FXEMPIRE
Tutti
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
12,257,518Confermati
554,062morti
7,127,262Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
James Hyerczyk

Lunedì il prezzo dell’oro ha subito un crollo, calando di oltre l’1% durante gli scambi iniziali, mentre le preoccupazioni per l’escalation delle controversie commerciali venivano smorzate dalla stipula di un accordo tra Stati Uniti e Messico che ha portato al rinvio delle tariffe che avrebbero dovuto prendere il via oggi. La maggior parte della pressione di vendita era connessa al profit taking posto in essere da quei trader che hanno acquistato l’oro per proteggersi dalla debolezza del mercato azionario.

Alle 10.02 GMT l’oro Comex in scadenza ad agosto si attesta a $ 1.332,10, in calo di $ 14,00 (-1,04%).

Il mercato potrebbe farsi complicato questa settimana, dato che il rialzo durato 12 gg – che totalizza a $ 78,10 – è stato alimentato da numerosi fattori.

Gli investitori emotivi che hanno acquistato a titolo di “rifugio sicuro”, probabilmente oggi abbandoneranno il metallo prezioso. Hanno valutato che le tariffe del 5% contro le importazioni messicane avrebbero danneggiato l’economia americana; ora che c’è un accordo, questi investitori non hanno motivo di mantenere le proprie posizioni.

Il forte sell-off non significa che il rialzo sia finito, visto che principalmente è stato determinato dal forte calo dei rendimenti dei titoli dei tesoro USA e da una variazione del trend al ribasso nel dollaro statunitense: il dollaro debole tende a far salire la domanda estera di oro denominato in dollari.

Dato che l’oro è un investimento e non un bene rifugio vero e proprio, è probabile che il prossimo acquisto venga alimentato da chi è in cerca di valore.

Visto che l’intervallo di 12 giorni è compreso tra $ 1.274,60 e $ 1.352,70, la zona con il valore migliore si piazza tra $ 1.313,70 e $ 1.304,40. È probabile che un ritorno in questa zona offra la migliore opportunità di acquisto.

Si cercano ancora opportunità di acquisto grazie al dollaro più debole; è probabile che rimanga sotto pressione fino a quando la Fed non taglierà i tassi o annuncerà che l’economia è abbastanza stabile da mantenere i tassi di interesse ai livelli attuali. Il prossimo incontro della Fed di due giorni è previsto per il 17-18 giugno.

Previsione giornaliera

L’unico report di lunedì è il JOLTS Job Openings. Si prevede che arrivi a 7,50 milioni, leggermente migliore rispetto ai 7,49 milioni del mese scorso. Nel corso della settimana i trader potranno reagire ai report sull’inflazione dei consumatori e sulle vendite al dettaglio.

Ancora più importante, i membri della Fed sono in silenzio stampa, quindi non sentiremo nulla dai responsabili delle banche centrali fino a dopo la riunione della Fed della prossima settimana.

Escludendo una eventuale escalation della disputa commerciale tra Stati Uniti e Cina, non c’è molto in agenda che potrebbe spostare i prezzi significativamente in alto. Durante la settimana si potrebbe assistere a un ritracciamento del precedente break odierno, ma gli investitori saranno comunque alla ricerca di valore; la migliore opportunità per acquistare arriverà con il test tra $ 1.313,70 e $ 1.304,40.

La price action della settimana sarà guidata principalmente dai rendimenti del Tesoro, dalla propensione al rischio e dall’andamento del dollaro USA.

Pubblicita'
Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio