offre nessuna garanzia riguardante le informazioni contenute nel sito e non si può assumere alcuna responsabilità per qualsiasi perdita finanziaria di trading che puoi patire per esserti affidato a qualsiasi informazione contenuta in questo sito. Il sito web può includere pubblicità e altri contenuti promozionali e FX Empire può ricevere un compenso da terze parti in relazione al contenuto. FX Empire nono appoggia le terze parti, non raccomanda l'utilizzo di alcun servizio e non si assume la responsabilità per qualsiasi utilizzo di servizi o siti web forniti da terze parti. FX Empire e i suoi dipendenti, agenti, filiali e associati non sono responsabili e non dovrebbero essere ritenuti tali per alcuna perdita o danno risultante dal tuo utilizzo del sito o dal tuo affidamento sulle informazioni fornite su questo sito.
DISCLAIMERS DI RISCHIO
Questo sito include informazioni sulle criptovalute, contratti differenziali (CFDs) e altri strumenti finanziari, e sui brokers, le borse e altre entità che effettuano trading in questi strumenti. Sia le criptovalute che i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere il proprio capitale. Dovresti considerare attentamente se comprendi il funzionamento di questi strumenti e se puoi permetterti di sostenere il rischio elevato di perdere il tuo denaro. FX Empire ti incoraggia a effettuare le tue ricerche personali prima di effettuare qualsiasi decisione d'investimento, e di evitare di investire in qualsiasi strumento finanziario di cui tu non abbia una comprensione completa sul funzionamento e sui suoi rischi.