Oro Analisi Fondamentale per il 9 Gennaio 2017 Previsioni

6 mesi faDaJames Hyerczyk

Nella giornata di venerdì i future sull’oro hanno chiuso in ribasso; gli investitori hanno reagito all’impennata del dollaro favorita dai dati economici positivi dagli Usa della scorsa settimana, culminati nel rapporto contrastante sulle buste-paga del settore non agricolo di venerdì.

Seppur non strabilianti, i dati NFP hanno comunque mosso le acque rafforzando l’ipotesi di un prossimo innalzamento di tassi da parte della Fed.

Chi venerdì ha letto, interpretato e agito in base al dato principale, probabilmente ha acquistato oro per essere poi preso in contropiede. I veri vincitori del giorno sono stati i trader che hanno guardato oltre il dato principale, analizzando il rapporto in maggiore profondità.

Secondo il Bureau of Labor Statistics, nel mese di dicembre l’economia USA ha creato 156.000 nuovi posti di lavoro, a fronte di un incremento di 178.000 previsto dei trader. Il tasso di disoccupazione è passato dal 4,6% al 4,7%, ma il salario medio orario è aumentato di 10 centesimi raggiungendo i $ 26, per un incremento annualizzato del 2,9%.

Nella giornata di venerdì, su Comex i future sull’oro con scadenza a febbraio hanno chiuso a 1173,40 $, in ribasso di 7,90 $ (-0,67%). Da inizio settimana, hanno guadagnato 21,70 $ (+1,88%).



Previsioni

Per le previsioni a breve termine bisogna tener conto sia del quadro tecnico che dei fondamentali.

Da un punto di vista tecnico, il trend principale è ribassista, ma al momentum ha virato in rialzo da quando, il 14 dicembre, la Fed ha innalzato i tassi di interesse. In sostanza il mercato ha ritracciato il 50% (1180,20 $) della rottura ribassista dal massimo di novembre a 1236,10 $ al minimo di dicembre a 1124,30 $.

In base all’azione di prezzo della scorsa settimana, la direzione dell’oro nel breve termine sarà probabilmente determinata della reazione dei trader in prossimità dei 1180,20 $. Se i compratori continueranno ad entrare, il rally potrebbe estendersi fino a 1193,40 $; se i venditori continueranno a premere sul mercato, potremmo osservare una rottura verso l’area 1155,10-1147,80.

I fondamentali sono contrastanti. Questo perché fino a venerdì scorso l’oro non ha seguito gli indicatori tradizionali, che includono i tassi di interesse dei titoli del Tesoro, il dollaro USA e gli indici azionari USA.

Nella giornata di venerdì, per esempio, abbiamo osservato un’ondata di vendite di oro favorita probabilmente dall’impennata del dollaro e dei mercati azionari.
Nel corso della settimana il mercato dell’oro potrebbe subire influenze di natura politica. Il Congresso darà il via alle procedure di conferma degli aspiranti membri del Governo nominati dal neo eletto presidente Donald Trump. Alcuni ritengono potrebbero sorgere dei problemi tali da creare quel tanto di incertezza da sostenere il mercato dell’oro, scenario che collima con le recenti voci secondo le quali gli investitori starebbero acquistando oro poiché dubitano sulla capacità di Trump di guidare un governo.

LE MIGLIORI PROMOZIONI DA
Top Promotions

I MIGLIORI BROKER DA
Reviews

FX Empire - la società, i dipendenti, le società sussidiarie e i soci non sono da ritenersi responsabili né individualmente né congiuntamente rispetto a ogni eventuale perdita o danno derivante dall'utilizzo delle informazioni fornite da questo sito. I dati contenuti in questo sito non sono necessariamente forniti in tempo reale né sono necessariamente corretti.
FX Empire potrebbe ricevere un compenso da parte delle società presentate sul network.

Tutti i prezzi qui presenti sono forniti da intermediari finanziari (market maker) e non fanno direttamente riferimento alle borse. Per questo motivo le quotazioni potrebbero non essere accurate e potrebbero discostarsi dal prezzo di mercato effettivo. FX Empire non assume su di sé responsabilità alcuna rispetto a eventuali perdite derivanti dall'utilizzo dei dati forniti.